PER IL LERMA UN PUNTO D’ORO AD OVADA, I BIANCOROSSI RESTANO AL SECONDO POSTO

All’ inferno e ritorno; il Lerma a Ovada prima vede materializzarsi la seconda sconfitta consecutiva poi, rinvigorita dalle parate di Zimbalatti e dal gol di Luca Barletto, trova un pareggio inaspettato e rimane seconda in classifica, anche se viene agganciata dal Garbagna, vittorioso sul Valmilana.

Mister Filinesi opta per un tridente “mascherato”, dove Milanese affianca la coppia Zito- Barletto; per Zito , fresco di firma, è un ritorno dopo due anni.

Dopo il primo quarto d’ora dove le due squadre si studiano ecco la prima chance, Milanese crossa e Luca Barletto in spaccata manca il tocco vincente,la risposta dei padroni di casa non tarda a venire; cross di Gicobbe e tiro al volo di Lavarone alto; il Boys Calcio accelera e, dopo un tiro alto di Vaccarello su punizione, passa alla cassa con un eurogol di Giacobbe che, dai venticinque metri, manda il pallone al sette.

Il Lerma accusa il colpo, e lo accusano specialmente i due difensori centrali, Mazzarello e Ouhenna che su ogni fischio arbitrale a favore dei padroni di casa perdono la calma e protestano un po troppo; senza Montobbio in mezzo al campo i biancorossi soffrono e Bono, reo di un fallo da cartellino arancione su Lavarone, viene graziato dall’arbitro.

Il raddoppio è solo questione di minuti, a siglare il 2-0 è Rossi con un tocco delicato che spiazza Zimbalatti; e il Lerma?; non è pervenuto, non un tiro in porta, troppo nervosismo e anche Milanese si prende un giallo evitabile.

Nella ripresa il copione sembra cambiare ma è solo un illusione; Luca Barletto ci prova ma il suo tiro finisce alto, poi Zimbalatti salva letteralmente il 3-0 su un tiro a colpo sicuro di Di Gregorio; l’ ingresso di La Neve sembra portare piu’ pericolosità offensiva per i biancorossi che con Luca Barletto mandano la palla sul fondo; ci prova anche Zito di testa ma Caputo mette in corner.

L’ Espulsione di Ouhenna sembra mettere la parola fine al tentativo di rimonta, Zimbalatti si salva alla grande su Lavarone, poi La Neve atterra Costantino in area, dal dischetto si porta lo stesso numero otto del Boys ma Zimbalatti blocca.

Dal possibile 0-3 all’ 1-2 il passo è breve, con Luca Barletto che scaraventa letteralmente in porta una mischia in area; Di Gregorio ci prova da fuori area ma il suo tiro viene respinto da Zimbalatti, lo stesso numero tre ovadese riprende ma calcia sul fondo; nel recupero arriva il pareggio, con Milanese che serve Zito, sinistro al volo e palla in rete; visto che anche la Vignolese non è andata oltre lo 0-0 casalingo per il Boys Calcio questa vittoria avrebbe significato la vetta della classifica, per il Lerma un punto che vale tantissimo per il morale ma ora serve tornare alla vittoria perchè domenica arriva la Junior Asca, squadra che hà ottenuto sempre vittorie in trasferta.

IL DOPOGARA: “ QUESTO PAREGGIO BRUCIA MOLTO” – “ PRIMO TEMPO DA INCUBO”.

Mastico molto amaro Andrea Oddone; il dirigente del Boys Calcio non riesce ancora a crederci: “ In superiorità numerica abbiamo avuto occasioni per il terzo gol, compreso il rigore parato; dovevamo avere piu’ pazienza e congelare il gioco, questo pareggio brucia perchè stasera potevamo essere in vetta e invece…”.

Per il Lerma il primo a parlare è Milanese: “ Dobbiamo prendere sempre due schiaffi per cominciare a giocare, commenta il ”professore”, questo punto comunque vale doppio perchè neanche noi ci speravamo ormai”.

Domenica c’è la Junior Asca e Milanese è già concentrato sulla sfida: “Non segno alla prima giornata, dobbiamo giocare come nelle prime giornate, non possiamo perdere terreno con chi ci è davanti”.

Nordin Ouhenna, espulso al minuto 68, fa autocritica: “ Ero troppo nervoso, devo cercare di migliorarmi caratterialmente, hò lasciato i miei compagni in dieci, per fortuna alla fine è arrivato un pareggio, questo significa che bisogna crederci sempre, anche quando tutto sembra impossibile”.

Enzo Zimbalatti hà tenuto a galla il Lerma con almeno tre paratone e hà bloccato il rigore di Costantino: “ Dopo il primo tempo negli spogliatoi ci siamo guardati in faccia, non potevamo perdere come domenica scorsa, ci è andata bene ma da domenica dobbiamo tornare a macinare punti se vogliamo salire”.

Mister Filinesi parla di “ orgoglio lermese”; in effetti sotto di due reti e di un uomo la squadra hà avuto una reazione: “ I ragazzi hanno ottenuto un pareggio insperato, neanche io ad un certo punto ci credevo; il cambio tattico dopo l’ intervallo ci hà resi piu’ offensivi ed equilibrati, il ritorno di Zito per noi è importante”.

Luca Barletto, autore del gol della speranza: “ Una gara non facile, nel primo tempo non abbiamo praticamente visto il pallone, il cambio di modulo ci hà agevolato ma senza le parate di Enzo saremmo usciti sconfitti; adesso però non possiamo piu’ fallire appuntamenti come questo, sono scontri diretti e dobbiamo vincerli, Asca e Garbagna sono due pretendenti per il salto di categoria e occorrerà quindi la massima concentrazione, fin dal primo minuto”.

GRAZIE AMICO: Milanese: apatico per quasi settanta minuti il “professore” ci mette lo zampino sia sul gol di Barletto ma soprattutto sul 2-2 finale.

IPSE DIXIT: “ Il rigore parato?; è stata la svolta della partita, eravamo già in dieci e mancavano quindici minuti, saremmo andati a casa a mani vuote”.

Boys Calcio: Caputo, Rosa, Di Gregorio, Giacobbe, Bianchi, Alzapiedi ( Provenzano), Repetto (Masoni), Costantino, Vaccarello (Bala), Rossi, Lavarone (Panzu)

Lerma: Zimbalatti, Ciriello, Scapolan (Cartolari), Mbaye (La Neve), A. Mazzarello, Ouhenna, L. Barletto, Bono, Zito, Milanese, Pietramala.

Arbitro: Arditi di Alessandria

reti: 33 Giacobbe, 39 Rossi, 85 L. Barletto, 94 Zito

note. Pubblico numeroso, espulso al 68 Ouhenna per doppia ammonizione, al 76 Zimbalatti para rigore a Costantino; ammoniti A. Mazzarello, Milanese, Di Gregorio, corner 3-3

IL PAGELLONE: ZIMBALATTI UNA DIGA, BONO GENEROSO

Zimbalatti (8): tre parate da campione e un rigore neutralizzato, se il Lerma ottiene alla fine un punto è per merito suo.

Ciriello (6): svolge bene il compito ma senza prendere rischi

Scapolan (6): tiene la posizione

Mbaye (6). in mezzo lotta ma alle volte la fretta lo tradisce

A. Mazzarello (5,5): troppo nervoso, rischia la doccia anzitempo.

Ouhenna (4,5): finisce la gara al 68 lasciando I compagni in dieci e sotto di due reti

Barletto l. (7): hà il merito di accorciare le distanze, già in precedenza ci aveva provato senza fortuna

Bono (6): generoso e graziato nel primo tempo dall’arbitro.

Zito (7): un tiro, un gol; una media perfetta

Milanese (6): primo tempo nervoso, nella ripresa ci mette lo zampino in entrambe le reti

Pietramala (6): una prova di carattere ma pian piano finisce la benzina

utilizzati: La Neve (6); Cartolari (sv)

IL TEMA: ZITO, UN RITORNO COL BOTTO

Due anni fa eraandato via dal Lerma per tentare fortuna nel Predosa, adesso è ritornato all’ ovile; per Angelo Zito, il “figliol prodigo”, quella di Ovada è stata una gara difficile: “ Nel primo tempo abbiamo sofferto, Zimbalatti ci hà tenuti in vita con delle belle parate, il gol di Luca Barletto ci hà ridato speranza”.

Zito e un ritorno all’ insegna di una promozione: “ Sono qui per aiutare i miei compagni a salire in seconda categoria, cominciamo a vincere qualche scontro diretto, a partire da domenica, io cercherò di fare la mia parte”.

Anche mister Filinesi esalta l’attaccante: “ Sono contento che sia tornato, possiamo tranquillamente affermare che tra lui e il Lerma è armonia”.

Per domenica mister Filinesi dovrebbe recuperare Montobbio, il faro del centrocampo, un arma in piu’ contro l’Asca.

Classifica: Vignolese 14, Lerma, Boys Calcio, Garbagna 13, Tiger Novi 12, Fortuna Melior 11, J. Asca 10, Pizzeria Merella 8, Don Bosco AL 6, Stazzano, Lobbi 5, Vallmadonna 4, Valmilana 3, Aurora Pontecurone 0

Prosssimo turno (7 novembre): Garbagna, insidia a Novi

Don Bosco AL (6) – Vignolese (14)

Forrtuna Melior (11) – Boys Calcio (13)

Lobbi (5) – Aurora Pontecurone (0)

Lerma (13) – J. Asca (10)

Tiger Novi (12) – Garbagna (13)

Valmilana (3) – Stazzano (5)

Pizzeria Merella (8) – Valmadonna (4)

CHAMOIS NORTAIS, COLPO GOBBO A NIMES

In Ligue2 lo Chamois Nortais, grazie alle reti di Zemzemi (25) e Mendes (51) hà espugnato Nimes; i padroni di casa infatti hanno solo parzialmente riaperto la sfida con Eliasson (53) ma non hanno potuto evitare la sconfitta interna; con questa vittoria lo Chamois Niortais mantiene il sesto posto in classifica a quota 21 punti, a due sole lunghezze dai play-off.

Guy Cotret, a fine gara, hà commentato questa vittoria: “ Possiamo tranquillamente pensare ai play-off, siamo una squadra con tecnica ed entusiasmo”.

Su Milanese lo stesso Cotret si augura di averlo già nella sessione invernale: “Noi siamo pazienti, lo aspettiamo, sappiamo le sue qualità”.

Sabato 6 novembre il Niortais giocherà al “Gailllard” il quindicesimo turno di camppionato, avversario il fanalino di cosa Nancy con soli nove punti ottenuti finora.

Classifica prime posizioni: Tolosa 29, Sochaux 28, Ajaccio 25, Le Havre 24, Auxerre 23, Chamois Niortais, Pau FC, Paris FC 21.

L’ EDITORIALE: DOVE OSANO LE CICOGNE

di Mario Bertuccio

Dopo i primi due scontri diretti il Lerma esce con un solo punto ma col morale rinfrancato; una sconfitta a Ovada significava terzo posto e maggiore distanza dalla vetta, con il 2-2 invece le “cicogne” possono osare (e azzardare) un duello con la Vignolese in solitaria.

Le prossime due sfide però sono da portare a casa perchè Junior Asca e Garbagna hanno le stesse mire di Scapolan e compagni; gli alessandrini in trasferta finora hanno sempre vinto, dei dieci punti ottenuti ben nove li hanno fatti fuori dalle mura amiche, per il Garbagna la cosa cambia leggermente; in casa i tortonesi hanno vinto due volte, contro Valmadonna e Valmilana mentre hanno dovuto arrendersi proprio all’Asca nel debutto del torneo.

Come diceva mister Filinesi novembre sarà il mese per capire se si potrà competere per il titolo; di certo saranno due sfide tutte da gustare, possibilmente senza soffrire come nel primo tempo di Ovada.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: