LA FESTA PATRONALE DEI SANTI NAZARIO E CELSO AD ARENZANO

Tutto pronto ad Arenzano per la tradizionale festa patronale dei Santi Nazario e Celso, che si celebrerà questo mercoledì.

In attesa della festa è già attivo il programma religioso, questa sera alle ore 21 presso la Chiesa dei Santi Nazario e Celso la Santa Messa partecipata e animata dal gruppo Pilgrims.

Domani sera, sempre alle ore 21 la Santa Messa partecipata e animata dai vari gruppi di servizio e Unifasi, seguita, alle ore 21 e 45, dal Concerto della Filarmonica di Arenzano che eseguirà una serata tutta dedicata alle più belle musiche dei film

Mercoledì è la giornata della festa patronale, il programma religioso vedrà le S.Messe alle ore 8, ore 10 e ore 17 e 30 e alle ore 21 la Messa Solenne, animata dal Coro G.B. Chiossone alla presenza delle autorità cittadine, della Confraternita di Santa Chiara e di tutta la comunità. Al termine della Messa la solenne benedizione con le reliquie dei Santi sul sagrato della Parrocchia.

Durante tutta la giornata di mercoledì lungo le vie del Centro Storico di Arenzano ci saranno le tradizionali bancarelle di prodotti tipici, artigianato, oggettistica e molto altro ancora.

DOMENICA TRAGICA NEL LEVANTE SAVONESE, DUE BAGNANTI TRAVOLTI E UCCISI DAL MARE MOSSO

Una domenica davvero tragica quella di ieri sulle spiagge del levante Savonese, con due incidenti mortali che hanno coinvolto i bagnanti, complici le mareggiate e il mare molto mosso.

Il primo incidente mortale è avvenuto alla mattina verso le ore 11 nella spiaggia de Le Fornaci a Savona, dove un uomo di 45 anni originario di Torino si è tuffato in acqua malgrado il mare mosso, quando le correnti lo hanno spinto a ponente con violenza, il corpo è stato visto da due surfisti che lo hanno recuperato e portato sul litorale, purtroppo, però, per l’uomo non c’era più nulla da fare.

La seconda tragedia si è consumata intorno alle ore 12 e 30 nella spiaggia di Celle Ligure, dove un uomo di 53 anni, turista olandese, si è anch’egli tuffato in acqua con il mare mosso, avvistato dopo l’allarme lanciato dalla moglie e dai due figli, è stato soccorso dalla Capitaneria di Porto ma tutti i tentativi sono risultati inutili.

VARAZZE HA OFFERTO LA CITTADINANZA ONORARIA ALLA PIANISTA MARIA BEATRICE ZOCCALI

Venerdì sera, dopo l’applauditissimo concerto che si è tenuto nell’Oratorio di San Giuseppe e della Santissima Trinità di Varazze, è stata conferita ufficialmente, da parte del Comune di Varazze, la cittadinanza onoraria alla pianista di fama internazionale, Maria Beatrice Zoccali, messaggera della musica del grande compositore Francesco Cilea, che visse nella città del Levante Savonese per molti decenni fino alla sua scomparsa avvenuta nel 1950, insieme alla moglie Rosa Lavarello.

Maria Beatrice Zoccali, dopo un concerto molto apprezzato dal pubblico presente, presentato dalla dottoressa Tina Berio e organizzato dal Coro Polifonico Beato Jacopo da Varagine, con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura, dal titolo “Francesco Cilea e la sua terra Natale”, ha visto la consegna della prestigiosa onorificenza da parte del Vicesindaco, Luigi Pierfederici e dell’Assessore alla Cultura, Mariangela Calcagno, tra gli applausi del numeroso pubblico presente.

Maria Beatrice Zoccali, proprio come il grande Francesco Cilea, è varazzina de facto e, dalla sua Palmi, città natale di Cilea, ha spiccato il volo per portare la grazia e la bravura delle sue mani sulla tastiera del pianoforte, con una calorosa accoglienza da parte dalla comunità varazzina.

Nel tardo pomeriggio di venerdì, in Piazza Beato Jacopo nel Centro Storico cittadino, si è tenuto un incontro conviviale con un aperitivo offerto dall’Amministrazione Comunale, dove la pianista è stata omaggiata di una collanina con un gioiello riproducente lo stemma di Varazze e una poesia appositamente composta dal poeta Mario Traversi, per un momento unico e irripetibile dove la Zoccali ha ricevuto quell’affetto sincero che già nelle precedenti esibizioni varazzine non era mai mancato, segno che la cittadinanza la riconosceva già come una dei suoi e di tutto rispetto.

Felice e commossa, la brava pianista calabrese, ha ringraziato tutti per i doni e l’affetto ricevuto, una grande artista, una figura bella ed elegante che porta un tocco di quella classe innata in chi, con naturalezza, sa esprimere i propri talenti per la gioia di coloro che sanno e possono apprezzare e godere il sublime dono della musica.

RICETTE DAL MONDO – DOLMADES DALLA GRECIA

La rubrica “Ricette dal Mondo” ci riporta in Europa, andando alla scoperta di una delle cucine più antiche del mondo, in un paese dalla civiltà millenaria che, da sempre, ha enormi legami culturali, storici e gastronomici con l’Italia, stiamo parlando ovviamente della Grecia! La cucina greca è famosa in tutto il mondo per la sua tradizione e la varietà dei suoi piatti, spesso con gli abbinamenti in agrodolce, ma è ricca anche di prelibatezze dolci. Ecco una ricetta semplice e decisamente particolare: i dolmades.

INGREDIENTI:

  • 25 foglie di vite d’uva
  • 150 grammi di riso
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 cipolle
  • 1 mazzo di menta
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Come prima cosa lavate accuratamente le foglie di vite e scottatele un po’ per volta in acqua bollente salata per un minuto. Una volta che le foglie sono cotte mettetele in acqua fredda e fatele scolare distese sopra un canovaccio pulito. Tenete da parte cinque foglie crude che serviranno per foderare la vostra pentola.

Prendete una ciotola e unite il riso e l’olio e la cipolla e la menta tritate, mettete un mezzo cucchiaino di sale e il pepe macinato, fate amalgamare per formare un composto omogeneo. Mettete un cucchiaino di ripieno al centro di una foglia distesa, con la parte delle venature rivolta verso di voi. Adesso arrotolate partendo dal basso e avvolgendo il ripieno, ripiegate i lati e terminate il rotolo per formare un involtino simile ad un sigaro. Fate questo lavoro per tutte le foglie di vite scottate in precedenza.

Mettete le foglie che avete tenuto da parte e disponetele sul fondo di una pentola, adagiate sulla pentola tutti gli involtini per non lasciare spazi tra di loro. Versate il succo di un limone e mezzo sui dolmades e, in seguito, ricopriteli con l’acqua bollente. Mettete gli involtini su un piatto pesante rovesciato in modo da fare pressione ed evitate che i dolmades si aprano durante la cottura. Fate bollire a fuoco lento per circa quaranta minuti o fino a quando i liquidi sono assorbiti, fate raffreddare e serviteli in tavola freddi.

ARENZANO 4 MISSION, LA SOLIDARIETA’ SCENDE IN PIAZZA IN FAVORE DEL CENTRAFRICA

C’è tempo fino a domani per dare una mano alla solidarietà e aiutare i meno fortunati di noi, oggi e domani ad Arenzano, nella centrale Via Bocca, nel cuore del Centro Storico cittadino, le Missioni Carmelitane in Centrafrica e Genova con l’Africa organizzano l’evento “Arenzano4Mission – La solidarietà scende in piazza”, l’evento ha il patrocinio del Comune di Arenzano.

Nella giornata di oggi e in quella di domani, per tutto il giorno dalle 9 del mattino fino alle 22 di sera tantissimi banchetti con oggetti artigianali e curiosi, ma anche street food e oggetti regalo, il cui ricavato sarà devoluto interamente a scopo benefico alle missioni dei Frati Carmelitani del Santuario del Gesù Bambino di Praga di Arenzano in Centrafrica.

Nella serata di domani, inoltre, gran finale in musica dove si esibiranno tre scuole di danza, Arenzano New California Club, Respiro Danza e ASD Idem.

AL VIA A VARAZZE I PREPARATIVI PER I FESTEGGIAMENTI IN ONORE DI SAN DONATO

Come da tradizione, ogni prima domenica del mese di agosto a Varazze, nell’antichissima Chiesa posta sul Colle del Parasio, dove si trovano i resti del Castrum romano-bizantino, antica pieve e prima parrocchia molto cara a generazioni di varazzini, si svolgeranno i tradizionali festeggiamenti in onore di San Donato, secondo Vescovo di Arezzo e martire, organizzati dai Volontari dell’Associazione Culturale e Confraternita di San Donato.

Il programma dei festeggiamenti per la Festa di San Donato inizieranno venerdì 30 luglio alle ore 21, con il Rosario meditato e le riflessioni sulla vita del Santo, all’aperto condizioni meteo permettendo. Sabato 31 alle ore 21 il Concerto per armonium, diretto dal Maestro Giovanni Musso, con la partecipazione del tenore Silvano Santagata. Domenica 1° agosto alle ore 9 la Santa Messa, celebrata dal parroco Don Claudio Doglio con la Corale dell’Annunziata che interverrà per animare la funzione.

Il Direttivo della Confraternita e dell’Associazione Culturale invitano la comunità a salire sul Colle di San Donato per partecipare a questa ricorrenza e, in questi giorni, la Chiesa resterà aperta fino a tarda sera per favorire le visite dei fedeli.

GLI ATLETI DEL VALDIGNE TRIATHLON IN GRANDE EVIDENZA AI CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI, AL X-TERRA DI SCANNO E A SENIGALLIA

A Lovadina di Spresiano, in Provincia di Treviso, nello splendido scenario messo a disposizione dalla famiglia Mosele si sono svolti i Campionati Italiani Individuali di Triathlon per le categorie Youth A, Youth B e Junior per i nati dal 2002 al 2007.

Nella giornata di domenica si sono svolti poi i Campionati Italiani a Staffetta 2+2, fresca disciplina olimpica, con la gara di contorno “promozionale”, che grazie all’idea della Federazione guidata da Riccardo Giubilei, ha permesso a molti atleti che non potevano formare una squadra di competere in una staffetta composta da elementi di squadre diverse.

Per i colori di Valdigne Triathlon la giornata è iniziata con la prova delle Junior donne, splendida gara della italo-elvetica Letizia Martinelli (nazionale giovanile rossocrociata) che con una prestazione di alto livello atletico ha conquistato (nell’anno “giovane” tra le Junior) una splendida medaglia di bronzo. Ancora una volta eccezionale per la ticinese la sua frazione ciclistica. Molto buona la prova dell’ormai non più debuttante Yael Brianzi, per lei un nuoto di alto livello e un 22° posto finale molto prestigioso.

Sono poi scesi in campo gli Junior uomini, anche qui solida prestazione per il non ancora diciottenne cuneese Guglielmo Giuliano. Per lui una seconda e terza frazione di alta qualità, 11° posto finale con il podio a poche decine di secondi, in una classifica cortissima nella gara vinta dal fuoriclasse ligure Davide Menichelli autore di una bellissima prova.

Tra le Youth B donne ottima prova in una gara molto partecipata a livello qualitativo e numerico della torinese Francesca Rondelli che ha chiuso in 38’20” i suoi 400m di swim, 9,8km di bike e 3km di run, per lei su circa 80 partecipanti un significativo 22° posto. Al maschile, anche qui in una gara tantissimi partenti, buone le prove dell’arquatese Mirco Pordenon (per lui una bike molto positiva) e del torinese Enea Demarchi rispettivamente al 68° e 88° posto.

Nelle Youth A donne i colori verde-azzurro-oro avevano il maggior numero di rappresentanti. Ancora una volta a podio con un meritatissimo argento, a testimonianza di una linearità di rendimento elevata, la biellese Costanza Antoniotti. La giovanissima atleta laniera ha condotto la gara fino a poche centinaia di metri dall’arrivo ma ha poi dovuto cedere al veemente ritorno della fortissima toscana del Cus Pro Patria Milano Viola Paoletti per 17”. Ottimo piazzamento per la giovanissima torinese (2007) Silvia Turbiglio 19° al traguardo con le due ultime frazioni molto positive. Si è piazzata al 42° posto, in una gara che ha avuto il record di partenti in ambito femminile (un centinaio) l’altra biellese Carlotta Freguglia con tre frazioni molto equilibrate, l’ha seguita un’altra nata nel 2007, Ludovica Sabbia, con buoni tempi nella bike e nella run finale.

Gli Youth A maschi han fatto registrare, tra le categorie maschili e femminili, il più alto numero di partecipanti, ha conquistato la 5^ posizione Riccardo Giuliano, sempre tra i migliori in bike e a pochissimi secondi anche lui dalla medaglia. Buone le prove di Giovanni Agrimi (positivo in terza frazione) e del grintosissimo Pietro Pieracci sempre più a suo agio nelle dure fatiche della triplice.

Domenica sono andate in scena le Staffette 2 +2 Junior e Youth del Campionato Italiano a Squadre con la novità della gara promozionale destinata agli atleti che non avevano potuto far parte di una squadra completa. La gara, non valida per il Campionato Italiano, è stata estremamente combattuta, per Valdigne Triathlon ottima prova in una staffetta con componenti di altri Team per Yael Brianzi.

Nella tarda mattinata han preso il via le due gare di Campionato Italiano. I Tecnici Valdigne han tentato l’azzardo schierando tra gli Junior (anni 2002 e 2003) due Youth A del 2006 (era consentito dal regolamento). La staffetta composta da Costanza Antoniotti (2006), Guglielmo Giuliano (2003), Letizia Martinelli (2003) e Riccardo Giuliano (2006) ha ripagato la scelta dei Tecnici. Il risultato è stato un prestigioso 4° posto finale, con l’enorme soddisfazione di salire nel podio allargato insieme a staffette più esperte e più quotate.

Soddisfattissimo il Presidente Gabriele Sprocati che ha dichiarato “ci aspettavamo che Letizia e Guglielmo avrebbero fatto una prova maiuscola e lo hanno confermato in gara, i due giovanissimi Costanza e Riccardo hanno sfoderato una gara superba, con dei tempi tra i migliori anche a livello Junior, dimostrando una grinta e un attaccamento al Team commovente, ringrazio tutti i componenti delle nostre tre staffette e Yael che ha partecipato alla gara Sviluppo, hanno conseguito risultati estremamente positivi grazie a un grande e proficuo impegno sportivo”.

Le gare del Campionato Italiano a Squadre sono continuate con le staffette Youth (sempre sulla distanza 300m-6,5km-1,5km), per Valdigne sono scese in campo ben due staffette, 22° posto finale per la staffetta composta da Rondelli, Pordenon, Turbiglio e Demarchi e 35° posto per la staffetta composta da Freguglia, Pieracci, Sabbia e Agrimi. Grande impegno e risultati molto positivi di squadra per gli atleti verde-turchese-oro.

A Senigallia erano in calendario sabato e domenica rispettivamente il Triathlon Olimpico e il Triathlon Sprint. Purtroppo un meteo fortemente avverso ha costretto la Capitaneria di Porto a non dare l’autorizzazione per la frazione natatoria per preservare la sicurezza degli atleti.

Sabato si è svolto un duathlon atipico (5km-40km-5km) sotto un vero e proprio “fortunale”, 4° posto assoluto nel diluvio e nel vento, per Davide Bajo, con una prestazione estremamente positiva in un lotto di partenti di alto rango.

Domenica nella gara femminile (duathlon sprint), un bronzo assoluto per la tenacissima Maria Chiara Cortesi con tre frazioni di alto livello atletico. Al maschile, molto buone le prove di Nicolò Ragazzo 5° (alla sua seconda gara dopo un lungo stop) e di Davide Bajo 6° dopo le fatiche del giorno precedente. Anche sulla riviera adriatica i tre giovani atleti di Valdigne han fatto brillare i colori sociali.

A Scanno era in programma la tappa del prestigioso circuito internazionale di Triathlon Cross. Ancora un podio e una straordinaria prestazione, in una gara a ragione considerata tra le più dure, della Campionessa Mondiale in carica Eleonora Peroncini, argento assoluto con tutti e tre i gradini colorati dal tricolore italiano. Al maschile, molto buona la prova del Campione Italiano in carica, il lecchese Michele Bonacina, 4° assoluto e secondo tra gli italiani. Anche nel circuito internazionale XTERRA grandi prestazioni per gli atleti con il body di Valdigne.

A Crema sabato 17 luglio si è svolto il I° Triathlon di Crema, oro tra le M2 della rientrante Patrizia Dorsi, protagonista di una prova “Top” dopo mesi di assenza forzata. Al maschile ancora una gara in forte crescita di Gustavo Lodi che ha conquistato l’oro nella combattuta categoria S4, per lui tre frazioni con tempi di livello assoluto. Ora per gli atleti Valdigne saranno in programma molte gare estive sia nell’ambito giovanile che in quello Age Group.

LA VOCE GRAFFIANTE E SENSUALE DI GRACE QUARANTA AL FESTIVAL “ARCHI IN JAZZ” DI ACQUI TERME

Appuntamento questa sera con la voce sensuale e graffiante di Grace Quaranta nel festival Archi in Jazz di Acqui Terme, il concerto, con inizio alle ore 21 si svolgerà presso la Passeggiata degli Archi Romani di Acqui Terme con ingresso libero.

Grace Quaranta, artista dal forte background musicale, costruito con una lunga gavetta in concerti live di importanza mondiale dal Jazz Festival di Nizza, dove ha duettato con John Ellison, al Porretta Soul Festival, in cui si esibita in diverse occasioni con Andrea Mingardi fino al Blues in Las Vegas, esibendosi nientemeno che con l’indimenticato Maestro Luciano Pavarotti e altri monumenti della musica come Bono Vox e The Edge degli U2.

Una presenza scenica imponente, costituita da un grande senso dell’umorismo, grinta, una struggente carica emotiva e soprattutto una straordinaria voce nera dall’impressionante estensione vocale, che fanno di Grace Quaranta un personaggio capace di catturare anche il pubblico più distratto, trascinandolo in un immaginario di blues, soul e rock in cui la cantante, ai vertici del panorama europeo, propone le canzoni più amate, esibendosi in live esplosivi, con delle interpretazioni proprie di chi questa musica ce l’ha nell’anima.

Ad accompagnare Grace Quaranta la sua band storica, i 40 Shades of Blues con Fabio Minelli alla batteria, Stefano Bergonzi alla chitarra, il fenomenale Marco Rizzi all’organo hammond e tastiere e come ospite eccezionale Alessandro Balladore alla chitarra.

IL GIRO DEI PIANI DI FRANCAVILLA NEL SEGNO DI GIANFRANCO CUCCO E ILARIA BERGAGLIO

L’atletica leggera estiva incomincia anche con le gare serali: il primo tentativo nel territorio alessandrino è l’appuntamento con il Giro dei Piani di Francavilla, voluto e curato da CamminaNovi ASD, Novirunning, Pro Loco e Comune di Francavilla Bisio.

Il giro si snoda lungo un percorso di 6 km, collinare a tutti gli effetti, impegnativo il giusto e accompagnato da un clima decisamente afoso. In totale 124 i classificati, con un gruppo abbastanza nutrito di camminatori.

Il Giro è nato per ricordare Andrea ed Enrico Motta (molto toccanti le parole con cui i famigliari ne hanno parlato al momento delle premiazioni) e per dare una mano all’IRSS San Matteo di Pavia.

La gara ha visto imporsi Gianfranco Cucco (oggi con i colori di SAI Frecce Bianche triathlon) che ha piegato la resistenza dei due biancocelesti Valerio Ottoboni e Enrico Ponta. In campo femminile assolo di Ilaria Bergaglio (Atl.Novese) con Silvia Bolognesi (Cambiaso Risso Running Team) che ha conquistato il secondo posto davanti ad Antonella Castello (Atl. Novese).

Nelle varie categorie vittorie di Mara Repetto (ValleScrivia), Bianca Iuga (Novese), Svitlana Tsymbal (Novese), Rita Torre (Marat.Genovesi), Simone Berrino (4° assoluto per Atl. Novese), Mattia Bianucci (Atl. Novese), Emanuele Massoni (GP Garlaschese), Marco Parodi (Marat.Genovesi), Donato Cazzato Corciulo (Madeoff), Giancarlo Lavezzari (Sai Frecce Bianche) Enrico Lamberti (Cambiaso Risso), Roberto Bolognesi (Marat.Genovesi), Franco Gavuglio (Novese) e Carlo Mazzarello (Novese).

La classifica per i gruppi più numerosi ha visto imporsi il nostro team con più di 40 atleti al via davanti ai Maratoneti Genovesi e al gruppo di Corrinvallestura.

TRE WEEK-END RICCHI DI IMPEGNO MA CON TANTE SODDISFAZIONI PER L’ARENZANO RIDING CLUB

Tre week-end molto impegnativi ma ricchi di soddisfazione per l’Arenzano Riding Club, nell’ultimo fine settimana di giugno Francesca Modaffari è stata impegnata nello CSIO di Gorla Minore cavalcando la fidata Soucka Du Lys.

Il CSIO di Gorla Minore ha visto dei percorsi impegnativi dove la cavallerizza dell’Arenzano Riding Club si è distinta con ottimi risultati, degna di nota è stata la seconda posizione nella gara media del primo giorno.

Il week-end successivo è stato dedicato ai pony, con la partecipazione degli atleti arenzanesi ai Campionati Italiani Pony che si sono svolti presso l’Horses Riviera Resort di Cattolica. Per l’Arenzano Riding Club sono stati in gara Giulia Memeo, Lucia Izetta e Giulia Orsi, quest’ultima impegnata nel Trofeo Debuttanti, dove, dopo le prime due prove, concluse con zero penalità, si è qualificata per la finale dove, dopo una prima manche con zero penalità, ha segnato quattro penalità nella seconda, classificandosi al ventisettesimo posto finale su centotrentotto partenti, un risultato che, essendo l’atleta arenzanese alla sua prima esperienza in gare di questo livello, fa sicuramente ben sperare per il futuro. Ottimo anche il sesto posto, nella gara di consolazione di domenica, per Giulia Memeo.

Nell’ultimo week-end Francesca Modaffari è stata impegnata nel Talent Show Jumping che si è svolto presso l’Etrea Sport Horses. Per la Modaffari e Gold Digger l’ottimo risultato, una seconda posizione individuale nello YouTh Talent di altezza 135. Souchka Du Lys ha concluso la gara 140 del primo giorno con un errore, mentre nell’impegnativa gara 45/50 l’Arenzano Riding Club segnala che ci sono ancora alcune cose da rivedere, correggere e migliorare ma le prospettive per il futuro sono sicuramente più che buone. Molto bene infine anche Sabrina Menconi che ha gareggiato nel progetto sport livello base di Pallare, che ha vinto entrambe le giornate con la sua Adriana Grey.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: