Nasce “Il Sentiero delle Favole” a Loco di Rovegno

Il Comune di Rovegno ed il Comitato Expo Alta Val Trebbia, con la partecipazione del Parco dell’Antola, dell’associazione Borghi Autentici d’Italia, della Società Turistica Loco e di Valli dell’Antola-Liguria presentano, nella giornata di sabato 27 aprile l’inaugurazione ufficiale de “Il Sentiero delle Favole”.

Alle ore 15:00 ci sarà l’incontro in località Barbieri (inizio del sentiero) con il saluto ai presenti ed il taglio del nastro alla presenza delle autorità. Alle ore 15:15 la partenza del sentiero con le letture animate per bambini con Dario Apicella. Alle ore 16:00 l’arrivo all’ultima tappa con la merenda nel bosco a base di prodotti a km zero della Val Trebbia.

Per tutte le informazioni si può contattare il Comitato Expo Alta Val Trebbia tramite mail a info@expoaltavaltrebbia.it

20161024090813-85c64d75-me

A Novi Ligure illuminazione a LED nelle scuole comunali

La giunta comunale di Novi Ligure, nel corso dell’ultima seduta ha approvato il progetto per la realizzazione dell’illuminazione a LED negli edifici scolastici.

L’intervento sarà realizzato nell’ambito delle azioni di efficentamento energetico comprese nel nuovo contratto di gestione calore degli stabili di proprietà comunale.

Il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, approvato dal Consiglio Comunale nel 2014, è previsto all’interno dell’ambizioso “Patto dei Sindaci” che mira a ridurre le emissioni di CO2 di almeno il 20% entro il prossimo anno, per affrontare la mitigazione ed i cambiamenti climatici in atto.

L’intervento proposto è l’efficientamento dei corpi illuminanti a servizio degli edifici scolastici di proprietà comunale: le Scuole Materne “Buozzi”, “Garibaldi”, “Pieve”, “Terracini”; le Scuole Elementari “Pascoli”, “Rodari”, “Zucca” e le Scuole Medie “Doria” e “Boccardo”.

Il progetto vedrà sostituire i corpi illuminanti a fluorescenza ed incandescenza con l’illuminazione con lampade a LED.

Il comune di Novi Ligure prevede un abbattimento dei consumi energetici del 60% ed una conseguente riduzione dei costi ma, allo stesso tempo, una maggiore e corretta illuminazione degli spazi.

È prevista una durata nettamente superiore delle nuove lampade installate, anche fino a 50000 ore di funzionamento, rispetto a quelle attualmente in uso che hanno una vita media di 6000 ore, con consistente perdita di flusso. In totale verranno sostituiti circa 1000 corpi illuminanti.

L’importo totale del progetto, che inizierà dal mese di maggio, è di 226 mila €

1280px-Lampka_LED_zasilana_z_USB

Mostra fotografica sulla produzione bellica dei Cantieri Baglietto

Sabato 6 e domenica 7 Aprile 2019 a Varazze, nella Sala dei Fratelli Stellati, l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, Gruppo di Varazze presenterà una mostra fotografica dedicata alla produzione bellica degli storici “Cantieri Baglietto”.

La mostra sarà una panoramica sulla vita del locale Sodalizio d’Arma intitolato al varazzino Michelangelo Corosu, medaglia d’argento.

La mostra sarà visitabile dalle ore 10:00 alle ore 18:00.

Domenica 7 aprile inoltre si terrà la presentazione delle modifiche al Monumento ai Caduti del Mare.

Dalle ore 10:30 in poi, presso il Monumento sulla passeggiata di ponente ci sarà: il saluto degli intervenuti, l’alzabandiera, il lancio della corona in mare da “Nave Antares” e la recita della “Preghiera del Marinaio”.

Senza titolo-5(9)

13° edizione dei “Concerti di Primavera” al Cabannun di Campomorone

Ritorna a Campomorone la stagione concertistica “Concerti di Primavera” organizzati dal comune di Campomorone con la partecipazione di Parodi School, LigurOil e Carrefour.

Location di questa tredicesima stagione sarà, come sempre, il Cabannun (giardini Dossetti dietro Palazzo Balbi).

Il primo spettacolo venerdì 5 aprile con “Eppure soffia” di Beppe Gambetta. Venerdì 12 sarà la volta di “Tempus est iocundum”: suoni, danze e voci dell’Ensemble Arkansè con la direzione di Yara Marenco.

Nel mese di maggio spettacolo venerdì 3 con Antonio Fantinuoli e Cristina Parodi che propongono “Dedicato a Genova”: una serata di musica classica con la suite n.1 per violoncello di Johann Sebastian Bach e la sonata n.3 per violoncello e pianoforte di Ludwig van Beethoven.

Ultimo appuntamento di questa tredicesima stagione venerdì 10 con “Welcome!” eseguito dalla Banda di Piazza Caricamento.

Per gli studenti della scuola media Alice Noli di Campomorone si terranno spettacoli al venerdì mattina.

Il biglietto di ingresso di ogni spettacolo è di 8 € mentre l’abbonamento a quattro spettacoli costa 25 €. Per giovani under-25, insegnanti, scuole di musica ed associazioni culturali biglietto ridotto a 5 €.

La prevendita si svolge presso la Biblioteca Civica “Balbi” di Campomorone. Per qualunque informazione si può contattare il comune di Campomorone al numero 010-7224314.

cabannun

Incontro elettorale a Tortona sul tema del commercio

Nella serata del 25 marzo si è svolto il primo incontro tematico della campagna elettorale in vista delle elezioni amministrative di Tortona.

Il sindaco uscente Gianluca Bardone ha iniziato sulla questione del commercio, chiedendo a Luciano Rolandi (ex assessore del Comune di Tortona durante la giunta Pallenzona) di illustrare il progetto di rilancio del commercio del centro storico cittadino.

L’attuale assessore al commercio, Marcella Graziano, ha aperto la serata presentando la situazione attuale delle attività commerciali del centro e le azioni messe in campo dall’amministrazione comunale di Tortona in questi cinque anni.

Rolandi ha effettuato un’importante disamina delle problematiche ricorrenti del commercio tortonese, auspicando una maggiore sinergia tra tutti gli attori per far fare un autentico “salto di qualità” al centro storico cittadino.

«Siamo convinti che serva una scossa importante per il commercio cittadino – ha concluso il sindaco Bardone – un radicale cambio di mentalità da parte di tutti gli attori coinvolti. Il progetto proposto da Luciano Rolandi ci è piaciuto molto fin da subito e terremo sicuramente in conto i suoi preziosi suggerimenti nella definizione del programma».

Incontro commercio- Graziano-Rolandi-Bardone

 

Dal mese di aprile nascono i “Beigua Baby Corner”

Il Parco del Beigua – UNESCO Global Geopark guarda sempre con maggiore attenzione ai più piccoli. Dal mese di aprile al Centro Visite di Palazzo Gervino ed al Centro Ornitologico di Case Vaccà sulle alture di Arenzano saranno operativi i “Beigua Baby Corner”.

Si tratta di angoli dedicati alle mamme ed ai bebè che, negli orari di apertura dei centri metteranno a disposizione una comoda postazione dotata di fasciatoio per il cambio pannolino, una poltrona per l’allattamento e l’angolo scalda pappa.

babycornericona

Il Parco del Beigua è sempre di più il parco dei bambini e, stagione dopo stagione, cresce sempre di più il numero di attività per avvicinare i giovani alla natura e all’escursionismo.

Il programma Junior Geoparker è ormai consolidato e va avanti anche in inverno, diventando un appuntamento fisso per tutto l’anno. Sono numerosi gli incontri per i bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni che potranno trascorrere un pomeriggio con le guide del Parco tra laboratori didattici ed esplorazioni della natura.

Beigua Baby Corner

La mostra “Caravaggio – l’urlo e la luce” nella chiesa di San Giacomo della Vittoria ad Alessandria

Sabato 30 marzo alle ore 16:00, verrà inaugurata alla presenza delle autorità e del Vescovo monsignor Guido Gallese la mostra “Caravaggio. L’urlo e la luce” che sarà esposta all’interno della chiesa di San Giacomo della Vittoria fino al 14 aprile.

La mostra è organizzata dalla Diocesi di Alessandria e dall’associazione culturale Carlo Torriani, con il patrocinio della Città di Alessandria, della Provincia e dell’Ufficio IV – Ambito territoriale di Alessandria dell’ufficio scolastico regionale per il Piemonte.

Il progetto è realizzato con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e del Rotary Club di Alessandria e in collaborazione con l’Alexandria International School, il liceo scientifico G. Galilei di Alessandria, l’istituto Saluzzo Plana, l’associazione Spazio Idea e il Csvaa.

Il vescovo di Alessandria, monsignor Guido Gallese, ha da subito appoggiato l’iniziativa e recentemente è stato con 130 giovani delle scuole superiori della città a Roma per ammirare le opere di Caravaggio insieme con alcuni dei ragazzi che guideranno i visitatori durante la mostra. «Abbiamo incontrato dei giovani che si sono messi in gioco e hanno manifestato uno stupore, un’attenzione che in quest’epoca di analfabetismo spirituale e religioso colpisce molto, perché traccia un identikit di apertura e disponibilità senza preclusioni aprioristiche».

Il progetto ha coinvolto i giovani delle scuole fin dalla sua ideazione. «La mostra presenta il percorso creativo del pittore lombardo negli anni della svolta epocale, tra gli esordi romani e gli ultimi giorni napoletani, dal 1592 circa al 1610, attraverso la riproduzione a grandi dimensioni e ad alta definizione digitale di 31 opere, disposte in un percorso non cronologico, bensì tematico, dentro cinque stanze ideali – spiega il professor Angelo Teruzzi, presidente dell’associazione culturale Carlo Torriani e direttore dell’Ufficio scuola della Diocesi – mi aspetto, come gli anni scorsi, di vedere sui volti degli studenti la meraviglia e la gioia di quando si vive insieme l’avventura della scoperta di cose belle, si costruisce un pezzo di esperienza di vita che rafforza la speranza e dà un sentimento di positività».

La mostra sarà visitabile ad ingresso libero da lunedì a sabato dalle ore 8:30 alle ore 12:30 e dalle ore 14:30 alle ore 17:30 mentre la domenica dalle ore 16:00 alle ore 19:00. Nelle sale è raccontato il percorso creativo di Michelangelo Merisi, detto Caravaggio, con la riproduzione di trentuno capolavori esposti in cinque stanze tematiche.

Nell’arte di Caravaggio si mostra e accade il dramma dell’esistenza, l’urlo, ossia la problematicità tragica della realtà, e la luce che irrompe in essa come grazia che entra, chiama, convoca e ultimamente salva.

La mostra, prodotta da Itaca, società editoriale e di promozione culturale, è curata dal professor Roberto Filippetti, noto al grande pubblico perché da anni percorre l’Italia per introdurre giovani e adulti all’incontro con la grande arte, letteraria e pittorica.

2018020312Sette-opere-di-misericordia-Caravaggio-a-Napoli

“Plastic Tribe from Varazze”, la giornata ecologica dedicata all’ambiente

Domenica scorsa si è svolto il “Plastic Free Tribe from Varazze”, una giornata dedicata alla pulizia dell’ambiente che si è avvalsa della collaborazione delle diverse componenti del volontariato cittadino: Protezione Civile, Oratorio Salesiano Scout, Varazze Calcio, Varakaya Outdoor e Centro di Educaizone Ambientale “Parco Costiero Piani d’Invrea”.

Sulle pendici di Monte Grosso i volontari hanno raccolto numeroso materiale abbandonato dai soliti incivili, in particolare plastica, facendo a gara a chi raccoglieva più materiale e mirando alla diversificazione, nell’ottica del riciclaggio dei rifiuti.

In piazza Bovani è stato inoltre allestito un gazebo informativo, a cui si sono fermati numerosi cittadini, con la distribuzione di dépliant illustrativi sul problema dell’inquinamento e della raccolta differenziata.

I bambini sono stati i protagonisti del tavolo di lavoro, eseguendo, sotto la direzione dell’operatrice del Centro di Educazione Ambientale, Greta Pastorino, disegni e composizioni che riflettono la sensibilità e il pensiero delle giovani generazioni su quanto dobbiamo ancora fare per il pianeta.

Un grande applauso va a tutti i volontari che hanno collaborato alla domenica dell’ambiente e specialmente ai più piccoli che ne sono stati gli interpreti spontanei.

Plastic Tribe

Tartufi, cani da cerca e Grignolino sabato a “Golosaria”

Sabato a Villa Ronco di Rosignano Monferrato si svolgerà un pomeriggio interamente dedicato al mondo dei tartufi, dei cani da cerca e del vino Grignolino.

La giornata sarà un focus sulle produzioni locali e sui metodi di coltura e farà parte del programma di “Golosaria”.

Alle ore 16:00 si terranno le degustazioni di Grignolino in Villa, offerti dalle storiche cantine “Crova Massimo” e “Castello di Uviglie”, ad accompagnare il vino i taglieri di affettati e formaggi prodotti in zona, che faranno scoprire il gusto dell’antica merenda monferrina.

Sempre nel pomeriggio si svolgerà l’incontro dedicato a come nasce, cresce e si cerca il tartufo bianco e nero della Valle Ghenza. L’evento è realizzato da CIA Agricoltori Italiani di Alessandria in collaborazione con l’Associazione Tartufai della Valle Ghenza.

Dario Capogrosso, titolare de “Il Pastore Transumante” di Sarezzano condurrà una dimostrazione di cerca al tartufo con alcuni esemplari di cani Lagotto Romagnolo impegnati nella ricerca dei prelibati tuberi.

Gian Piero Ameglio, presidente provinciale CIA spiega «Golosaria è uno degli appuntamenti più rinomati e qualificati del territorio durante l’anno. I nostri imprenditori aprono le porte delle loro aziende e si mettono a disposizione del pubblico anche per informare e trasmettere i valori dell’agricoltura a chi vive lontano dalla campagna. Da tempo si sviluppano iniziative di successo nate dalla collaborazione dei nostri associati, che fanno rete tra loro e offrono eventi interessanti e molto particolari. L’abbinamento tra vino, tartufi e allevamento è la prossima occasione di approfondimento».

adcde4b0-f99b-4a35-ac56-e4fd3ea22898

Con la locomotiva Zunino il Sardigliano riparte

Poteva essere l’inizio di una minicrisi, è stata una domenica vincente; il Sardigliano ritrova i tre punti e si riporta nei piani alti della classifica, complice una doppietta di Zunino e la seconda marcatura stagionale di Carrante; la Valmilana, formazione che in questo campionato non ha mia avuto un ruolo da protagonista, recrimina per gli errori arbitrali ma di fatto deve interrogarsi sul perché non riesce a trovare continuità di rendimento.

Panchina corta, anzi cortissima per mister Ziliani che non puo’ contare su Luca Ursida, Viotti, Gazzaniga, Margutti, De Vito e Bianco oltre a Bariani, alle prese con un problema muscolare; in porta ci va Matteo Putzu, fermo da otto anni; la Valmilana ha subito l’occasione per segnare ma il colpo di testa di Barboglio finisce di poco alto, poi Castellazzi impegna Canelli con un bel tiro al volo; al quarto d’ora Matteo Ursida parte palla a terra, scarta due avversari e lascia partire un tiro che Canelli respinge, Zunino è li ma calcia alto.

Lo stesso numero undici però due minuti dopo serve Carrante per il vantaggio; l’1-0 dura appena cinque minuti, Barboglio ristabilisce la parità su assist di Misbah; è una gara vivace, Cartolari si salva facendo autopalo poi arriva l’espulsione di Pecoraro, con non poche proteste di marca ospite; Barboglio ha l’occasione per il sorpasso ma, arrivato a tu per tu con Putzu, calcia un diagonale che termina sul fondo, ecco allora la legge del calcio; da corner Zunino lascia partire un tiro che beffa Canelli, complice deviazione.

Ripresa meno ricca di emozioni ma altrettanto piacevole, con Matteo Ursida che non sfrutta un assist di Marsiglione e calcia alto, poi ecco il 3-1, a firmarlo è Zunino con un tiro al volo di pregevole fattura, l’assist è sempre di Marsiglione; ora il Sardigliano respira, Barboglio coglie il palo e poco dopo Misbah riapre il match ma al triplice fischio finale esplode il comunale di Paderna, il Sardigliano per la volata finale c’è e il mese di aprile ci dirà se potrà accedere ai play-off.

Sardigliano 1

IL DOPOGARA: “SIAMO TORNATI GALLETTI D’ASSALTO”

Nel clan biancoverde è tornato il sorriso dopo tre partite senza vittoria:” Scrivetelo, i galletti hanno rialzato la cresta e sono pronti all’assalto finale, commenta un Cristian Ricci bello carico, per Pontecurone siamo pronti, avversari avvisati…”.

Andrea Carrante e il gol del vantaggio:” Un gol dedicato a Filippo Giavotto, subito pensavo che la palla andasse fuori; è una vittoria che ridà morale a tutto l’ambiente, ora pensiamo all’Aurora Pontecurone”.

Luca Castellazzi pensa ancora a quella parata: “Ma come ha fatto?; il mio tiro al volo era preciso..; che bello il ritorno ai tre punti, il morale è rinato, ora però non possiamo commettere altri passi falsi, dobbiamo vincerle tutte”.

Matteo Putzu ha sostituito Luca Ursida tra i pali:” Non giocavo da otto anni, me la sono cavata, mi merito il sei in pagella”.

Lo stesso Putzu poi commenta:” Sono qui da pochissimo ma vedo un ambiente famigliare, i compagni mi hanno dato i giusti consigli, penso di restare qui anche per la prossima stagione ma ora pensiamo a centrare i play-off”.


IPSE DIXIT: “ Tutti si sono sacrificati, il vero spirito del Sardigliano è questo” (Marco Repetti, difensore Sardigliano)

GRAZIE AMICO: Zunino: assist a Carrante per l’1-0 e doppietta; come cantava Cocciante? (cervo a primavera)

Sardigliano: Putzu, Longobardi, Cartolari, Carrante, Repetti, Ricci, Marsiglione, Carosiello, Castellazzi (Caruso), M. Ursida, Zunino (Barbierato)

Valmilana: Canelli, Ronchiato (Pinto), Ottone, Pecoraro, Fava, Guareschi, Sarda, Perz (Monaco), Moscatiello, Barboglio, Misbah

Arbitro: Tofalo di Novi Ligure

Reti: 18 Carrante, 23 Barboglio, 40, 75 Zunino, 86 Misbah

Note: espulso al 34 Pecoraro per doppia ammonizione

IL PAGELLONE: ZUNINO DA URLO, CARRANTE UNA ROCCIA

Putzu (6.5): inizio difficile, anzi da incubo per un portiere che non gioca da otto anni; nella ripresa mostra sicurezza e affidabilità

Longobardi (6.5): si fa valere, tiene bene la posizione, argina e ripropone

Cartolari (6): deve trovare continuità ma è già sulla buona strada.

Carrante (7): oltre a dare sicurezza l’”ispettore” trova la maniera per sfoderare gli artigli; con l’Aurora Pontecurone aveva salvato l’imbattibilità casalinga, con la Valmilana apre il festival del gol.

Repetti (7): e bravo Marco; finalmente ritrova aggressività e sicurezza, non era facile sostituire uno come Gazzaniga, lui ci riesce benissimo.

Ricci (6.5): il solito, confusionario per certi versi, lottatore per altri; è un Gattuso in miniatura, non gli manca certo la determinazione.

Marsiglione (7): due assist, uno per Ursida, uno (vincente) per Zunino; anche lui sta ritrovando la forma.

Carosiello: (6.5): tiene bene il campo, contrasta e lotta come un veterano.

Castellazzi (7): quel tiro meritava il gol, poi tiene in apprensione la difesa ospite.

M. Ursida (7): palla al piede è imprendibile, devi proprio stenderlo; sbaglia il 3-1 ma era poco coordinato.

Zunino (7.5): signori, due gol e un assist, di piu’ non si può; il 3-1 è una gioia per chi l’hà ripreso con il telefonino.

Entrati: Caruso (sv), Barbierato (sv)

Classifica: Boschese 48, Ovada 44, Sale 37, Villaromagnano, Sardigliano 34, Lerma 33, Audax Orione 29, Aurora Pontecurone, Stazzano 27, Valmilana 25, S. Giuliano V. 17, Tiger Novi 12, Sporting 11, Serravallese 2

 

PROSSIMO TURNO (31 MARZO- 20 GIORNATA)

Tiger Novi – Boschese

Villaromagnano- Audax Orione

Serravallese – Lerma

Valmilana- Ovada

Aurora Pontecurone- Sardigliano

S. Giuliano V. – Sale

Stazzano- Sporting

 

L’EDITORIALE: LA GIUSTA REAZIONE

di Mario Bertuccio

 

Sardigliano rinasce; nella domenica piu’ difficile la squadra biancoverde riesce a portare a casa tre punti che fanno morale e si rilancia per i play-off; Zunino trova i primi due gol stagionali, la difesa si conferma ben strutturata, il centrocampo, privo di due pilastri quali Bariani e Margutti, è retto da un Ricci sempre in versione pit-bull.

E’ la giusta reazione ad un periodo che vedeva un solo punto in tre gare, con le sconfitte di Sale e di Stazzano, e il pareggio con la cenerentola Serravallese; sarebbe un vero peccato se i punti persi contro l’ultima in classifica risultassero decisivi per la corsa ai play-off, ci sono però ancora sette giornate e si può risalire in classifica.

A Pontecurone servirà un Sardigliano versione “zen”, capace cioè di leggere la partita, respirare e attaccare, solo così la corsa al quarto posto in solitario sarà possibile.

Sardigliano 2

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: