La nona edizione di “Arte e cultura a Palazzo Doria Spinola” a Genova

Lunedì 4 marzo alle ore 17:00 nel Salone del Consiglio Metropolitano, si alza il sipario sulla nona edizione di “Arte e Cultura a Palazzo Doria Spinola” con l’incontro “Pellegrini per Santiago, Roma e oltre… Storie di viaggio”.

La conversazione, moderata da Marco Giovine e con protagonisti il pellegrino magiaro Roland Banka, don Matteo Zoppi e Giacomo Mantero, inaugura la rassegna che, da nove edizioni, va in scena a Palazzo Doria Spinola (largo Eros Lanfranco 1).

Arte e Cultura a Palazzo Doria Spinola” è organizzata da EventidAmare, Liguria-Ungheria, dal Consolato Onorario di Ungheria per la Liguria e dall’Università degli Studi di Genova. La rassegna ha il patrocinio della Città Metropolitana di Genova.

Comincia tra Santiago di Compostela e Roma il viaggio lungo il 2019 di “Arte e Cultura a Palazzo Doria Spinola”, giunto quest’anno alla nona edizione. «Quest’anno inauguriamo la rassegna – racconta Pietro Bellantone, Presidente delle Associazioni Culturali EventidAmare e Liguria-Ungheria – con i racconti su uno dei percorsi, spirituali e “fisici”, più noti e seguiti in tutto il mondo: il Cammino di Santiago. Partendo da alcuni incontri con Marco Giovine, abbiamo realizzato un evento che racconta l’esperienza del pellegrinaggio a tutto tondo, tra cui la singolare testimonianza di Roland Banka, ungherese, che, in compagnia del suo asino Rocinante, ha percorso il Cammino da Santiago a Roma».

La storia del Cammino di Santiago è millenaria: menzionato già da Dante come uno dei tre maggiori pellegrinaggi cristiani, negli ultimi vent’anni è stato protagonista di un boom mediatico. «Sia la letteratura, sia i social network – aggiunge don Matteo Zoppi, professore di Storia della filosofia medievale dell’Università di Genova e Cappellano del Capitolo Ligure della Confraternita di San Jacopo di Compostella – hanno riflesso l’intricata trama di incontri (reali) tra pellegrini di diversa cultura, lingua e nazionalità, provenienti da tutto il mondo e riuniti dall’unica metà: Santiago».

Pellegrini per Santiago, Roma e oltre… Storie di viaggio” comincia alle 17, con la presentazione a cura del Presidente delle Associazioni Culturali EventidAmare e Liguria-Ungheria Pietro Bellantone. Seguono i saluti di Laura Repetto, Delegata per le Relazioni Esterne della Città Metropolitana di Genova e di Giuseppe M. Giacomini, Console Onorario di Ungheria per la Liguria. L’incontro, moderato da Marco Giovine (professore di Biologia molecolare e Biotecnologie marine dell’Università di Genova), vedrà protagonisti Roland Banka, Giacomo Mantero (creatore dell’Associazione Onlus “Paradase”) e don Matteo Zoppi, professore di Storia della filosofia medievale dell’Università di Genova e Cappellano del Capitolo Ligure della Confraternita di San Jacopo Di Compostella.

L’ingresso è libero. A ogni partecipante sarà regalato il depliant ERGA della manifestazione.

mas_est_03-DSCF8927-666x375

La disciplina dei festeggiamenti del Carnevale di Tortona

Anche in occasione del Carnevale 2019 è stata adottata l’ordinanza che disciplina i festeggiamenti, nei luoghi pubblici del territorio comunale, al di fuori delle manifestazioni organizzate.

Da venerdì 1 a martedì 5 marzo a Tortona si potrà festeggiare questa tradizionale ricorrenza, ma in maniera rispettosa, evitando comportamenti che possano turbare la tranquillità, compromettere l’incolumità dei cittadini o recare danno al patrimonio pubblico.

E’ inoltre vietato a chiunque far esplodere fuochi d’artificio, petardi, “botti” di qualsiasi tipo sulle pubbliche vie e piazze e all’interno di giardini ed aree verdi di proprietà comunale o in direzione degli stessi luoghi.

Si ricorda che queste precauzioni sono necessarie per l’incolumità di soggetti predisposti a gravi reazioni allergiche, nonché per anziani, bambini, soggetti cardiopatici e anche animali domestici, sensibili agli scoppi improvvisi e ai rumori particolarmente forti.

«Ancora una volta abbiamo ritenuto di emettere un provvedimento che, a fronte di un apparato sanzionatorio che è giusto e pienamente legittimo – dichiara l’Assessore alla sicurezza e al decoro urbano Lorenzo Bianchi – vuole avere il valore di un appello ad un comportamento civile e rispettoso del decoro della nostra Città e di chi la vive, tutelando comunque il sacrosanto diritto di vivere gioiosamente delle giornate di festa».

Carnevale-a-Sale

Il no ai pesticidi ed ai diserbanti nelle produzioni agricole

unanime dell’Aula della Camera alla mozione unitaria per le iniziative volte a vietare l’utilizzo dei pesticidi e dei diserbanti nelle produzioni agricole, favorendone lo sviluppo con metodo biologico. 

In base al testo approvato a Montecitorio, il governo è impegnato, fra l’altro, “a potenziare il sistema dei controlli sull’uso corretto dei pesticidi in agricoltura, incrementando anche i controlli sui prodotti agroalimentari importati dai Paesi terzi per i quali è possibile dimostrare che siano stati trattati con il glifosato oltre la soglia permessa in ambito europeo, al fine di tutelare la filiera produttiva italiana e garantire alti standard di qualità; a vigilare affinché il monitoraggio del livello di contaminazione da pesticidi nelle acque sia omogeneo su tutto il territorio nazionale e che tutte le regioni si dotino di un piano per la tutela delle acque, al fine di assicurare un alto livello di protezione della salute umana, animale e dell’ambiente”.

Il governo dovrà, quindi, “prevedere iniziative volte ad un utilizzo più responsabile dei fitofarmaci”, “porre in essere iniziative volte a sostenere l’utilizzo di buone pratiche agricole sempre più sostenibili; intraprendere ogni utile iniziativa volta a rivedere e migliorare il piano d’azione nazionale sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari”.

pesticidi-2

Federica Isola oro nella spada femminile ai Campionati Europei cadetti

FOGGIA 2019 – Federica Isola è ancora una volta campionessa Europea Giovani di spada femminile. L’atleta vercellese tesserata per l’Aeronautica Militare, cresciuta e di base alla Pro Vercelli, si è imposta nella gara disputata il 28 febbraio ai Campionati Europei Cadetti e Giovani di Foggia.

Isola ha conquistato la vittoria superando 15-10 la russa Evgeniya Zharkova in finale, dopo aver battuto un’altra russa, Manana Saumova, in semifinale, col punteggio di 15-7. L’atleta vercellese, che aveva perso un solo assalto nella fase a gironi, si era imposta per 15-5 sulla spagnola Laura Aznar nel tabellone delle 64, per 15-14 sull’ucraina Darja Varfolomyeyeva nelle 32, per 15-8 sulla polacca Alicja Klasik nelle 16, per 15-7 sulla ceca Veronika Bieleszova ai quarti di finale.

Diciottesimo posto finale per l’altra piemontese in gara, la torinese Alessandra Bozza, anche lei atleta dell’Aeronautica di base all’ISEF Eugenio Meda di Torino, eliminata nel tabellone delle 32 dall’ucraina Kateryna Chorny col punteggio di 15-7. Isola e Bozza torneranno in pedana il 2 marzo per la prova a squadre.

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI FOGGIA2019 – SPADA FEMMINILE – Foggia, 28 febbraio 2019
Finale
Isola (ITA) b. Zharkova (Rus) 15-10

Semifinali
Zharkova (Rus) b. Martensson (Swe) 15-12
Isola (ITA) b. Saumova (Rus) 15-7

Quarti
Martensson (Swe) b. Sheffield (Gbr) 15-13
Zharkova (Rus) b. Soldatova (Rus) 15-9
Isola (ITA) b. Bieleszova (Cze) 15-7
Saumova (Rus) b. Buki (Hun) 15-6

Tabellone delle 16
Isola (ITA) b. Klasik (Pol) 15-8

Tabellone delle 32
Martensson (Swe) b. Traditi (ITA) 15-9
Isola (ITA) b. Varfolomyeyeva (Ukr) 15-14
Chorniy (Ukr) b. Bozza (ITA) 15-7

Tabellone delle 64
Loit (Est) b. Cagnin (ITA) 12-11
Isola (ITA) b. Aznar (Esp) 15-5

Fase a gironi
Federica Isola: 5 vittorie, 1 sconfitta
Gaia Traditi: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Alessandra Bozza: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Beatrice Cagnin: 5 vittorie, 1 sconfitta

Classifica (79):
 1. Isola (ITA), 2. Zharkova (Rus), 3. Martensson (Swe), 3. Saumova (Rus), 5. Soldatova (Rus), 6. Buki (Hun), 7. Bieleszova (Cze), 8. Sheffield (Gbr).
17. Traditi (ITA), 18. Bozza (ITA), 33. Cagnin (ITA).

Federica Isola

Ritorna il workshop “Ingegneria della natura” al Sentiero Botanico di Ciaè

Ritorna dopo il successo delle prime due edizioni, il workshop “Ingegneria della natura” organizzato dal professor Massimo Corradi, docente della facoltà di architettura dell’Università di Genova.

L’annuncio della terza edizione del workshop, che avrà nuovamente come location il Rifugio di Ciaè a Sant’Olcese, è arrivato direttamente dal professor Corradi.

«Ringrazio per la grande disponibilità la Guardia Antincendi di Sant’Olcese, il Sindaco Armando Sanna, il Comune di Sant’Olcese e l’entusiasmo di Giacomo Zanghi, Milvio Medicina e Martina Balbi che è stata la musa ispiratrice di questa nuova avventura» ha fatto rpesente Massimo Corradi.

Lo scorso anno furono quaranta gli studenti coordinati dal prof. Massimo Corradi e dai suoi assistenti che si sono cimentati nel recupero dei muretti a secco e degli antichi manufatti utilizzando esclusivamente le materie prime naturali reperite in loco.

DSCN7070

Foto di Fabio Mazzari – riproduzione riservata

Carnevale in Piazza San Bartolomeo a Varazze

La Confraternita di San Bartolomeo organizza il tradizionale “Carnevale in piazza” che si terrà sabato 2 marzo a Varazze.

Nel centrale rione del Solaro, in piazza San Bartolomeo, a partire dalle ore 15.00, si terrà la “Festa di Carnevale” con la sempre folkloristica rottura della “Pentolaccia” e la degustazione delle croccanti bugie.

Alle ore 17:30 celebrazione della Messa per tutti gli intervenuti.

Gli organizzatori invitano turisti e varazzini ad intervenire numerosi, per passare un pomeriggio di divertimento e svago in compagnia.

Varazze-Carnevale-al-Solaro

Federica Sassaroli sarà la formatrice del seminario del Rypen “Accendiamo il cervello”

Federica Sassaroli, speaker, doppiatrice, attrice, comica, regista, autrice e insegnante di lingue, sarà ospite in qualità di formatrice teatrale alla dodicesima edizione del seminario del Rypen, dal nome “Accendiamo il cervello”, che si terrà l’1-2-3 marzo 2019 all’Hotel Ristorante Villa Pomela di Novi Ligure. Questo è il quarto anno che l’attrice viene invitata come formatrice teatrale all’evento Rypen.

Il programma Rypen è organizzato dal Club Rotary dei Distretti 2031 e 2032 (Rotary Club Gavi-Libarna), grazie al Presidente Francesco Mignone, ed è rivolto a studenti di età compresa fra i 14 e i 19 anni. Durante i tre giorni i ragazzi avranno l’opportunità di svolgere una serie di attività volte ad aumentare l’autostima, lo sviluppo della leadership e delle “competenze di vita”, per aiutarli ad affrontare le sfide di un futuro sempre più competitivo.

Federica Sassaroli condurrà un laboratorio teatrale in cui proporrà esercizi di ritmo e di ascolto, training di rilassamento e concentrazione e tecniche di improvvisazione teatrale. I ragazzi, avvicinandosi al mondo delle tecniche teatrali, potranno acquisire una maggiore sicurezza di sé nel rapportarsi agli altri e avranno occasione di sperimentare nuove e differenti concezioni del proprio “io”, aiutando se stessi nella costruzione della propria personalità.

Federica Sassaroli è speaker, doppiatrice, attrice, comica, regista, autrice, insegnante di lingue, formatrice. Presta dal 2007 la sua voce per l’IVR di Vodafone in italiano e in spagnolo, per pubblicità nazionali per radio e TV, per doppiaggi TV, per filmati aziendali e per audiolibri. Si esibisce come comica in diversi locali, tra cui lo Zelig di Milano. Come insegnante, oltre alla docenza in scuole medie inferiori e superiori, collabora per Mondadori al testo “Spagnolo da Zero” ed è la “profesora” dei DVD dell’omonimo corso, in edicola per il Corriere della Sera e la Gazzetta dello Sport. Lavora per diversi anni per la fondazione per la lettura per ragazzi “Il battello a vapore”. Dal 2006 crea una serie di spettacoli di narrazione in italiano e in lingua straniera, per ragazzi e non, di teatro comico e di cabaret. Laureata in Lingue e Letterature Straniere con il massimo dei voti presso l’Università Cattolica del S.Cuore di Milano, è inoltre docente di spagnolo attraverso le tecniche comunicative teatrali.

Federica Sassaroli

Tassarolo: Paolo Castellano alla prova del tre

Un uomo polivalente: così potremmo definire Paolo Castellano, attuale sindaco di Tassarolo, seicentosettanta abitanti, paese strategico essendo vicino a Novi Ligure ma con un paesaggio collinare da mozzafiato.

Dopo due mandati adesso Paolo Castellano si ricandida per la terza volta e ci accoglie all’interno del municipio, autentico gioiello; qui c’è di tutto, la posta, l’ambulatorio medico, fai cinque passi e trovi il forno, accanto il negozio di alimentari e un bar; è un paese piccolo ma c’è di tutto, la farmacia, la scuola, il parco giochi.

Signor sindaco, lei è ottimista per il voto di maggio?

Per natura io sono sempre ottimista, per adesso sono l’unico candidato, non ci sono altre liste, spero di ottenere il numero necessario per essere rieletto; quest’anno ci sono anche le elezioni europee e regionali, l’affluenza dovrebbe essere piu’ alta.

Quali sono le opere realizzate in questo secondo mandato?

Abbiamo provveduto all’asfaltatura delle strade comunali, sia al centro del paese sia nelle direzioni di Rovereto e di Novi, abbiamo poi provveduto alla ristrutturazione del campo sportivo con una nuova rete e una parte dell’illuminazione inoltre abbiamo provveduto all’illuminazione pubblica con luci a led; la regione ha stanziato 270 mila euro per il ripristino del territorio per prevenire eventuali danni dovuti al maltempo, inoltre ci sono, sempre dalla regione Piemonte, 40 mila euro per il ripristino della strada in via vecchia Novi; tutti questi lavori partiranno da aprile; per quanto riguarda la scuola abbiamo acquistato un pullmino grazie alla regione, alla Cassa di Risparmio di Torino e alla Cassa di Risparmio di Alessandria.

1216917464_novi_triumph_1

Tassarolo e la sicurezza, come siete messi?”

Con il contributo del Ministero degli Interni e grazie alla Prefettura di Alessandria avremo telecamere che sistemeremo ai varchi d’ingresso del paese piu’ altre telecamere al centro dello stesso; ogni notte comunque la pattuglia passa e si accerta che non avvengano furti da parte di malintenzionati; abbiamo anche partecipato ad un bando riguardante la ristrutturazione del parco giochi, in piu’ ci sono assegnazioni di denaro per la messa in sicurezza delle opere comunali

Tassarolo e la questione del campo d’allenamento…

La proprietà di quel terreno è della parrocchia ma la vicenda è piu’ complessa; una volta avuto il via libera occorrono fare investimenti, è un problema economico, noi vorremmo riqualificare l’area però per adesso è tutto fermo; questo è un problema che si trascina da anni, basterebbe un po’ di buonsenso e si risolverebbe velocemente”

Signor sindaco, un appello per il 26 maggio…

L’obiettivo è quello di migliorare il paese, migliorarne i servizi già esistenti; Tassarolo è un paese vivo, le iniziative ci sono, se ci sono altre proposte io sono a disposizione, la mia porta è sempre aperta.

 

L’EDITORIALE: UN PAESE RICCO DI RISORSE

di Mario Bertuccio

Camminare per Tassarolo si sente la storia, il castello degli Spinola, appena sopra il municipio, è l’attrazione principale ma se si scatta una fotografia da un aereo da turismo vi risulterà un paese circondato da vigneti e dal verde.

Il forno, con la focaccia ancora calda, il pane morbido, poi il negozio di alimentari, il classico negozio di una volta; il bar, accogliente e spazioso, il tutto in un breve spazio, con la chiesa; fare due passi a Tassarolo, in un pomeriggio di primavera, vi riavvicinerà con la natura che lo circonda, e alla domenica si puo’ pranzare alla pizzeria che da sul campo sportivo unendo cibo e calcio.

Tassarolo è un paese ricco di risorse, solo chi lo ha visto puo’ dire “io ci sono stato”.

Buona passeggiata a tutti.

DSC_2958

Tassarolo: gli eventi 2019

2-3 giugno. Sagra del superagnolotto (presso campo sportivo, stand al coperto)

26 luglio: rappresentazione teatrale presso il cortile della parrocchia

16 agosto: sagra di San Rocco

1 settembre (prima domenica del mese): festa della Madunnina

29 settembre: Trofeo Vallemme (10 edizione); si partirà da Francavilla Bisio, chiusura di alcune vie di Tassarolo per passaggio macchine; pranzo a Francavilla Bisio

Gli agricoltori della CIA Alessandria hanno vistato la filiera del grano nel Torinese

Quarantadue agricoltori associati Cia si sono recati in visita negli stabilimenti dei Molini Bongiovanni a Cambiano (TO) e alla Cooperativa Vigonese (Vigone, TO), nella giornata di mercoledì 27 febbraio su iniziativa della Cia di Alessandria che ha proposto una giornata di formazione e approfondimento sulla filiera del grano.

Commenta il direttore Carlo Ricagni: “L’attenzione al settore dei cereali e alla produzione del territorio cresce tra i consumatori che chiedono qualità e precisione. Gli agricoltori assecondano le richieste del mercato e perfezionano i processi produttivi. La Cia ha offerto l’opportunità di parlare di filiera, possibile soluzione ad un comparto in sofferenza economica, e conoscere due realtà tra le più importanti del Piemonte, per volumi produttivi e soci aderenti”.

Ai Molini Bongiovanni, gli agricoltori hanno fatto visita allo stabilimento di produzione delle farine guidati dal titolare Claudio Bongiovanni – presidente della Borsa Granaria di Torino e neo presidente di quella Europea – e il suo staff, osservato i 30 passaggi per estrarre la farina dalla crusca, conosciuto le differenze tra le varietà e appreso lo sviluppo del progetto Galbusera con il 100% del grano italiano, ragionato sui processi di definizione dei prezzi dettati da equilibri mondiali (la Borsa di Chicago comanda, quella di Parigi condiziona fortemente l’andamento).

Alla Cooperativa Vigonese, che associa nel gruppo Capac 2400 imprenditori, gli approfondimenti di Michele Bechis e del vicepresidente Michele Bertello sono stati mirati alle tecniche di produzione, raccolta, stoccaggio e commercializzazione del prodotto.

La Cia di Alessandria organizza altre visite aziendali conoscitive per i principali comparti produttivi del territorio. Info negli uffici Cia e sul sito www.ciaal.it.

coop-vigonese

Prendono il via le mini-mostre collettive alla Gallery Malocello di Varazze

Lunedì 4 marzo alla Gallery Malocello di Varazze (via Malocello 37) si inaugura alle ore 16.00 la serie di “Mini Mostre Collettive” dell’anno 2019 presso la sede del Gruppo Artisti Varazzesi, che vedrà coinvolti tre artisti ogni settimana.

Il primo appuntamento è con Adriana Podestà e Corrado Giampaolo, due pittori, e lo scultore Corrado Cacciaguerra.

La mostra resterà aperta fino a domenica 10 marzo 2019, visitabile tutti i giorni dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.

Le mini mostre collettive proseguiranno fino al 31 marzo 2019 e vedranno protagonisti: Paola De Filippi, Angelino Vaghi e Ennio Bianchi (11-17 marzo); Maria Rosa Pignone, Mario Ghiglione e Rosa Brocato (18-24 marzo); Caterina Galleano, Eurosia Elefanti e Germana Corno (25-31 marzo).

Varazze-Gallery-Malocello.4-10.03.2019.mini-mostra-collettiva

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: