NELLE DUE ALBISOLE LA QUARANTASETTESIMA EDIZIONE DEL PREMIO L’ALPINO DELL’ANNO

Le due Albisole premieranno il Corpo degli Alpini, con la quarantasettesima edizione del Premio Alpino dell’Anno, organizzato dal Comune di Albissola Marina e dal Comune di Albisola Superiore con il patrocinio della Provincia di Savona e della Regione Liguria, con tre giorni di eventi da venerdì 7 a domenica 9 ottobre in occasione del Raduno Sezionale di Savona.

Il programma di venerdì 7 inizierà con l’Alzabandiera in onore ai Caduti in Largo Milite Ignoto ad Albisola Superiore, dopo di che ci si sposterà nel Salone MuDA di Albissola Marina dove, alle ore 10, si celebreranno i centocinquant’anni della fondazione del Corpo degli Alpini e il novantesimo anniversario della fondazione della Sezione di Savona dell’Associazione Nazionale Alpini, con l’intervento del Generale di Corpo Armata, Marcello Bellacicco e del Vicepresidente Nazionale, Gian Mario Gervasoni, al termine, alle ore 11 e 30, ci sarà l’inaugurazione di Piazzetta Milite Ignoto. In serata, alle ore 20 e 30 presso la Sede del Gruppo Alpini di Albisola Superiore il Concerto di canti popolari. La giornata di sabato 8 inizierà ad Albisola Superiore, dove alle ore 9 e 30 verrà deposta la corona al Monumento ai Caduti e proseguirà alle ore 10 nella frazione di Ellera con la deposizione di una corona al locale Monumento ai Caduti. Alle ore 11 ci si sposterà ad Albissola Marina con la deposizione della corona al Monumento ai Caduti in Largo Divisione Cuneense dove, nel pomeriggio alle ore 16, ci sarà l’esibizione itinerante della Fanfara Alpina Valle Bormida da Albisola Superiore a Albissola Marina. In serata alle ore 20 e 30 ad Albissola Marina in Piazza Lam il concerto della Fanfara Alpina Valle Bormida.

Infine la giornata di domenica 9 si aprirà in Piazza Giulio II ad Albisola Superiore dove, alle ore 8 e 30, ci sarà l’ammassamento e l’accreditamento dei Vessilli e dei Gagliardetti, alle ore 9 e 30 si terrà l’Alzabandiera, seguita dall’Onore ai Caduti, l’Inquadramento e l’inizio della sfilata, che raggiungerà Albissola Marina dove, alle ore 11, ci sarà la Santa Messa in Piazza Lam seguita, alle ore 11 e 45, dalla consegna della quarantasettesima edizione del Premio Nazionale l’Alpino dell’Anno 2021 con gli interventi delle Autorità e il pranzo nei ristoranti. Conclusione alle ore 17 ad Albisola Superiore con l’Ammainabandiera presso la Sede del Gruppo Alpini.

L’ARCI VARAZZE RIAPRE DOPO LA RISTRUTTURAZIONE CON UNA SERATA DI MUSICA E DIVERTIMENTO

L’ARCI di Varazze riapre al pubblico dopo la recente ristrutturazione dei locali, l’inaugurazione ufficiale sarà domani pomeriggio alle ore 18. Grazie a un investimento importante l’ARCI varazzino ha ristrutturato i locali, in modo da creare un luogo unico in città, accogliente e sociale, che mette al centro le persone.

L’ARCI Varazze riapre, spiegano i gestori, con la consapevolezza che luoghi come questo, che hanno al centro l’aggregazione, possono essere di aiuto alle persone, in particolare a quelle appartenenti alle fasce più fragili della popolazione, dagli anziani che troveranno un luogo perfetto per trascorrere del tempo insieme fino ai bambini. I gestori dell’ARCI Varazze hanno pensato proprio ai giovanissimi quando hanno richiesto al Comune di Varazze l’utilizzo dell’area ex Arzocco, in modo da creare una zona giochi a loro dedicata per l’attività all’aperto, in modo da proporre delle attività ludiche e post-scolastiche ai bambini.

I lavori di ristrutturazione hanno coinvolto la Sala Biliardi, che vedrà l’ASD Biliardo Varazze disputare i Campionati di Serie A, B e C e il Bar Sociale, che è stato completamente ridisegnato e arredato, affidato alle cure di Francesca Penna e Omar Giagoni, soci esperti nel settore con un’esperienza decennale nel campo, l’apertura dell’accesso sull’area dell’ex Arzocco ha permesso inoltre la realizzazione di un bel dehor dove i soci, specialmente nella bella stagione, potranno rilassarsi all’aperto.

In occasione dell’inaugurazione di sabato a partire dalle ore 18 ci sarà tanto divertimento e tanta musica con il DJ Set di Dalida From Radio Skylab che proporrà brani rock, punk, new wave e rock n’roll e tutta la musica che vale la pena ballare, seguito dal DJ Nicola Arecco direttamente dalla Raindogs House di Savona, curatore di molti progetti a supporto della scena musicale savonese, che hanno portato avanti il verbo della contaminazione e della sperimentazione partendo dalla Black Music e dalle declinazioni groove per una serata da non perdere.

QUASI COMPLETATA LA RECINZIONE PER IL CONTENIMENTO DEI CINGHIALI NELLE ZONE INFETTE

Dopo lunghi lavori la recinzione per il contenimento dei cinghiali nell’area infetta dalla Peste Suina Africana sembra quasi completata.

La comunicazione inviata dal Commissario Straordinario per l’emergenza, Angelo Ferrari, agli Ambiti Territoriali di Caccia, spiegava che erano da avviare solamente i lavori nell’area compresa tra i Comuni di Borghetto Borbera e Mongiardino Ligure, mentre gli altri quattro lotti, nelle zone di Acqui Terme, Ovada e Novi Ligure risultavano ormai completati.

Nella giornata di martedì 27 settembre c’è stato un sopralluogo di Andrea Costa, Sottosegretario alla Salute, nella zona di Ponzone, in compagnia del Prefetto di Alessandria, Francesco Zito e del Commissario Straordinario, Angelo Ferrari. Nel corso del sopralluogo il Sottosegretario Andrea Costa ha spiegato che si è ormai vicini al completamento dell’opera, che permetterà di contenere definitivamente la diffusione della temutissima Peste Suina Africana, malattia che potrebbe provocare danni gravissimi agli allevamenti di suini.

In seguito al mancato completamento della recinzione la Regione ha deciso di rinviare a questa domenica l’avvio della caccia al cinghiale nella zona compresa tra l’Acquese e il Tortonese, con una settimana di ritardo per non creare confusione con i piani di abbattimento selettivo dei cinghiali autorizzati già dal mese di agosto, che vengono effettuati con al massimo tre cani nelle zone dove è già stata completata la recinzione.

RITORNA FATTORIE APERTE, L’EVENTO PER GRANDI E PICCINI DI CIA LIGURIA

Dopo due anni di stop forzato ritorna in tutta la Liguria l’appuntamento con Fattorie Aperte, l’iniziativa della Cia Agricoltori Italiani della Liguria in programma per sabato 8 e domenica 9 ottobre, con ben trentasei aziende agricole e quattro ittiturismi che apriranno le loro porte.

Con Fattorie Aperte le famiglie e i bambini potranno scoprire da vicino il mondo dell’agricoltura, conoscendo le attività quotidiane, gli antichi mestieri, imparando a conoscere gli animali e apprendere tutto sulla coltivazione degli ortaggi. Sono tanti anche i laboratori e le attività didattiche, la partecipazione è completamente gratuita, basta soltanto contattare direttamente la fattoria o l’azienda ittica interessata e prenotare la visita.

Una parte integrante dell’evento sarà il concorso fotografico Scattiamo… in fattoria, giunto alla sua ottava edizione. Conoscere come le api producono il miele, raccogliere le olive, pigiare l’uva, accarezzare gli animali e conoscere i pesci del nostro mare, con questo e molti altri laboratori i bambini entreranno in contatto con la terra e con il mare, riscoprendo l’importanza del mestiere dell’agricoltore e del pescatore.

Le fotografie dovranno essere scattate nei due giorni dell’evento Fattorie Aperte, nel corso delle visite e dei laboratori svolti. Il concorso è a partecipazione gratuita, le migliori fotografie saranno premiate con dei prodotti enogastronomici liguri, il termine per l’invio delle fotografie è il 14 novembre, in caso di maltempo l’evento sarà rimandato a sabato 15 e domenica 16 ottobre.

NOVI LIGURE CITTA’ DEI BAMBINI CON I CORSI DI TEATRO E I LABORATORI DIDATTICI

Prenderà il via a Novi Ligure una lunga serie di appuntamenti ricreativi, didattici e culturali pensati appositamente per i bambini e i ragazzi e le loro famiglie. Le attività coprono un arco temporale da ottobre a maggio e si divideranno in proposte differenti ma con un filo conduttore comune.

Le proposte vedranno una rassegna teatrale per le famiglie, dei laboratori di avvicinamento al teatro per bambini e ragazzi, corsi di formazione per insegnanti, famiglie e ragazzi delle Scuole Superiori, fornitura di materiale per attività teatrale agli Asili Nido e alle Scuole dell’Infanzia e ancora laboratori educativi e didattici per bambini. Si inizierà sabato 15 ottobre con il primo appuntamento de Il Viaggio nel Tempo, con le attività strutturate in diversi luoghi della cultura cittadini come il Museo dei Campionissimi, il Teatro Marenco e il suo foyer, il Centro Famiglie dell’Asilo Nido Girasole e il Punto Giovani, con azioni finanziate con il progetto Attori-Musicisti-Mercanti-Corsari, finanziato dalla Compagnia di San Paolo e offrirà ai bambini e ragazzi la possibilità di usufruire degli spazi dei musei e del teatro sotto una diversa luce.

La programmazione sarà un’alternativa diversa rispetto alle solite domeniche, con le arti performative e visive che offrono esperienze nuove e soddisfacenti, volte a migliorare lo stare insieme e le relazioni famigliari. Dopo il successo della scorsa stagione ritorna la rassegna teatrale La Domenica dei Bambini, una rassegna dedicata alla fascia di età dai 4 ai 14 anni con otto appuntamenti pomeridiani a partire dal 6 novembre al Teatro Marenco con compagnie professioniste specializzate nel teatro per bambini e ragazzi, gli spettacoli sono con ingresso gratuito senza prenotazione e si terranno alle ore 17.

I corsi di formazione per insegnanti e famiglie si terranno presso il Centro Famiglie Asilo Nido Girasole con una serie di appuntamenti sui temi: Cosa osservare, come osservare, cosa fare, L’insegnante in scena e Animali da palcoscenico, per fornire un valido supporto metodologico e educativo agli operatori della prima infanzia. Per le Scuole Superiori ci sarà il corso di scenografia e scenotecnica presso il Punto Giovani di Novi Ligure e infine, a partire dalla metà di ottobre al Museo dei Campionissimi ritorna Il Viaggio nel Tempo, una serie di laboratori didattici per i bambini della Scuola Primaria dai 6 agli 11 anni che scopriranno gli avvenimenti che hanno cambiato la nostra storia, ogni sabato pomeriggio dalle ore 16 alle ore 18 in compagnia de Gli Animattori.

IL PROGRAMMA DELLA CINQUANTACINQUESIMA EDIZIONE DEL PREMIO ACQUI STORIA

La cinquantacinquesima edizione del Premio Acqui Storia, uno dei più importanti concorsi letterari a livello nazionale, si terrà nelle giornate di venerdì 14 e sabato 15 ottobre con un ricco programma di conferenze.

Si incomincerà venerdì alle ore 9 presso il Teatro Ariston con la presentazione dei Laboratori di Lettura 2022 il Premio Acqui Storia nei progetti degli studenti degli Istituti IIS Rita Levi Montalcini e IIS G.Parodi, moderato da Gualberto Ranieri giornalista della BBC e inviato della RAI da Londra. Alle ore 10 e 30 si terrà la conferenza dibattito dal titolo Ucraina, un’ipotesi di pace con le discussioni su a quando una tregua? La dissoluzione dell’ex Iugoslavia può fare da modello per la pacificazione del conflitto Mosca-Kiev? che vedrà gli interventi di Giorgio Blais, Generale già rappresentante dell’Italia nell’OCSE in Bosnia Erzegovina, di Stefano Donati, funzionario dell’OCSE e dell’Unione Europea in Ucraina e Bosnia Erzegovina e di Andrea Nicastro, inviato del Corriere della Sera in Ucraina, coordinato da Maurizio Cabona, già inviato de Il Giornale.

Nella giornata di sabato alle ore 10 presso il Teatro Ariston i vincitori del Premio incontreranno il pubblico e nel pomeriggio, a partire dalle ore 17, prenderà il via la Cerimonia di Premiazione della cinquantacinquesima edizione del Premio Acqui Storia, con l’assegnazione del Premio alla Carriera a Brunello Vigezzi e a Emilio Gentile e del Premio La Storia in TV a Marco Mondini e Andrea Romoli, la cerimonia sarà presentata dal celebre divulgatore scientifico televisivo Roberto Giacobbo, l’evento è ad entrata libera con partecipazione in presenza fino ad esaurimento posti, è consigliata la prenotazione, per tutte le informazioni si può inviare una mail a info@acquistoria.it o telefonare al numero 0144-770203.

L’UNDICESIMA EDIZIONE DEL WINDFESTIVAL, L’EVENTO DEDICATO AGLI ACTION SPORT DI MARE E DI VENTO

Da oggi fino a domenica la cittadina rivierasca di Diano Marina ospiterà il WindFestival, la grande manifestazione dedicata agli action sport di mare e di vento più grande d’Italia giunta alla sua undicesima edizione.

Il WindFestival si articolerà su cinque grandi aree tematiche, offrendo al pubblico un’ampia gamma di attività sportive di mare e di terra rivolte non solamente agli atleti e agli appassionati ma anche alle famiglie e ai bambini. Le cinque aree tematiche sono Water/Wind, Outdoor Area, area Paralympic, Classic Sports Area e le attività collaterali collegate. Il WindFestval è patrocinato dal Comune di Diano Marina, dal CONI, dalla Federazione Italiana Vela con il supporto di Federalberghi e del Centro Educativo Sportivo Nazionale.

L’area Water/Wind sarà dedicata agli sport di mare e di vento, il centro sarà il Windsurf ma anche le altre discipline come la vela e lo sci nautico, con i neofiti che potranno avvicinarsi alle attività velistiche con classi gratuite. L’Outdoor Area è interamente dedicata agli amanti degli sport di terra, gli amanti del trekking potranno cimentarsi nella gara podistica WindRun, che ha anche la versione WindRun Kids per i bambini e i ragazzi dai due ai tredici anni. Grande spazio agli amanti delle biciclette con gli spettacolari percorsi in Mountain Bike e E-Mountain Bike. Novità di quest’anno sarà l’area Paralympic, con gli atleti paralimpici che potranno sperimentare diversi sport, la Classic Sport Area si terrà nel centro di Diano Marina con fitness, skateboard, longboard, arti marziali e numerose altre attività sportive, infine sono diversi gli eventi collaterali con i DJ Set, i TF7 Sport Awards che premieranno gli atleti che contribuiscono a diffondere i valori dello sport nel mondo e il Bikini Contest.

OTTIMI RISULTATI PER GLI ATLETI LIGURI ALLA COPPA REGIONI DI DRESSAGE

Si è conclusa la Coppa delle Regioni di Dressage organizzata dalla Federazione Italiana Sport Equestri presso gli impianti dell’Horses Riviera Resort di San Giovanni in Marignano in Romagna, con un grande risultato per la rappresentativa della Liguria.

La Liguria è stata presente e vincente, in particolare con i suoi atleti più giovani, Dafne Maccioccu in binomio con Ballygawley Braveheart che ha ottenuto il secondo posto nella categoria Pulcini, Vittoria Lercari in binomio con Blue Eyed Mickey che ha conquistato il terzo posto nella stessa categoria, Matilde Guatelli che ha ottenuto il quinto posto al Trofeo Italiano Pony e il Premio Speciale Fair Play, Davide Grandi che ha vinto il Trofeo Emergenti Senior e infine Matilde Masetti in binomio con Spinarc che ha conquistato il secondo posto individuale nella categoria E300 Open.

La squadra Livello E Base ha ottenuto il quinto posto finale, il team era composto da Annalisa Venturi in binomio con Sullatik’s Vincento, Laura Cagnola in binomio con Fingal Raven, Vittoria Lercari in binomio con Blue Eyed Mickey e Dafne Maccioccu in binomio con Ballygalwely Braveheart mentre la Squadra E avanzata era formata da Davide Grandi in binomio con Furstenbella Efa La Magnifica, Matilde Guatelli in binomio con Orchid’s Kira, Sebastiano Borgna in binomio con Anglonormanno Du Theil e Francesca Iacomini in binomio con Caprice Vh Wuitenshof Z. Gli istruttori erano Micol Siri, Michela Lagomarsino e Michele Massari e il Capo Equipe Micol Siri. La FISE Liguria ringrazia tutti quanti per i risultati ottenuti e per l’entusiasmo e il grande affiatamento che si è creato tra gli atleti.

CHRISTIAN CIECH E KONRAD BAUMGARTNER CAMPIONI ITALIANI DI DELTAPLANO

Si sono svolti a Valcomino nel Lazio, località situata a ridosso dell’Appennino Abruzzese e del Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise, i Campionati Italiani di Deltaplano, che hanno visto l’undicesimo titolo per Christian Ciech.

Il pluridecorato pilota trentino ha vinto la prima task volata lungo un percorso di novantatré chilometri e si è classificato al secondo posto nella successiva settanta chilometri, vinta dal pilota di casa Marco Laurenzi. Nella classifica finale per Deltaplani Classe 1, i più diffusi in assoluto, alle spalle di Christian Ciech si sono classificati rispettivamente il cuneese Manuel Revelli e l’altoatesino Anton Moroder. Il Campionato Italiano 2022 è stato agganciato alla prima edizione del Trofeo Valcomino, una gara aperta anche ai piloti stranieri, nella categoria la competizione è stata aggiudicata dall’austriaco Anton Ramauf, seguito dal tedesco Diek Ripkens e da Konrad Baumgartner, pilota altoatesino che è il nuovo Campione Italiano per Deltaplani Classe 5, detti anche deltaplani ad ala rigida per la conformazione della loro struttura. Vicecampione italiano il trentino Claudio Deflorian davanti a Marzio Degiusto.

L’evento è stato inserito nel calendario della Federazione Aeronautica Internazionale, organizzato dall’Aero Club Lega Piloti e dal Volo Libero Valcomino, i decolli sono avvenuti da una pedana sospesa in modo spettacolare sulla valle a Forca d’Acero e gli atterraggi a Campo Guerrano, entrambe due località del Comune di San Donato Val di Comino dove era posto anche il centro operativo.

PARTE DA SAVONA LA TOURNEE ITALIANA DI KINGA AUGUSTYN E CORRADO RUZZA

Domani sera l’Associazione Rossini organizza presso la Sala Stella Maris di Savona il concerto dei musicisti Kinga Augustyn e Corrado Ruzza, rispettivamente violinista e pianista, che iniziano proprio a Savona una lunga tournée che li vedrà esibirsi in prestigiose sale da concerto italiane.

L’appuntamento è alle ore 20 e 45 presso la Sala Stella Maris e vedrà un programma con le Cinques Melodies Op.35 di Sergey Prokofiev, la Sonata da camera n.1 di Grazyna Bacewicz, la Sonata n.3 per violino solo di Eugene Ysaye, l’Introduzione e il Rondo Capriccioso op.28 di Camille Saint Sanes e la Fantasie brillante sur des motifs de l’Opera op.20 di Henryk Wieniawski, il concerto è organizzato grazie al contributo di Festival Musicali Paesaggi Toscani.

Kinga Augustyn, violinista statunitense, si è formata alla prestigiosa Julliard School of Music di New York, lavora con importanti etichette della musica classica, accolti dalla critica come incisioni di riferimento duraturo. Ha al suo attivo un repertorio di oltre quaranta concerti, esibendosi come solista con orchestre negli Stati Uniti, in Europa e in Asia, tenendo una tournée nei luoghi più prestigiosi della Cina. Ha vinto numerosi premi internazionali in Europa e negli Stati Uniti.

Corrado Ruzza è pianista e docente di Musica da Camera al Conservatorio Bonporti, la sua attività si concentra nei repertori cameristici, ha collaborato con importanti solisti, tenendo concerti in Europa e negli Stati Uniti. È stato pianista stabile del Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Busseto, dove ha collaborato con i maggiori cantanti del panorama internazionale dei concerti da camera ed è stato pianista ufficiale del Concorso Internazionale AudiMozart, è particolarmente attivo nella ricerca, valorizzando il patrimonio musicale meno conosciuto dell’Ottocento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: