“VISIONI DI VOLPEDO”, I DETTAGLI DELL’UNDICESIMA BIENNALE PELLIZZIANA

Sabato 4 settembre, come abbiamo riportato in un articolo di qualche giorno fa, si inaugura l’undicesima edizione della Biennale Pellizziana a Volpedo. Evento centrale di quest’anno sarà la mostra “Visioni di Volpedo”, allestita nello Studio dell’artista.

Nell’atelier di Giuseppe Pellizza, recentemente ristrutturato, sono esposti paesaggi e vedute intensi, che rappresentano uno sguardo su Volpedo e i dintorni non privo di emozioni, realizzati dall’artista nel periodo giovanile, Pellizza sperimentò la pittura di paesaggio su scorci amati e conosciuti.

Opera centrale della mostra sarà “La piazza di Volpedo”, tela di ritorno da un accurato restauro che le ha restituito il vigore dei colori e, per la prima volta, la possibilità di leggere in maniera nitida la data apposta dal pittore, il 1889, e un dipinto sul retro che attesta il riutilizzo della tela per dipingere la veduta del paese.

Giusppe Pellizza fu allievo dell’Accademia di Belle Arti di Firenze nel 1888, e fece studi sul paesaggio raccomandati da Giovanni Fattori, grande esponente della pittura macchiaiola. L’esigenza di applicarsi nell’esecuzione dal vero, inteso come concentrato di spazio, luce ed emozioni, aveva indotto il giovane artista a lunghe sedute en plein air sia a Volpedo che nei dintorni, arrivando fino ai picchi più alti dell’Appennino.

L’immagine sul retro si riferisce ad una gita al Giarolo attraverso l’alta Valle Cutrone che Pellizza fece nel 1888, documentata dai suoi scritti e che entra solamente adesso nel catalogo pellizziano, in quanto negli anni ‘20 e ‘30 le fasce di tela erano state incollate sui bordi, limitandone la visione.

La piazza di Volpedo dialoga con il vivace bozzetto che riproduce, in taglio differente, il medesimo soggetto con altre vedute del borgo, riprese in periodi differenti, come “Volpedo sotto la neve” e da prospettive differenti come “Volpedo da Monleale”, risalenti sempre al biennio 1888-90, stagione particolarmente felice di vita e di pittura dell’artista.

La mostra sarà inaugurata sabato alle ore 17 e rimarrà aperta fino al 3 ottobre nei giorni di venerdì, sabato e domenica con l’orario dalle ore 15 alle ore 18. Il programma della Biennale e le informazioni sono presenti sul sito www.pellizza.it

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: