CELLE LIGURE, IL SINDACO CATERINA MORDEGLIA RIFERIRA’ AL MINISTRO ENRICO GIOVANNINI LA SITUAZIONE DEL RIO SANTA BRIGIDA

La vicenda del cantiere sul Rio Santa Brigida a Celle Ligure, di cui ci siamo già occupati nelle settimane scorse, e che vede un contenzioso aperto tra il Comune di Celle Ligure e ANAS, ultima la vicenda dello sversamento fognario, con tanto di cattivi odori segnalati dai residenti, sembra che stia per avere delle novità.

Tramite la pagina Facebook ufficiale del Comune, il Sindaco di Celle Ligure, Caterina Mordeglia, ha comunicato che ANAS è in attesa di ricevere, nella giornata di oggi, il progetto per il consolidamento delle case redatto nel rispetto delle indicazioni del Comitato Tecnico Urbanistico.

Da oggi il Sindaco Mordeglia chiederà conferma, per iscritto e verbalmente, dell’avvenuta consegna ad ANAS del progetto di consolidamento e delle tempistiche della sua realizzazione. Il Sindaco prosegue spiegando che esiste una situazione di criticità e che ANAS non ha mai fornito le certezze sui modi e sui tempi ipotizzati nel corso dell’incontro avvenuto il 3 giugno.

Il Sindaco Mordeglia ha chiamato il Presidente della Regione, Giovanni Toti, per interessarlo al problema e, a breve farà prevenire una nota descrittiva della situazione ad ANCI Liguria, che sarà presentata in tutti gli incontri in cui si parlerà del tema della viabilità, a partire da quello di lunedì con il Ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, dove si parlerà dei cantieri aperti su autostrade e strade e della difficoltà nella circolazione veicolare.

PALLAVOLO ACQUI TERME, PARLA IL PATRON VALNEGRI: IL NOSTRO PERCORSO IN SERIE B1 PROSEGUE

Ora è ufficiale. La Pallavolo Acqui Terme parteciperà per il sesto anno consecutivo al campionato di serie B1 Nonostante le numerose difficoltà sorte nelle ultime due stagioni, che avevano portato ad un periodo di riflessione, il patron Claudio Valnegri ha sciolto le riserve e ha confermato che Acqui Terme continuerà ad avere una formazione nel terzo livello pallavolistico femminile nazionale.

Nonostante le grosse difficoltà che ci sono – racconta il numero uno della società – tenendo conto anche del fatto che la situazione pandemica sembra che stia migliorando, con gli altri dirigenti abbiamo deciso di proseguire il nostro percorso. Per il sesto anno di fila la Pallavolo Acqui Terme sarà al via al campionato di serie B1. Sarà un grosso sacrificio per noi, ma con la volontà dei dirigenti, dello staff tecnico, delle ragazze che sceglieranno di rimanere con noi, saremo ancora qui a giocarci questa categoria, al meglio delle nostre possibilità”

Come sarà la squadra?

“Sarà una squadra composta sia da ragazze giovani e motivate che hanno voglia di mettersi alla prova e sia da ragazze con un po’ di esperienza in questo campionato, che speriamo di riconfermare dal roster della scorsa stagione. Ci sono ragazze che, pur a mio avviso potendo ambire a categorie più importanti, hanno scelto di rimanere ad Acqui: la cosa mi fa molto piacere e onore e non smetterò mai di ringraziarle.

Ci saranno anche degli addii, che mi spiacciono, come è logico che sia: tuttavia, tutte quelle che si sono impegnate per la nostra maglia continuerò sempre a ringraziarle. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di essere una realtà dove le ragazze possano crescere sportivamente disputando un campionato di livello, come è quello di B1. Poi, se un atleta, dopo essere stata ad Acqui Terme, riesce ad arrivare a categorie più alte, non può che essere motivo di orgoglio per noi. La maggior parte delle ragazze che abbiamo avuto qui so che hanno un bel ricordo di noi, e spero che rimarrà sempre così”

Parlando, invece, di quello che sarà il prossimo campionato, patron Valnegri afferma:

“Vedremo che campionato sarà il prossimo e quante squadre ci saranno. Sicuramente come noi molte altre società avranno fatto le loro valutazioni ed hanno attraversato delle difficoltà. Non nascondo che la scorsa stagione non si è conclusa con molto entusiasmo, sia da parte mia, della dirigenza e dello staff. Tuttavia, abbiamo deciso di proseguire con il nostro impegno, quindi ci metteremo tutta la volontà e la forza di fare del nostro meglio con le risorse che avremo a disposizione”

L’ON. FEDERICO FORNARO PRESENTA AD OVADA IL SUO NUOVO LIBRO “2 GIUGNO – STORIA DI UN REFERENDUM”

Sabato prossimo presso il Giardino della Scuola di Musica Rebora di Ovada, l’On. Federico Fornaro presenterà il suo nuovo libro dal titolo “2 Giugno – Storia di un Referendum”, pubblicato da Bollati Boringhieri.

La presentazione, alle ore 18 con ingresso libero, è patrocinata dal Comune di Ovada e dall’Associazione Memoria della Benedicta e dall’ANPI Sezione Paolo Marchelli di Ovada.

Insieme all’autore interverranno Daniele Borioli, presidente dell’Associazione Memoria della Benedicta e Luciana Ziruolo direttore dell’ISRAL Alessandria.

Il nuovo libro di Federico Formaro affronta il tema del passaggio istituzionale, con cui l’Italia passò dalla Monarchia alla Repubblica, concludendo la lunga transizione dal fascismo allo stato democratico, iniziata il 25 luglio del 1943.

Il Referendum del 2 giugno 1946 fu anche importante perché, per la prima volta nella storia italiana, le donne poterono votare al pari degli uomini e ventuno di loro furono elette all’Assemblea Costituente.

Come scrisse Piero Calamandrei: “Mai nella storia è avvenuto, né mai ancora avverrà che una repubblica sia stata proclamata per libera scelta di popolo mentre era ancora sul trono il re”.

Il periodo che passa dalla dittatura alla repubblica è una fase complessa e con diverse contraddizioni che l’autore rilegge alla luce del dibattito sulla questione istituzionale e del controverso approdo, alla scelta referendaria, analizzando la competizione tra gli Alleati per l’egemonia sul Mediterraneo.

E ORA… DANZIAMO!, TRE SERATE DI SAGGIO DEL DANZASTUDIO VARAZZE AL TEATRO DON BOSCO

Da lunedì a mercoledì gli allievi dei corsi della Scuola Danzastudio Varazze si esibiranno, sotto la guida dei loro insegnanti, nel saggio “E ora… Danziamo”, tre serate nel Teatro Don Bosco, sotto la guida degli insenanti Federica Valle per Hip Junior, Angelo Lupi per Hip Hop Kids e Academy e Giovanna Badano per il Classico, Jazz e Tip Tap, quest’ultimo con la collaborazione di Luca Cerati.

Il programma delle tre serate del Saggio di Inizio Anno Accademico, con appuntamento alle ore 21 presso il Teatro Don Bosco di Varazze vedrà:

– Lunedì 21 con Propedeutico Classico – Hip Junior – Hip Hop Academy – Avanzato Classico e Jazz – Tappers

– Martedì 22 con Elementare Classico e Jazz – Medio Classico e Jazz – Hip Hop Kids – Tip Tap e Tappers – Danse Amateur

Mercoledì 23 con Predanza – Avanzato Classico e Jazz – Hip Hop Academy – Tappers – Danse Amateur

Un anno, forse due, difficili… anzi, difficilissimi! – ha dichiarato Giovanna Badano, Direttrice e Coreografa della scuola Danzastudio Varazze – ci siamo adattati e abbiamo rispettato le chiusure imposte alla nostra categoria ma, non ci siamo arresi mai! E proprio rispettando le norme e i protocolli di sicurezza abbiamo continuato a danzare… danzare in modo differente, prima in modalità online e poi in presenza all’aperto. Le famiglie degli allievi, affezionate ci hanno seguito e supportato con la loro presenza e il loro portare i figli a scuola di danza, dandoci la loro fiducia. Ed è proprio a loro che va il nostro ringraziamento più grande. Ecco perché la volontà di fare il Saggio! Di tornare a una quasi normalità! Un Saggio diverso, particolare come particolare è la situazione attuale. L’abbiamo intitolato “E ora…DANZIAMO” col sottotitolo Saggio di “Inizio Anno Accademico”. Questo per sdrammatizzare e anche perché la data di riapertura è stata praticamente il mese della conclusione dei corsi”.

Sono felice di avere potuto collaborare con Gianni Way, direttore del Teatro Don Bosco Varazze – ha affermato la Badano – che mi ha dato la disponibilità di tre serate per poter dividere i corsi e il pubblico, così da seguire alla lettera tutti i protocolli rivolti alla Danza, al Teatro, al Cinema e dare la possibilità di esibirsi su un vero palcoscenico e fare vedere, comunque, i risultati ottenuti durante questo anno di studio. Pur non avendo aderito alla proposta di diventare “agonisti” – continua Giovannacon alcuni gruppi abbiamo partecipato a concorsi online. Ci siamo distinti in modo soddisfacente, portando balletti già confezionati in spettacoli passati e anche in coreografie create appositamente per l’evento. Un regalo per gli allievi di Danzastudio Varazze, che meritano questo momento di bellezza e di arte e un regalo anche per gli insegnanti: … Rivivere quelle “farfalle” nello stomaco – conclude Giovanna Badano – è bellissimo e ci mancava! Felicità!”

IL BABY PARKING UNDUETRE DI OVADA APRE LE ISCRIZIONI PER IL NUOVO ANNO

Dopo il successo dell’Open Day prendono il via le iscrizioni al Baby Parking “Unduetre” di Ovada, possono iscriversi le famiglie con bambini residenti nei Comuni di Ovada, Belforte Monferrato, Castelletto d’Orba, Rocca Grimalda, Silvano d’Orba, Tagliolo Monferrato e Trisobbio.

Le famiglie, nel corso dell’Open Day, hanno potuto conoscere gli spazi, le operatrici e la programmazione del Baby Parking. Il progetto è rivolto ai bambini della fascia di età dell’Asilo Nido, ovvero tra i 13 mesi e i 3 anni, che siano residenti ad Ovada o in uno dei Comuni convenzionati. In via eccezionale possono essere inseriti fino a tre bambini di età inferiore ai 13 mesi.

Le richieste di iscrizione possono essere presentate in qualunque momento, appena il bambino abbia compiuto i sei mesi di età.

Il Centro Unduetre dove si svolgono le attività è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 7 e 30 alle ore 17 e 30, da settembre a luglio e offre ai bambini l’opportunità di vivere esperienze ludiche e formative in un ambiente appositamente strutturato. Le famiglie hanno inoltre la possibilità di beneficiare di occasioni di scambio con gli educatori, finalizzate al confronto e all’orientamento.

L’inserimento dei bambini avviene attraverso delle apposite liste di accesso, compilate secondo un ordine decrescente di età, cioè partendo dai più gradi fino ad arrivare ai più piccoli. Le liste d’accesso sono redatte due volte all’anno, nel mese di giugno e nel mese di dicembre.

Per presentare la richiesta di iscrizione occorre compilare il modulo che si può reperire online sul sito del Comune di Ovada www.comune.ovada.al.it/it-it/home e restituirlo allo stesso Comune, via mail scrivendo all’indirizzo assistenza@comuneovada.al.it oppure cultura@comune.ovada.al.it o su appuntamento presso l’Ufficio Istruzione e Prestazioni Sociali Agevolate del Comune di Ovada prenotandosi al numero 0143-836217 o 0143-836311.

Per avere accesso al servizio è previsto un contributo, da versarsi mensilmente, a carico delle famiglie, il cui ammontare è individuato autonomamente da ciascun Comune aderente all’iniziativa, è necessario presentare l’ISEE, Indicatore di Situazione Economica Equivalente per stabilire le tariffe.

BASKET PEGLI, UN’ESTATE DA PROTAGONISTI – LE RAGAZZE DELL’UNDER 20 ALLA COPPA ITALIA DI BATTIPAGLIA

Dal 24 al 27 giugno a Battipaglia si svolgerà la coppa Italia di basket femminile “Under 20”; tra le protagoniste ci saranno anche le liguri del Basket Pegli, una società che sta vivendo un bellissimo periodo; nella serie “B” femminile hanno chiuso il campionato al quarto posto, nella categoria “Under 18” si sono classificate prime in campionato, così come in quello riservato all’ “Under 16”; in serata poi il Basket Pegli affronterà la Pallacanestro Sestri nella semifinale della Coppa del Centenario, importantissimo torneo ligure.

Raggiunta telefonicamente la presidente Traversa Antonella non nasconde l’emozione per l’avventura in coppa Italia: “ Andremo a giocare in Campania con una squadra piu’ giovane del previsto, è però un orgoglio esserci, per noi è stata una bella sorpresa; dopo un anno e mezzo senza competizioni siamo di nuovo sul campo, cercheremo di rappresentare al meglio la città di Genova e la Liguria; siamo una delle società piu’ complete per quanto riguarda il settore femminile e ne sono orgogliosa”.

  • “Presidente, esiste un progetto-Pegli per i prossimi cinque-sei anni”?

“ Noi abbiamo sempre dei progetti, facciamo però dei piccoli passi ogni anno, con prudenza; come dicevo prima il nostro settore giovanile è ottimamente rappresentato in ogni campionato giovanile, cosa molto importante per me, poi c’è anche un settore maschile che si sta ben avviando; il quarto posto nella serie “B” femminile è già di per se una bellissima testimonianza, magari tra tre o quattro anni potremo anche salire in “A2” ma per adesso pensiamo a mantenere la categoria”.

  • “Presidente, se dovesse quindi stilare un bilancio stagionale che voto gli darebbe”?

“ Gli darei un bell’ otto; il bilancio è piu’ che positivo, in tutte le categorie siamo stati protagonisti con le nostre squadre femminili, teniamo poi conto del periodo difficile che abbiamo passato, riportare le ragazze a ricalcare il parquet è stata la gioia piu’ grande, come una vittoria di un campionato”.

GIRONE INTERREGIONALE

Il Basket Pegli è stato inserito nel girone con Sanga Milano e Lupe S. Martino; l’esordio avverrà il 23 giugno (h 18) contro le lombarde, il giorno dopo le liguri affronteranno le venete : “ Sono sicura che le nostre ragazze ce la metteranno tutta, commenta ancora il presidente Traversa, saranno due gare dove non mancheranno impegno e sacrificio, usciremo dopo questa avventura con una maggior esperienza”.

Intanto stasera il Basket Pegli cerca il pass per la finale della Coppa del Centenario; avversario di turno sarà la Pallacanestro Sestri .” Sarà una bella partita, commenta la Traversa, abbiamo i mezzi per poterla vincere”.

Nell’altra semifinale si affronteranno Cus Genova e Cogoleto.

Ecco la rosa del Basket Pegli “Under 20” protagonista tra una settimana in coppa Italia.

Torchia Francesca ala (2003) n. 4

Bruzzone Linda playmaker (04) n 5

Bertini Federica guardia (04) n 6

Monachello Laura playmaker (03) n 7

Frandino Angela ala (03) n 8

Papiri Giada guardia (03 n 9

Praussello Agata guardia (04) n 10

Padula Marta guardia (03) n 14

Canale Elisa ala (03) n 18

Vivalda Gaia guardia (05) n 20

Meriggi Giulia centro (03) n 21

Moretti Diletta centro (03) n 22

Arecco Federica guardia (04) n 33

Barberis Alessia ala (04) n 34

Cotterchio Alessandra ala (04) n 35

Ecco la rosa dello staff tecnico

Costa Marco capo allenatore

Pozzato Lara – Oneto jacopo assistenti allenatore

Traversa Antonella dirigente accompagnatore

L’ EDITORIALE : INSIEME PER VINCERE

di Mario Bertuccio

Il Basket Pegli si appresta a vivere una settimana di passione; a Battipaglia quindici ragazze vivranno una coppa Italia che servirà lor per fare una ulteriore esperienza sportiva.

Queste ragazze hanno davanti un futuro ma solo se faranno gruppo sapranno cogliere i risultati; il collettivo vince sempre, il gruppo vince sempre, due frasi che sembrano una banale litania ma che nascondono grandi verità; ecco, il Basket Pegli, nei prossimi anni, può iniziare un ciclo vincente grazie ad un gruppo coeso, espressione della solidarietà e amicizia che lega queste ragazze e che le porterà, negli anni, a lottare tutte insieme per traguardi importanti.

A Battipaglia questo gruppo farà un altro step di maturità, nessuno si aspetta una vittoria, si parte con umiltà e poi si vedrà cosa verrà fuori dalle due sfide ma intanto il seme è stato piantato ed il frutto che verrà fuori sarà curato affinchè cresca forte nel tempo.

DIVERSE SEGNALAZIONI AD ARENZANO DELLA “LADRA DEL ROLEX”

Alcune segnalazioni, in questi ultimi giorni, di una misteriosa ladra che gira ad Arenzano e che ruba esclusivamente orologi di lusso. La “ladra del Rolex”, così è stata soprannominata, è diventata popolare sui social anche dopo le denunce fatte ai Carabinieri da un paio di vittime.

La descrizione della donna, che corrisponde in tutte le segnalazioni, è sempre la stessa: piuttosto giovane, di bassa statura, con capelli lunghi e neri e soprattutto in evidente stato di gravidanza, la tecnica è sempre la stessa, quella dell’abbraccio con cui la ladra, fingendo di aver riconosciuto un amico, sottrae Rolex e altri orologi di valore, fuggendo poi subito dopo quando per il malcapitato è troppo tardi.

Da alcune segnalazioni sembra che la donna in questi giorni abbia fatto anche delle “trasferte” a Cogoleto e Varazze, si stima che il bottino vada dai 13 ai 30 mila Euro. Chiunque veda avvicinarsi questa donna non deve darle confidenza e, anzi, avvertire subito le Forze dell’Ordine.

DRAGONFLY DAYS, LE GIORNATE DELLA LIBELLULA A TIGLIETO

Questa domenica, in occasione dell’evento nazionale “Dragonfly days”, le giornate della libellula promosse da Odonata.it, il Parco del Beigua organizza una giornata divulgativa a Tiglieto dedicata a questi insetti.

Accompagnati dal naturalista Matteo Zinni, specialista in Odonati e alla guida del Parco, i partecipanti affronteranno delle tematiche come la biologia, l’ecologia e lo status di conservazione delle libellule in Italia.

E’ prevista inoltre, a contesto dell’evento, una sessione fotografica dove si potranno imparare le tecniche migliori per fotografare gli adulti e gli stati larvali di questo affascinante ordine di insetti, consigliato quindi essere dotati di una macchina fotografica (reflex, mirrorless o compatta) e un cavalletto.

Il ritrovo è previsto alle ore 9 e 30 presso l’area parcheggio della Badia di Tiglieto, l’iniziativa dura tutto il giorno con pranzo al sacco ed è adatta a tutti. L’iniziativa è gratuita e finanziata nell’ambito dell’accordo Regione Liguria – Mattm per la costruzione della Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile.

LA DUE GIORNI DEL MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO DI ACQUI TERME PER LE GIORNATE EUROPEE DELL’ARCHEOLOGIA

L’INRAP, Istituto Nazionale di Ricerca Archeologica Francese ha promosso, in tutta Europa, le Giornate Europee dell’Archeologia. Tutti gli attori di questo affascinante mondo si mettono all’opera per far scoprire al pubblico i tesori del patrimonio e i retroscena dell’archeologia.

Quest’anno il Museo Civico Archeologico di Acqui Terme offrirà numerose iniziative volte a valorizzare l’intera catena operativa dell’archeologia e a favorire la condivisione delle conoscenze.

Sabato alle ore 17 presso il Chiostro dell’Hotel della Meridiana si terrà un’importante incontro sulla storia di Acqui Terme, da città preromana a città romana, dal titolo “Da Caristum ad Aquae Staiellae” che vedrà gli interventi di Silvia Giorcelli Bersani, Marica Venturino e Germano Leporati.

Per celebrare la due giorni ci sarà un concerto di musica classica all’interno del Festival Echos presso il Birdgarden del Museo e, per tale occasione, vi sarà un apertura straordinaria della struttura fino alle ore 21 con ingresso scontato.

Domenica presso il Giardino del Castello si potrà invece rivivere la storia con un’esperienza didattica dove si rievocherà il tempo della peste Antonina del 165 al 190 d.C. e di come il mondo romano la affrontò all’epoca, l’evento si terrà dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 14 e 30 alle ore 20.

Sempre nella giornata di domenica si svolgerà, alle ore 16 presso il Museo Archeologico, la cerimonia di rientro della Coppa in vetro a mosaico, risalente al I secolo d.C., che è stata ospite al Museo Civico Garda di Ivrea per la mostra “Virtum – Dalla sabbia alla luce”. Alle ore 17 e 30 nella struttura si terrà una lectio itinerante dal titolo “Lo specchio del passato”. Tutte le attività sono ad ingresso libero contingentato.

Le Giornate Europee dell’Archeologia sono un importante momento per valorizzare il patrimonio archeologico – ha dichiarato l’assessore alla Cultura, Cinzia Montelli – si tratta di una grande opportunità al fine di rendere l’archeologia più visibile, e apprezzabile anche a coloro non necessariamente appassionati, ma soprattutto per far comprendere la ricchezza dei beni storici che ogni comunità ha a disposizione”.

ALLA LIBRERIA PER RAGAZZI START DI VARAZZE RIPARTONO I LABORATORI PER BAMBINI

Con la fine delle scuole e l’inizio delle vacanze estive ripartono i laboratori e le letture in presenza alla Libreria per ragazzi Start di Varazze. Il primo appuntamento domani pomeriggio alle ore 16 e 30 con Elisabetta Civardi, illustratrice di “Quando gli animali non avevano la coda” pubblicato da Terre di Mezzo Edizioni.

La Libreria Start di Varazze, libreria per giovani lettori, si trova in Via Rossello 7 e propone questo laboratorio dedicato ai bambini dai 3 ai 10 anni.

Saremo all’aperto, distanziati ma con pennarelli, forbici e colla pronti a divertirci – ha detto Valeria Travi della Libreria Start – i posti sono limitati. Prenotazione obbligatoria. Si partirà dalla lettura del libro “Quando gli animali non avevano la coda” di Anselmo Roveda illustrazione di Elisabetta Civardi – Terre di Mezzo editore, per fare il laboratorio di realizzazione di bellissime code”.

L’illustratrice Elisabetta Civardi ha aggiunto: “Bambini se volete realizzare la vostra coda, vi aspetto venerdì a Varazze! Saremo ospiti della libreria Start della bravissima Valeria Travi che ringrazio per l’invito”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: