UN GRANDE FINALE PER AUTUNNO IN REGATA E IL GORILLA GANG CUP DELLA I ZONA FIV

Si è svolto sabato e domenica un altro week-end di regate allo Yacht Club Sanremo, dove si è concluso Autunno in Regata, la seconda delle quattro tappe del trentanovesimo Campionato Invernale West Liguria e la seconda edizione del Trofeo Gorilla Gang Cup.

Nella capitale del Ponente Ligure si sono date battaglia in mare le imbarcazioni delle classi ORC A, ORC B e IRC. La giornata di sabato ha visto la partenza alle ore 12 con un vento di Grecale sugli 8-10 nodi che ha permesso una bella regata molto tecnica e, nonostante la situazione meteo difficile su tutto il Tirreno ci sono stati anche dei piccoli sprazzi di sole. Dopo la regata di sabato c’è stata la bellissima festa serale organizzata presso la splendida Villa Nobel di Sanremo, dove i velisti sono stati accolti da un ricco buffet e da uno spettacolo musicale dal vivo. La giornata di domenica è stata caratterizzata dalla completa assenza di vento, che ha costretto il Comitato di Regata ad annullare la gara.

Nella classifica generale di Autunno in Regata la vittoria nella Overall è andata a Il Pignone di Mare III di Federico Stoppani, nella Classe ORC A la vittoria è andata a Farewell di Alberto Franchella seguito da Melissa II di Dario Gioffredo e She is the One di Francesco Corazza. Nella Classe ORC B vittoria per Il Pignone di Mare III seguito da Resolute Salmon e Obi Wan di Elisia Minio. Nella Classe IRC vittoria ancora perIl Pignone di Mare III seguito da Gorilla Gang e Candelluva.

Il prossimo appuntamento organizzato dallo Yacht Club Sanremo sarà la trentottesima edizione del Meeting Internazionale del Mediterraneo per la Classe Optimist che vedrà ben centosettanta iscritti e la seconda tappa delle Dragon Winter Series, che saranno entrambe in calendario dal 16 al 18 novembre. Il Campionato West Liguria ritornerà il prossimo anno con Inverno in Regata in programma il 21 e 22 gennaio e il Festival della Vela in programma il 25 e 26 febbraio.

“LORO NON SANNO”, IL QUINTO RACCONTO BREVE DI LUIGI SPIOTA

Prosegue la produzione letteraria di Luigi Spiota, lo scrittore alessandrino di nascita ma varazzino d’adozione che, dopo il successo dei suoi primi due libri e di quattro racconti brevi ha appena pubblicato un nuovo racconto, dal titolo “Loro non sanno – Mia u fratin, U’l’è u megiu du ballu”.

Luigi Spiota ha pubblicato il suo primo romanzo, dal titolo Villombrosa, due anni fa, riscuotendo un successo davvero inaspettato, a cui poi è seguito il suo secondo libro, sempre in forma cartacea, dal titolo I racconti delle veglie, passando poi alla pubblicazione in formato on-line ed e-book quest’anno con una serie di racconti brevi: “La mula di Gioè” a maggio, “C’era la guerra – Proprio come oggi” a giugno, “Giovanna” a luglio, “Vitaly: Sono qui, Dio!” a ottobre e adesso “Loro non sanno… Mia u Fratin – U’ l’è u megiu du ballu”. Il dottor Enrico Gamba ha affiancato lo stile di Luigi Spiota a quello del famoso autore brasiliano Paulo Coleho, autore di romanzi celebri quali L’alchimista e Sulle sponde del fiume Piedra mi sono seduto e ho pianto.

Luigi Spiota, alessandrino di nascita, si è trasferito a Varazze nel 1975 per motivi di lavoro, nel corso degli anni ha maturato la sua trasformazione, unendo la sua formazione piemontese al carattere ligure. Attivo nel mondo del volontariato cittadino e di frazione, in particolare dopo il pensionamento, guida gruppi di appassionati camminatori nell’entroterra varazzino e insegna a costruire e a fare manutenzione dei muretti a secco. Negli ultimi anni ha scoperto la sua vocazione per la scrittura con romanzi e racconti molto apprezzati.

LE FESTIVITA’ DI FINALE LIGURE SI APRONO CON NATALE NEL MONDO E IL CONCERTO DI RICCARDO PAMPARARO

Giovedì prende ufficialmente il via il calendario degli eventi natalizie del Comune di Finale Ligure con una serie di iniziative che si svolgeranno nelle diverse frazioni del Comune e che saranno adatte a tutte le fasce di età.

Da giovedì 8 dicembre fino a venerdì 6 gennaio presso il Teatro delle Udienze di Finalborgo, la frazione inserita all’interno del Circuito de I Borghi più belli d’Italia, sarà allestito il percorso museale Natale nel Mondo, un vero e proprio viaggio tra i continenti della terra, per scoprire le tantissime facce del Natale tra addobbi, ricette, racconti e installazioni provenienti da quattordici nazioni diverse sparse tra quattro continenti per un’unica festa. Sempre al Teatro delle Udienze, per i più piccoli, ci sarà la Caccia a Babbo Natale, da seguirlo in giro per il mondo scoprendo le tappe del suo viaggio in un’unica notte, un’avventura magica immersi nell’atmosfera natalizia di Natale nel Mondo che sarà disponibile in diverse fasce orarie per i bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni, per tutti gli eventi in programma si può consultare il sito ufficiale www.teatrodelleudienze.com

Infine per i più grandi alle ore 21 l’Università delle Tre Età del Finale, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Finale Ligure organizza il Concerto di Natale nell’affascinante cornice dei Chiostri di Santa Caterina a Finalborgo con la magia della chitarra classica di Riccardo Pampararo con ingresso libero.

PRENDONO IL VIA AD ALBISSOLA MARINA GLI INCONTRI PER IL CENTENARIO DI ENRICO BONINO

In occasione del centenario della nascita di Enrico Bonino il Comune di Albissola Marina celebra il suo poeta più famoso con una serie di incontri che inizieranno questo sabato.

Il primo incontro si terrà sabato alle ore 17 e 30 presso il Centro Esposizioni del MuDA di Albisola Marina e si aprirà con i saluti ufficiali del Sindaco di Albissola Marina, Gianluca Nasuti e l’introduzione alla figura del poeta da parte del critico letterario Silvio Riolfo Marengo, dopo di che, per omaggiare il grande poeta, saranno lette alcuni dei suoi versi più famosi da Donatella Francia e la giornata di commemorazione si concluderà con la proiezione del film documentario “Enrico Bonino Poeta oltre i confini” di Beppe Rizzo, tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

Enrico Bonino nacque ad Albissola Marina il 6 dicembre del 1922, in una famiglia appassionata di cultura e di impegno civile, dal 1946 lavorò come amministratore pubblico presso la Camera di Commercio di Savona e, dal 1968 al 1974 fu Sindaco di Albissola Marina. Nel corso della sua vita collaborò con numerose riviste letterarie italiane e ottenne importanti riconoscimenti. Le sue opere sono state inserite in importanti antologie italiane e straniere, nel 1994 venne insignito della Laurea Honoris Causa in Lettere e Filosofia da parte dell’Università di Genova, è scomparso il 13 luglio del 2005. Nel 2016 il Comune di Albissola Marina ha intitolato ad Enrico Bonino la piazza presso il Lungomare degli Artisti.

RITORNA A CELLE LIGURE L’OPERA SEICENTESCA LA PESCA IN MASCHERA

Nella mattinata di ieri è ritornato a casa dopo oltre ottant’anni il dipinto La pesca in maschera, opera di un autore anonimo di Celle Ligure risalente al XVII secolo.

L’opera, un capolavoro della pittura seicentesca, era custodito da oltre ottant’anni, dal lontano 1939, all’interno dei locali dell’ex Pinacoteca del Comune di Savona. Nella mattinata di ieri il Sindaco di Celle Ligure, Caterina Mordeglia, insieme all’Assessore alla Cultura, Giorgio Siri e una delegazione formata da funzionari comunali, artisti cellesi e semplici cittadini appassionati d’arte, insieme al restauratore Stefano Meirana, hanno preso in custodia la preziosa tela direttamente dalle mani del Sindaco di Savona, Marco Russo e dell’Assessore alla Cultura del Comune di Savona, Nicoletta Negro.

L’opera La pesca in maschera, delle dimensioni di due metri e mezzo per due metri e settanta, sarà riportata nei prossimi giorni a Celle Ligure, dove sarà temporaneamente collocata negli spazi recentemente rinnovati dell’ex Cinema Giardino, dove sarà sottoposta ad un intervento di restauro molto delicato, con delle fasi che saranno comunicate a breve del Comune di Celle Ligure.

UN GRANDE SUCCESSO A VARAZZE PER LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DEL PROFESSOR TIZIANO FRANZI

Un pubblico molto numeroso e attento ha assistito sabato alla presentazione del libro del professor Tiziano Franzi dal titolo Varazze – Notizie storiche e personaggi, che si è tenuta presso la Biblioteca Civica Eugenio Montale di Varazze nell’ambito della rassegna del Lunedì Letterario.

La presentazione del libro è stata introdotta dall’Assessore alla Biblioteca e alla Cultura del Comune di Varazze, Mariangela Calcagno, che ha portato i saluti ufficiali dell’Amministrazione Comunale e le felicitazioni per questa nuova e autentica chicca che arricchisce sensibilmente la conoscenza di Varazze e del suo territorio, partendo dalle origini fino ad arrivare ai nostri giorni.

Il Presidente della Società di Storia Patria di Savona, dottor Furio Cicilot, prima del dialogo con l’autore ha svolto una descrizione molto ampia e dettagliata del contenuto del libro, soffermandosi su alcuni capitoli che riguardano l’affermazione e la crescita di Varazze nel campo delle costruzioni navali e del turismo, che attirò i nomi più importanti del Gotha culturale internazionale, precisando il valore antologico della pubblicazione, colonna portante della narrazione.

Il professor Tiziano Franzi, autore della pubblicazione, ha letto alcuni brani precisando l’importanza di Varazze nel suo contesto storico e imprenditoriale, parlando dell’epopea dei Brigantini che portarono il nome della città in tutti i mari del mondo e ricordando la figura dell’armatore Lavarello di Camogli, che a Varazze si stabilì per seguire i lavori delle sue commesse di lavoro, dando lo spunto per la storia d’amore della figlia Rosa con il compositore Francesco Cilea. Un libro davvero da sfogliare con calma, per entrare con profondità nel suo tessuto e viverne le emozioni e i ricordi che ne sono la cornice, questa è la sensazione che offre Varazze – Notizie storiche e personaggi da chi ha letto l’opera di Tiziano Franzi che, probabilmente, avrà un successo significativo anche al di fuori dell’ambito cittadino.

GLI EVENTI NATALIZI DI COGOLETO PRENDONO IL VIA NEL WEEK-END

Questo week-end si inaugurano ufficialmente le iniziative natalizie del Comune di Cogoleto con due giornate, venerdì e sabato, ricche di eventi per tutte le età.

Il via alle Festività Natalizie della città natale di Cristoforo Colombo inizierà venerdì alle or 15, con una parata itinerante lungo le vie del Centro Storico cogoletese dove saranno presenti numerosi stand di prodotti enogastronomici natalizi. Alle ore 16 spazio ai più piccoli con l’inaugurazione della Casetta di Babbo Natale nella centralissima Piazza Raimondi mentre in Piazza Matteotti saranno presenti i volontari della Croce Rossa di Cogoleto che proporranno panettoni, caldarroste e tante altre prelibatezze del periodo natalizio. La giornata di venerdì si concluderà alle ore 18 e 15 con il benvenuto alla Magia del Natale con l’accensione del grande albero di Piazza Giusti.

La giornata di sabato sarà dedicata alla solidarietà, con i volontari della Fondazione Gigi Ghirotti e del Gruppo Alpini che saranno presenti con il Mercatino di Natale il cui ricavato della vendita dei prodotti sarà devoluto interamente in beneficenza a favore della Fondazione Gigi Ghirotti, sempre i volontari venderanno le focaccette fritte. Alle ore 16 presso l’Auditorium Berellini si terrà il Concerto di Natale degli Zena Singers, con ingresso libero, che proporranno il meglio della musica dei grandi cantautori italiani.

IL NUOVO CALENDARIO ASSOCIATIVO DI CIA ALESSANDRIA E’ DEDICATO ALLA TECNOLOGIA IN AGRICOLTURA

E’ in distribuzione il nuovo calendario associativo 2023 di Cia Alessandria che, quest’anno, ha come tema TecnoloCIA, con protagonista l’innovazione tecnologica in agricoltura tra cambiamento delle tecniche e ricambio generazionale che stanno rinnovando il settore.

Nelle pagine del nuovo calendario associativo di Cia Alessandria ci saranno sensori, trattori intelligenti, droni, app per cellulari. L’organizzazione agricola ha scelto dodici aziende associate che sfruttano la tecnologia innovativa nel settore, ogni mese sarà dedicato ad un’azienda associata con i contatti di riferimento e le spiegazioni di approfondimento. Come ha spiegato la Presidente Provinciale, Daniela Ferrando: “L’agricoltura moderna è quella di precisione, realizzata attraverso la raccolta automatica, l’integrazione e l’analisi di dati provenienti dal campo, da sensori e da qualsiasi altra fonte terza. Cia Alessandria promuove l’innovazione tecnologica in agricoltura, che porta numerosi vantaggi: economici, ambientali, benefici per la salute dell’uomo e delle colture, oltre a produrre standard di maggiore qualità”.

Le dodici aziende protagoniste del calendario 2023 di Cia Alessandria sono Fratelli Vanotti con l’app gestionale Xfarm, Il Faldo con il sistema di raffreddamento Vacuum, Villa Sparina con i mezzi agricoli e l’impianto di fitodepurazione delle acque, Sardo Walter con il parco macchine agricole, Sassaia con la tecnologia Oculyze in cantina, Verde Commerce con i sistemi automatizzati per il monitoraggio in vivaio, Massini Loredana per il parco macchine, Cascina Vellero per il Carro United per miscelare il mangime per l’allevamento, Il Colle per la vendemmiatrice automatizzata per il raccolto in pendenza, Azienda Agricola Vailati per l’impianto di mungitura, Azienda Agricola Camera per il parco macchine e Cantina del Monferrato – Fratelli Arditi per la linea di imbottigliamento.

L’INIZIATIVA DEI PRODUTTORI DEL GAVI A FAVORE DELL’OSPEDALE PEDIATRICO DI ALESSANDRIA

La Cantina Produttori del Gavi ha organizzato a partire da ieri un’importante iniziativa il cui ricavato andrà in beneficenza alla Fondazione Uspitalet di Alessandria, che sosterrà l’Ospedale Infantile cittadino.

I produttori del pregiato vino dei colli alessandrini hanno infatti messo a disposizione trecento bottiglie dell’etichetta Primi Grappoli Gavi DOCG, il cui ricavato andrà a favore del Sistema Nirvana, una tecnologia che permette ai bambini di sottoporsi alla riabilitazione divertendosi, grazie all’utilizzo di immagini e a corpo libero e senza dover utilizzare i caschi o i visori grazie alla sua multisensorialità.

L’obiettivo della Fondazione Uspitalet è quello di raccogliere la somma di quarantottomila Euro, la somma necessaria per acquistare il sistema immersivo Nirvana, che attualmente viene già utilizzato presso l’Ospedale Pediatrico Gaslini di Genova. L’installazione del Sistema Nirvana permetterà a circa sessanta bambini ogni anno, provenienti da tutta la Provincia di Alessandria e non solo di aver accesso a questo percorso stimolante e divertente per affrontare la riabilitazione con il sorriso.

IL COMUNE DI OVADA HA INASPRITO LE SANZIONI CONTRO CHI ABBANDONA I RIFIUTI

Il Comune di Ovada prosegue e, anzi, rafforza la sua politica di tolleranza zero verso gli incivili che abbandonano i rifiuti lungo le strade, con la nuova delibera approvata dal Consiglio Comunale saranno infatti inasprite le multe.

La nuova sanzione per chi sarà scoperto ad abbandonare i propri rifiuti sul territorio comunale sarà multato con una somma di 166 Euro. La politica di tolleranza zero è stata intrapresa dal Comune di Ovada nel febbraio di quest’anno e, nei primi dieci mesi sono state elevate una cinquantina di multe. La politica contro l’abbandono dei rifiuti del Comune di Ovada segue la stessa linea di quella del Comune di Acqui Terme, anch’esso servito da Econet.

In questi mesi nel territorio del Comune di Ovada si è avuta una riduzione significativa del numero di rifiuti abbandonati tuttavia, come segnalano dal Comune, gli incivili tendono ad abbandonare i rifiuti negli stessi punti, come l’area della Fornace e la Strada Rebba, tra i problemi segnalati dai Consiglieri Comunali di opposizione vi è quello dei cestini stradali che, molte volte, sono troppo pieni e vengono svuotati troppo poco di frequente, rischiando di creare un invito all’abbandono.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: