MAGAZINE CUCINA – CAVOLFIORE ALLA CAVOUR

L’appuntamento di questa settimana con la rubrica di cucina vi porta a scoprire una ricetta piuttosto antica della tradizione torinese, ma ancora oggi molto diffusa specialmente proprio in questa stagione. Non è un mistero, infatti, che il Conte Camillo Benso di Cavour oltre che un grande statista era un ottimo buongustaio, e che alcune ricette, probabilmente create appositamente per lui o comunque che apprezzava moltissimo, portano il suo nome. Tra queste c’è un secondo piatto semplice ma gustoso, il cavolfiore alla Cavour.

INGREDIENTI:

  • 1 cavolfiore
  • 60 grammi di formaggio Feta
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 uovo sodo
  • 2 acciughe sottolio
  • 80 ml di olio extravergine di oliva
  • succo di un limone
  • 1 cucchiaio di prezzemolo

PREPARAZIONE:

Iniziate lavando e riducentdo il cavolfiore a cimette, facendolo sbollentare per circa dieci minuti in acqua bollente salata. Fate sgocciolare le cimette di cavolfiore, prendete una padella e fatele indorare con un po’ di olio extravergine di oliva e qualche cucchiaio di acqua.

Adesso trasferite il tutto un una ciotola capiente, insieme alla Feta sbriciolata, mescolate bene, unitevi un goccio d’olio e trasferite il tutto in una pirofila da forno unta, infornate a 170° gradi per circa dieci minuti.

Ora rassodate l’uovo, sgocciolate le acciughe e sminuzzatele, unitevi l’uovo sodo e amalgamate bene, aggiungendovi del prezzemolo tritato. Versate l’olio extravergine di oliva a filo e qualche goccia di succo di limone, amalgamando bene la salsa.

Condite con la salsa ottenuta le cimette di cavolfiore che avete tolto dal forno e servite in tavola ben caldo. Buon appetito!

IMPORTANTE CONTRIBUTO PER LA RIQUALIFICAZIONE DEL MUSEO ARCHEOLOGICO DI ACQUI TERME

Il Comune di Acqui Terme ha ottenuto un importante contributo regionale per la riqualificazione degli spazi espositivi del Museo Civico Archeologico e per l’abbattimento delle barriere architettoniche dello stesso.

Il Museo si è aggiudicato la somma di 16 mila e 400 Euro che permetteranno di integrare ulteriormente il percorso audio-tattile, già realizzato con i fondi comunali, che prevede artefatti esposti in 3D, mappe tattili e spazi maggiormente accessibili, grazie anche agli strumenti per le visite audioguidate, che permetteranno un’esperienza più immersiva.

La struttura museale di Acqui Terme permetterà così di sperimentare, attraverso il tatto, le ricostruzioni, fatte in stampa tridimensionale, di alcuni dei reperti esposti nelle vetrine del Museo.

I modelli tridimensionali, stampati con il sistema PLA, hanno abbinato, tramite il QR Code, un audiodescrizione dell’oggetto riprodotto, che spiegherà il reperto archeologico, descrivendone la funzione e l’utilizzo per cui è stato realizzato.

Il Sindaco di Acqui Terme, Lorenzo Lucchini, ha spiegato: “Siamo enormemente soddisfatti di questo risultato. Rendere accessibile i musei e la cultura a tutti è un messaggio forte. Ritengo che la fruizione delle risorse museali sia un elemento importante per la formazione culturale di una persona, proprio per questo è fondamentale che disabilità, temporanee o permanenti, non siano elemento di esclusione od ostacolo. Voglio davvero ringraziare di cuore il consigliere comunale Mauro Ghione e gli uffici che hanno dedicato tempo ed energie per ottenere questo risultato e fare in modo che la cultura sia sempre più accessibile nella nostra comunità”.

E’ ARRIVATO IL FREDDO, TUTTI I CONSIGLI PER AFFRONTARE AL MEGLIO LA STAGIONE

Siamo arrivati al mese di dicembre, insieme alle luci e alle dolcezze del Natale è arrivato anche il freddo, con tutti i problemi che esso comporta, in particolare nelle zone di montagna, ma non solo, si registrano temperature di diversi gradi sotto lo zero. Ma come possiamo difenderci dal freddo o, ancora meglio, come possiamo affrontare la “brutta” stagione al meglio? Ecco una serie di consigli utili e di comportamenti da fare e non fare.

La prima cosa da fare, e forse stupirà un po’ tutti, è quella di uscire all’aria aperta! Ebbene si, se ci vogliamo abituare al meglio alla stagione fredda, il nostro corpo deve sperimentare il freddo, senza rintanarci chiusi in casa al caldo. Indossiamo i vestiti giusti per non congelare e, magari, leviamoci qualcosa quando ci sentiamo a nostro agio con la temperatura rigida. Piano piano saremo in grado di restare il più a lungo possibile all’aperto e soffriremo sempre meno le temperature fredde. All’aperto, ad esempio, è preferibile indossare accessori che proteggano i punti sensibili, quindi sì ai guanti e al cappello (e magari in questo periodo indossiamo la mascherina all’aperto anche nelle zone non affollate per proteggere il naso se non abbiamo una sciarpa), ma non mettiamo giacche troppo pesanti, che, viceversa, potrebbero farci sudare ed essere pericolose. In macchina dobbiamo cercare di fare a meno di accendere il climatizzatore o, per i più coraggiosi, abbassare i finestrini.

La doccia fredda solamente d’estate? Assolutamente no, proprio in questo periodo possiamo abituarci ad affrontare al meglio la stagione fredda facendo, di tanto in tanto, delle brevi docce fredde, che non saranno il massimo però sono uno dei rimedi più efficaci per tonificare il nostro corpo.

Possiamo anche cercare di modificare la nostra dieta, assumendo degli alimenti ricchi di proteine e carboidrati, almeno fino a marzo possiamo lasciare da parte la dieta, assumendo cibi come carni bianche, cereali, latticini e oli vegetali, che danno energia al nostro corpo senza farci correre il rischio di ingrassare troppo. Insieme all’alimentazione più ricca è decisamente consigliato allenarsi con regolarità, facendo qualche sessione alla settimana di esercizi, compatibili con il proprio allenamento, la propria età e la condizione fisica. Un corpo più allenato sarà un corpo più caldo grazie al metabolismo sano e attivo. Aumentare la propria massa muscolare, inoltre, aiuta a resistere al freddo, perché si aggiungono al corpo dei tessuti caldi. L’attività cardiovascolare inoltre migliora la capacità respiratoria del corpo, facendo circolare sangue ricco di ossigeno che favorisce il funzionamento di tutto l’organismo.

Quando stiamo in casa è molto consigliabile abbassare la temperatura dei caloriferi, anziché i tradizionali 21-24 gradi mettere una temperatura più bassa, in modo da sentire meno lo sbalzo con l’esterno. Un minore utilizzo dei caloriferi inoltre farà doppiamente bene: da una parte consumiamo e spendiamo meno e dall’altra facciamo del bene all’ambiente inquinando meno.

Sempre in casa non dobbiamo coprirci eccessivamente, evitiamo di prendere la classica coperta da mettere sul divano e abituiamoci a sopportare la temperatura più fredda, in particolare, di notte, abituiamoci a dormire con coperte relativamente leggere.

Beviamo l’acqua fredda, il classico durante l’inverno è di bere thè, caffè e cioccolata molto calde, ma, per il nostro benessere, è consigliabile fare l’opposto, piano piano non sentiremo più il bisogno di riscaldarsi.

Infine possiamo praticare degli sport al freddo, ovviamente all’aperto, la scelta è enorme: dallo slittino allo sci di fondo, passando per il moderno snowboard fino alle tradizionali camminate con le racchette da neve, ci faranno sopportare al meglio le temperature rigide e, per i più temerari, fare qualche campeggio in pieno inverno, immersi nella natura dormendo sulla gelida terra invernale, non sarà il massimo della comodità ma è un vero e proprio toccasana per il nostro corpo!

Ultimissimo consiglio, dobbiamo capire che il freddo non è una minaccia, gli ambienti freddi non sono nocivi a meno che non si viva in condizioni climatiche davvero estreme come quelle delle zone polari.

NELLE SCUOLE DI OVADA IL PROGETTO TRIENNALE EXPLORA – SPAZI E TEMPI PER CRESCERE

Nel territorio del Comune di Ovada si stanno svolgendo le attività del progetto triennale “Explora: Spazi e Tempi per crescere”, il progetto è organizzato dalla Cooperativa Sociale Semi di Senape di Alessandria e vede partecipi il Comune di Ovada, l’Istituto Comprensivo Pertini ed il Consorzio Servizi Sociali di Ovada.

Il progetto è stato selezionato dall’impresa sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile. Sono diverse le azioni in programma sul territorio alessandrino, che coinvolgeranno una serie di servizi e soggetti che si rapportano ai bambini e ai ragazzi di età compresa tra i 5 ed i 14 anni.

Nel Comune di Ovada il progetto vedrà l’implementazione dell’attività sportiva durante le ore curricolari nelle Scuole Elementari Padre A.Damilano e Giovanni Paolo II e nelle classi prime dell’Istituto Comprensivo Sandro Pertini.

Grazie al contributo assegnato ed al cofinanziamento comunale, per l’Anno Scolastico 2021-22 è stato possibile conferire un incarico ad un allenatore sportivo che, attraverso una serie di attività che vanno dall’educazione motoria allo sport fino al gioco didattico, affiancherà gli insegnanti, sostenendo, con competenze specifiche, l’attività curricolare di educazione fisica.

Obiettivo del progetto è quello di contribuire a sviluppare la capacità di cooperazione e l’iterazione con i compagni, migliorando la capacità di giocare insieme, rispettando le regole e divertendosi ad avvicinare i bambini all’attività sportiva, quale fattore educativo e socializzante.

Per le informazioni sul progetto si può contattare l’Ufficio Istruzione del Comune di Ovada telefonando al numero 0143-836311 oppure inviando una mail a cultura@comune.ovada.al.it

“DAL NEGATIVO ALLA STAMPA FINALE”, MOSTRA FOTOGRAFICA DI ANGELO SARNI ALLA GALLERY MALOCELLO DI VARAZZE

Inaugurata ieri pomeriggio la mostra personale del fotografo Angelo Sarni alla Gallery Malocello di Varazze, prestigiosa sede dell’Associazione Artisti Varazzesi situata nel cuore del Centro Storico della città ponentina.

L’esposizione, dal titolo “Dal negativo alla stampa finale” è una mostra antologica che espone le opere del fotografo e artista, la mostra è patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Varazze e dall’Associazione Artisti Varazzesi che ha messo a disposizione la propria sede.

La mostra resterà aperta fino a domenica 12 dicembre e sarà visitabile, con ingresso libero, tutti i giorni con orario dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18 e 30. Una selezione delle opere del fotografo si possono ammirare anche sul suo sito personale www.angelosarni.it

CON “ILLUMINIAMO IL NATALE” PRENDONO IL VIA GLI EVENTI NATALIZI DI SERRAVALLE SCRIVIA

Mercoledì, con il giorno dell’Immacolata, prendono il via in tantissimi Comuni gli eventi natalizi. A Serravalle Scrivia l’appuntamento è con “Illuminiamo il Natale”, una giornata tutta a tema natalizio con un ricco calendario di eventi nelle vie e nelle piazze del paese a partire dalla mattina. L’evento è realizzato dal Comune di Serravalle Scrivia, dalla Biblioteca Roberto Allegri, dall’associazionismo locale e dal Distretto Commerciale del Novese.

Alle ore 14 e 30, in Piazza Bosio, Babbo Natale e il suo Elfo arriveranno ad accogliere i bambini in musica, con tante attività simpatiche e la Posta di Babbo Natale. Alle ore 15 e 30 ci sarà lo spettacolo teatrale dal vivo dedicato alle Fiabe di Natale interpretato da Ombretta Zaglio, nota attrice teatrale che ha dedicato la sua vita allo studio e all’interpretazione della tradizione delle fiabe. Un evento per grandi e piccini che terminerà con l’accensione del grande Albero di Natale.

Durante tutto il pomeriggio ci sarà l’animazione, con gli spettacoli di giocoleria a cura dei Soleone del Thabarwa Cente e i banchetti con le golosità natalizie preparate dai volontari della Pro Loco Serravalle, degli Alpini e della Croce Rossa.

Il Comune di Serravalle Scrivia invita inoltre tutti i cittadini a mettere le luci natalizie dalla propria finestra e al proprio balcone per illuminare il Natale nel modo più bello possibile. I commercianti serravallesi hanno realizzato un presepe diffuso nelle vie cittadine, con i personaggi realizzati con sagome di forex, esposti davanti agli esercizi commerciali e ci saranno anche le figure itineranti dei Re Magi che concluderanno il loro percorso il giorno di Natale nella Chiesa Parrocchiale e accompagneranno i bambini il giorno dell’Epifania con un evento interamente dedicato ai più piccoli che si svolgerà presso la Chiesa Maria Regina di Cà del Sole.

MEDAGLIA DI BRONZO PER MARCO VENTURINO AL GELATO FESTIVAL WORLD MASTER DI MIAMI

Un risultato incredibile per Marco Venturino, titolare della famosa gelateria I Giardini di Marzo, con sede a Varazze e Celle Ligure che, nella giornata di ieri, ha conquistato la medaglia di bronzo al Gelato Festival World Master che si è tenuto a Miami in Florida, diventando così il terzo miglior gelatiere al mondo!

Marco Venturino ha portato la sua creazione, il gelato “Bocca di rosa”, con cui ha vinto, nel mese di ottobre, il prestigioso concorso Gelato Museum Carpigiani che si è tenuto a Modena. Il gelato “Bocca di rosa” creato da Venturino è preparato con una base di cioccolato bianco aromatizzato all’acqua di rose, un sapore dolce e delicato che ha convinto le giurie.

Al primo posto, miglior gelatiere del mondo, il turco Adam Fazekas, con la sua creazione “Frutto di pistacchio”, che ha fatto letteralmente saltare la Giuria Tecnica grazie al suo gusto, mentre al secondo posto si è classificato lo spagnolo Carlo Guerriero, con la sua creazione “Cremo al vino Oloroso”.

TROFEO GRAND HOTEL ARENZANO A ABU DHABI PLAYER AL GOLF CLUB SANT’ANNA DI COGOLETO

Week-end di gare al Golf Club Sant’Anna di Cogoleto, con la stagione sportiva che sta volgendo verso il termine ma che, grazie al clima ancora relativamente mite, permette delle belle giornate di sport e divertimento.

Si incomincia domani con il Trofeo Grand Hotel Arenzano, una gara su campo da diciotto buche con formula Stableford e formula Lousiana a Coppie. Saranno premiate la prima classificata Coppia Lordo, le prime tre classificate Coppia Netto e la prima classificata Coppia Lady. Si disputerà anche la formula Nearest to the Pin unico e il Driving Contest maschile e femminile. Al termine della gara ci sarà un aperitivo per tutti i golfisti partecipanti gentilmente offerto dallo sponsor.

Domenica una nuova tappa del prestigiosissimo Abu Dhabi Golf Player, gara su campo da diciotto buche con formula Stableford e 4 palle. Saranno premiate la prima classificata Coppia Lordo e le prime tre classificate Coppia Netto. I vincitori avranno accesso diretto alla finale nazionale.

Per tutte le informazioni e per la prenotazione si può contattare il Golf Club Sant’Anna di Cogoleto al numero di telefono 010-9135322 oppure inviare una mail a info@santannagolf.com

DA OGGI FINO A DOMENICA L’ASTIGIANO, IL MONFERRATO E LE LANGHE PROTAGONISTI DEL BAGNA CAUDA DAY

Il territorio dell’Astigiano, del Monferrato e delle Langhe protagonista, da oggi fino a domenica, della nuova edizione del Bagnacauda Day, le tre giornate dedicate ad uno dei piatti più famosi e celebri della tradizione enogastronomica piemontese.

Sono numerosi i locali che partecipano a questa iniziativa, l’elenco si può trovare sul sito www.bagnacaudaday.it, dove sono indicati il numero di posti a disposizione ed il telefono per prenotare i posti a tavola, suddivisi per zona geografica e tipologia di esercizi.

Ogni locale aderente proporrà la bagna cauda al prezzo fisso di 25 Euro, che sarà proposta oltre che nella versione originale in alcune varianti ad esempio “Come dio comanda”, “Eretica” e “Atea senz’aglio”, con un finale in gloria con il tartufo nero, anche il vino sarà a prezzo fisso di 12 Euro a bottiglia.

Il Bagna Cauda Day vede come protagoniste quattro importanti aziende vinicole del territorio Astigiano, leader della Barbera ovvero Bava di Cocconato, Braida di Rocchetta Tanaro, Cascina Castlet di Costigliole d’Asti e Coppo di Canelli.

L’Associazione Astigiani, inoltre, dal 2016 conferisce il Premio Testa d’Aj a tutte quelle persone che, nel corso della loro vita, hanno saputo dimostrare, con tenacia, passione e ironia, di riuscire ad andare controcorrente e non scoraggiarsi.

Il Premio Testa d’Aj verrà assegnato martedì 7 dicembre alle ore 17 e 30 nel Salone d’onore di Palazzo Ottolenghi ad Acqui Terme e sarà assegnato all’imprenditore Oscar Farinetti, creatore di Eataly, brand dell’eccellenza enogastronomica italiana diffuso oggi in tutto il mondo. Con Farinetti ci sarà Alice Sotero, atleta olimpionica astigiana che, alle Olimpiadi di Tokyo, si è classificata ad un ottimo quarto posto nella finale del Pentathlon Femminile ed il vignettista Sergio Porchione, autore del bavagliolone “Quarta dose”, simbolo del Bagna Cauda Day di quest’anno e alla disegnatrice Elena Pianta, autore del bavagliolone dell’edizione precedente, in cui non si è potuta svolgere la cerimonia di premiazione, che aveva come motto “Bagna cauda in corpore sano”.

APPROVATI DALLA REGIONE LIGURIA IL BONUS BADANTI E BABY SITTER E I VOUCHER NIDO

La Giunta Regionale della Liguria ha approvato, con due provvedimenti distinti, il finanziamento di 3 milioni di Euro, facenti parte del Fondo Sociale Europeo, per il bonus per le collaboratrici domestiche, le baby sitter ed i voucher per gli Asili Nido.

Per quanto riguarda il bonus badanti e baby sitter, la somma stanziata da parte della Regione è pari a 1 milione 858 mila Euro, per soddisfare le domande delle graduatorie di giugno rimaste inevase per mancanza di fondi. Il provvedimento dei voucher per gli Asili Nido invece ha visto stanziare da parte della Regione la somma di 1 milione e 190 mila Euro.

Il Voucher Nido è stato approvato per venire incontro alle numerose famiglie che hanno difficoltà economiche a sostenere le rette di iscrizione per i bambini di età tra i 0 ed i 3 anni, un servizio che è tuttavia vitale per molte famiglie. Il bonus per badanti e baby sitter si inserisce nella stessa politica di sostegno, rivolto soprattutto alle famiglie a basso reddito e maggiormente in difficoltà economica.

Possono richiedere il Voucher Nido i nuclei famigliari il cui ISEE non sia superiore ai 20 mila Euro annui che risiedono in un qualunque Comune della Liguria, con uno o più figli in età utile per la frequenza dei servizi socio-educativi per la prima infanzia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: