CONFAGRICOLTURA ALESSANDRIA: RIVEDERE LA PEC, A CAUSA DEI RINCARI RISCHIO POVERTA’ NEL MONDO

L’aumento dei prezzi delle materie prime agricole, unite alla carenza di forniture, stanno spingendo milioni di persone in tutto il mondo verso il rischio di povertà e malnutrizione, è la denuncia di Confagricoltura.

Il Presidente di Confagricoltura Alessandria, Luca Brondelli ha detto: “E’ indispensabile fornire un sostegno urgente e coordinato ai Paesi in situazione di insicurezza alimentare. E’ questa la richiesta congiunta che è stata indirizzata alla comunità internazionale dai leader della Banca mondiale, del Programma alimentare della FAO, del Fondo monetario internazionale (FMI) e dell’Organizzazione mondiale del commercio (WTO)”.

Il Fondo Monetario Internazionale ha rivisto al ribasso le previsioni riguardanti la crescita economica a livello globale per il 2022 e il 2023, sostenendo che, a causa della guerra in corso tra Russia e Ucraina, ci saranno danni pesantissimi per i paesi che importano cereali e energia, essendo i due paesi in guerra grandi esportatori.

Le vendite all’estero di grano e orzo provenienti da Russia e Ucraina rappresentano, da sole, il 30 per cento delle esportazioni mondiali, l’Ucraina è inoltre il quarto esportatore mondiale di mais, materia prima per cui i futures alla Borsa di Chicago hanno raggiunto il livello più alto dal 2012.

Il Direttore di Confagricoltura Alessandria, Cristina Bagnasco, ha aggiunto: “Alla luce di questi scenari, c’è da chiedersi se il nuovo corso della PAC sia adeguato alle sfide alle quali l’Unione Europea è chiamata a rispondere. Il potenziale produttivo dell’agricoltura europea, che è tra i più avanzati al mondo, e la competitività delle imprese che producono per il mercato vanno salvaguardati” mentre il Presidente Luca Brondelli ha concluso: “ Va anche ricordato che i capi di Stato e di Governo della UE hanno preso posizione a favore della riduzione della dipendenza dalle importazioni di prodotti agricoli chiave e hanno chiesto alla Commissione di affrontare la questione della sicurezza alimentare globale. Non si tratta di rimettere in discussione gli obiettivi della transizione ambientale, ma di assicurare, come è possibile grazie alle innovazioni tecnologiche, la sostenibilità ambientale dell’agricoltura europea con quella sociale ed economica”.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: