SARA’ INTITOLATO ALL’INDIMENTICATO DINO CROCCO IL TEATRO COMUNALE DI OVADA

Il Teatro Comunale di Ovada, recentemente restaurato e riaperto al pubblico, sarà intitolato ad un personaggio dello spettacolo locale ancora oggi indimenticato e indimenticabile: Dino Crocco. L’intitolazione è avvenuta ieri in Consiglio Comunale dove è stata votata la proposta presentata dal Consigliere Angelo Priolo.

Dino Crocco nacque ad Ovada, nel rione della Cernaia, nel cuore del Centro Storico cittadino, l’8 marzo del 1932. Appassionato di musica fin da piccolo, dopo aver lavorato come meccanico, nel 1953, all’età di ventun’anni, iniziò a gestire un bar, che venne frequentato da cantanti in voga in quel periodo come Luciano Taioli e Giorgio Consolini, decidendo, nel 1956, di diventare musicista di professione. Nel 1959 iniziò a suonare nel locale Lavagello di Castelletto d’Orba con il suo nuovo gruppo chiamato I 4 Assi. Nel 1961 si esibirono per tutta la stagione nel famoso e prestigioso locale de La Capannina di Forte dei Marmi. Nel 1965, in piena ondata beat, il suo gruppo cambia nome ne Gli Scooters, ottenendo un grande successo al Disco per l’Estate del 1966 con il brano “La motoretta” che riuscì a vendere un milione di copie. Alla fine del decennio Gli Scooters si esibirono anche in una lunga tournée in Argentina, cessando l’attività nel 1971.

A partire dai primi anni Settanta Dino Crocco inizia ad occuparsi di musica popolare e di ballo liscio, genere che, proprio negli anni ‘70, conobbe un boom senza precedenti. Nel 1975, con l’avvento delle prime radio libere, venne contattato dall’imprenditore Giorgio Tacchino per occuparsi della conduzione dei programmi della neonata Radio City, passando nel 1977 a presentare in televisione su Telecity, anch’essa appena nata all’epoca. Per il gruppo televisivo di Castelletto d’Orba ha presentato numerosissimi programmi, diventando un volto amico e quotidiano, da “Il tombolotto” a “Caccia al campione” passando per “Amichevolmente con voi”, “Musica insieme”, “Paesi in festa” e molti altri ancora. È scomparso dopo una lunga malattia, tenuta nascosta per molto tempo, l’11 agosto del 2010, continuando ad esibirsi in feste e spettacoli fino a poche settimane prima della sua morte. Oggi Ovada gli rende tributo intitolandogli il rinnovato teatro.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: