Prendono il via le mini-mostre collettive alla Gallery Malocello di Varazze

Lunedì 4 marzo alla Gallery Malocello di Varazze (via Malocello 37) si inaugura alle ore 16.00 la serie di “Mini Mostre Collettive” dell’anno 2019 presso la sede del Gruppo Artisti Varazzesi, che vedrà coinvolti tre artisti ogni settimana.

Il primo appuntamento è con Adriana Podestà e Corrado Giampaolo, due pittori, e lo scultore Corrado Cacciaguerra.

La mostra resterà aperta fino a domenica 10 marzo 2019, visitabile tutti i giorni dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.

Le mini mostre collettive proseguiranno fino al 31 marzo 2019 e vedranno protagonisti: Paola De Filippi, Angelino Vaghi e Ennio Bianchi (11-17 marzo); Maria Rosa Pignone, Mario Ghiglione e Rosa Brocato (18-24 marzo); Caterina Galleano, Eurosia Elefanti e Germana Corno (25-31 marzo).

Varazze-Gallery-Malocello.4-10.03.2019.mini-mostra-collettiva

Varazze aderisce a “M’illumino di meno” la giornata del risparmio energetico

M’illumino di Meno” la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, nata nel 2005 dalla trasmissione radiofonica “Caterpillar” di Rai Radio2 per chiedere ai propri ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono indispensabili. Un’iniziativa simbolica e concreta che fa bene al pianeta e ai suoi abitanti.

L’Assessorato all’Ambiente del Comune di Varazze anche quest’anno ha aderito e promuove l’iniziativa alle Associazioni e alle scuole cittadine.

M’illumino di Meno” torna domani ed è dedicata, quest’anno, all’economia circolare. L’imperativo è riutilizzare i materiali, ridurre gli sprechi, allontanare “il fine vita” delle cose. Perché le risorse finiscono, ma tutto si rigenera: bottiglie dell’acqua minerale che diventano maglioni, carta dei giornali che ritorna carta dei giornali, una cornetta del telefono diventa una lampada, fanghi che diventano biogas.

L’efficienza energetica è diventata un tema economico rilevante e le lampadine ad incandescenza che “Caterpillar” invitava a cambiare con quelle a risparmio energetico, adesso, semplicemente, non esistono più. Ma spegnere le luci e testimoniare il proprio interesse al futuro dell’umanità resta un’iniziativa concreta, non solo simbolica, e molto partecipata.

Alessandro Bozzano, Sindaco di Varazze e grande sostenitore dell’iniziativa ha spiegato «Anche la nostra città aderirà a questa importante iniziativa sul tema del risparmio energetico perché crediamo che sia fondamentale sensibilizzare i nostri cittadini e soprattutto le nuove generazioni». L’assessore all’ambiente Massimo Baccino fa presente «In queste 24 ore l’imperativo è riciclare, riutilizzare i materiali e tagliare gli sprechi per rendere Varazze davvero virtuosa».

Il Centro di Educazione Ambientale “Parco Costiero Piani d’Invrea” ha indetto un contest creativo per i ragazzi delle scuole, a tema “Buone pratiche” da rispettare ogni giorno per non inquinare il nostro pianeta. I 10 elaborati più rappresentativi verranno messi in mostra a Palazzo Beato Jacopo e promossi attraverso i canali social del CEA. I disegni andranno a formare il Grande Libro delle Buone Pratiche che verrà consegnato ufficialmente dai bambini all’Assessorato durante una piccola cerimonia che si terrà venerdì 1 marzo presso l’aula magna della scuola.

M-illumino-di-meno-2019_imagefull

FP-CGIL Alessandria sulla questione del Comando Vigili e sullo stato di agitazione

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della segreteria FP-CGIL di Alessandria in merito alla risoluzione dei problemi del Comando Vigili e dello stato di agitazione rispetto ai rilievi della Corte dei Conti sui bilanci del comune di Alessandria

Comando Vigili:

partendo dalla legge regionale che prevede un numero di addetti al Comando Vigili di 1 addetto ogni 700 abitanti, risulta evidente la cronica carenza di organico essendoci 72 vigili su una previsione di 135 circa.

Già dalla scorsa giunta la Segreteria FP CGIL ha chiesto a più riprese di rivedere la turnistica a partire dal turno notturno.

Ad oggi oltre al turno notturno è necessario rivedere gli accordi di II livello alla luce del rinnovo del CCNL di riferimento e pertanto gli istituti della reperibilità e c.d. richiamabilità. Appare evidente come non abbia giocato un ruolo positivo la non presenza del Sindaco del comune di Alessandria con deleghe alla Polizia Municipale nell’ultimo anno e mezzo ai tavoli sindacali e soprattutto alla convocazione del Prefetto in merito allo stato di agitazione. La FP sosterrà i lavoratori che vorranno dichiarare sciopero nel caso in cui il tavolo non portasse soluzioni di rilievo

Situazione organico nel suo complesso:

Guardando alla macchina comunale nel suo complesso non si può non denunciare la carenza di organico di personale proprio di tutti i servizi che il Comune di Alessandria eroga alla cittadinanza.

Pertanto si sollecita l’Amministrazione del Comune di Alessandria a predisporre un piano assunzionale per gli anni 2019/2021 che guardi con attenzione a tutte le criticità di organico(quota 100 porterà ad avere molto più pensionati rispetto a quelli previsti) ben conosciute da codesto ente e pertanto si chiede di utilizzare la norma che prevede dal 2019 la possibilità di sostituire il personale 1 a 1.

redim

Tortona commemora l’eccidio della valletta del Castello

La città di Tortona commemora il 74°anniversario dell’eccidio del Castello di Tortona. Il 27 febbraio del 1945 alla valletta del Castello dieci prigionieri politici furono fucilati dai nazifascisti per rappresaglia.

La commemorazione, patrocinata dal Comune di Tortona, prevede alle ore 9:30 presso lo Chalet Castello la celebrazione della Santa Messa, i saluti delle Autorità cittadine e gli interventi degli studenti delle Scuole Secondarie di Primo Grado di Tortona. Alle ore 10:45 partirà il corteo sino alla stele commemorativa per la deposizione della corona d’alloro.

La cittadinanza è invitata ad intervenire numerosa a questo momento di commemorazione, che rappresenta un’occasione per condividere i valori e gli ideali espressi nella Costituzione Repubblicana e per coinvolgere i giovani Tortonesi affinchè si custodisca e tramandi la memoria di tutti i sacrifici che hanno generato libertà e democrazia per il nostro Paese.

parco Castello torre3_100616120801

Manuntenzione del porfido nelle strade di Tortona

L’Amministrazione Comunale di Tortona ci comunica che sono in corso, in città, diversi interventi di manutenzione straordinaria alla pavimentazione in porfido in diversi punti del territorio comunale.

In particolare, negli ultimi giorni, i lavori di manutenzione hanno riguardato la risistemazione di tratti di via Montemerlo, di piazza Julia Derthona e del cortile dell’ex convento dell’Annunziata.

porfido 1

Magazine cucina – la carbonada

Eccovi un piatto molto diffuso, specialmente in inverno, sull’Arco Alpino occidentale. Questa pietanza è tipica della Val di Susa, della Val d’Aosta, della Savoia ed è molto popolare anche in Svizzera: la carbonada.

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 500 grammi di fesa di manzo
  • 300 grammi di cipolla
  • 200 grammi di burro
  • 100 grammi di pancetta
  • 50 grammi di farina
  • ½ litro di vino bianco
  • noce moscata
  • cannella
  • sale e pepe
  • rosmarino

PREPARAZIONE

Tagliate la fesa di manzo a bastoncini e metteteli in un’apposita terrina. Versate il vino bianco e lasciate marinare il tutto per due ore circa.

Sbucciate nel frattempo le cipolle, sbollentatele intere per cinque minuti e una volta estratte tagliatele a pezzetti.

Scaldate una noce di burro e la pancetta in una padella dove farete dorare la carne, salatela e mettetela in una teglia da forno.

Nella padella lasciate fondere il burro, aggiungete le cipolle e un bicchiere d’acqua, lasciando stufare il tutto per circa quindici minuti, tritate nuovamente le cipolle ed unitele alla carne.

Spolverate il tutto di farina, versate il vino della marinata e l’acqua, salate e insaporite con le spezie ed il pepe.

Cuocete il tutto in un forno a 170° per circa due ore. Una volta estratto servite in tavola accompagnato dal rosmarino.

carbonada-valdostana

Tortona ricorda e celebra il Santo patrono, San Marziano

Tortona ricorda e celebra San Marziano, patrono della Città e della Diocesi, offrendo una settimana di eventi a carattere religioso, culturale e sociale, che culmineranno il 7 marzo (quest’anno il 6 marzo coincide con la celebrazione delle Ceneri) con la Santa Messa Solenne in Cattedrale presieduta dal Vescovo Monsignor Vittorio Francesco Viola.

Alla celebrazione presenzierà il Gonfalone civico accompagnato dalle Autorità cittadine e in quest’occasione è previsto l’ormai tradizionale e atteso Messaggio del Vescovo alla Città.

Proprio in Duomo, dove si conservano le spoglie del Santo che verranno esposte alla venerazione dei fedeli, nei giorni 4 e 5 marzo alle ore 18,00 si terranno le celebrazioni preparatorie la Festa di San Marziano, mentre il 6 marzo, Mercoledì delle Ceneri, il Vescovo presiederà la liturgia, alle ore 21.00.

Il primo appuntamento, di carattere culturale, è invece previsto per sabato 2 marzo alle ore 17,30 presso il Polo Culturale Diocesano, dove si terrà una Tavola rotonda a margine della mostra “Intorno ai Boxilio. Nuovi spunti a più voci”.

Venerdì 8 marzo alle ore 17,30 presso la Sala Convegni della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, l’Amministrazione Comunale in collaborazione con gli altri partner del Protocollo d’Intesa per la realizzazione del Progetto “Palazzo dei Musei di Tortona – Sezione Museo Archeologico presso Palazzo Guidobono (Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, Segretariato Regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per il Piemonte e Ubi Banca) presenterà le idee progettuali per il Museo Civico in fase di allestimento “Museo in cantiere. Tortona scopre Dertona”.

L’impegno sociale della Comunità Tortonese avrà modo di manifestarsi in più occasioni, tra tradizione e progettualità, sabato 9 marzo.

Alle ore 11.00 si terrà infatti l’inaugurazione dello spazio allattamento e igiene del bambino “L’ora della pappa”, promosso dalla Regione Piemonte nell’ambito del più ampio progetto Piemonte Family Friendly.

Alle ore 17.30 sarà inaugurato presso la Biblioteca Civica il Centro Famiglia “Famiglie al Futuro 2.0”. Si tratta di una delle tappe previste dal progetto “Alleanze Educative. Bambini Bene Comune” che vede capofila il Comune di Alessandria e al quale hanno aderito, per il territorio Tortonese, la Città di Tortona, il Cisa e l’Istituto Comprensivo A e che è stato selezionato dall’Impresa Sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Bando per il contrasto della povertà educativa minorile.

Le celebrazioni del Santo Patrono si concluderanno pensando proprio ai più bisognosi, con il concerto benefico a favore dell’Associazione Matteo 25 “E qualcosa rimane…” D.O.C. in concerto. La musica che aiuta, in questo caso a sostegno del Dormitorio della Città di Tortona.

DSC_0086

Festeggerà il ventennale FlorArte di Arenzano in programma ad aprile

FlorArte, la grande mostra mercato che unisce l’arte e la floricoltura festeggia quest’anno i vent’anni dalla prima edizione.

Cornice dell’evento sarà come sempre lo splendido Parco Negrotto Cambiaso di Arenzano (inserito nel circuito dei Giardini Storici) e le date saranno dal 25 al 28 aprile.

FlorArte è un “giardino d’arte” dove pittura e scultura si mischiano ai fiori.

logo-florarte

Una mostra unica nel suo genere dove i fioristi creano splendide composizioni floreali ispirandosi ciascuno all’opera di artisti: colori, profumi, forme si fondono in un’atmosfera speciale, all’interno della serra liberty del Parco.

Nella serretta adiacente alla serra liberty esporranno anche quest’anno gli artisti selezionati dall’associazione internazionale Kunst&Arte provenienti da diversi Paesi europei.

 FlorArte sarà anche l’occasione per le molteplici attività che coinvolgono il territorio di Arenzano. I parchi storici della città ovvero Negrotto Cambiaso, Villa Mina e Villa Figoli Des Geneys saranno i protagonisti di diverse iniziative gratuite legate al mondo dell’arte, dell’artigianato e della floricoltura. Gli eventi si svolgeranno sotto gli alberi secolari, tra laghetti e pavoni, la mostra mercato nei viali del parco e le iniziative delle numerse associazioni locali consolideranno l’importanza turistica ed economica di FlorArte, evento culturale primaverile che unisce popolarità e raffinatezza, un vero e proprio pic-nic sull’erba a base di ingredienti squisiti.

Nel corso degli anni, la manifestazione si è naturalmente ampliata, diventando uno strumento di richiamo volto a promuovere e tutelare il giardino storico e quanto esso rappresenta in tutti i suoi aspetti e, dalla serra monumentale, si è estesa a tutta la città di Arenzano.

La natura, l’arte, la storia, l’ecologia e la tutela dell’ambiente, il vivere green sono i temi basilari di FlorArte senza dimenticare che i parchi di Arenzano, di cui FlorArte è espressione, sono aperti tutto l’anno.

FlorArte è una manifestazione promossa ed organizzata dall’Assessorato al Turismo e Cultura del Comune di Arenzano, con il patrocinio della Regione e della Città Metropolitana di Genova e l’Ente Parco del Beigua.

florartearenzano2016_ph-pandolfini194

Carnevale in musica a Villa Borzino di Busalla

Il Carnevale di Busalla sarà a tutta musica. Organizzato dalla Pro Loco e dal Comune in Villa Borzino nella serata di sabato 2 marzo a partire dalle ore 21:00 sarà una grande festa in maschera con due sale a tema.

Nella prima Luca Bosio con Lorenzo Licati proporranno house, dance e musica commericale mentre nella seconda Luca Barberis e Davide Guerra proporranno hip-hop, trap e reggaeton.

L’ingresso è per un pubblico adulto e prevede un costo di 10 € compreso di consumazione. Per prenotarsi bisogna compilare il form sul sito http://carnevale.prolocobusalla.it per qualunque informazione telefonare al numero 334-5047281

Insieme alla festa ci sarà un concorso fotografico con l’hashtag #maschereinvilla vincerà chi otterrà più like.

Busalla-IMG_0855

Il Carnevale Acquese – Carvè de Sgaientò

Domenica 10 marzo ad Acqui Terme ritorna il Carnevale Acquese – Carvè de Sgaientò.

L’evento ha il patrocinio del Comune di Acqui Terme, dell’assessorato al turismo, della S.OM.S. J.Ottolenghi, della Confcommercio di Acqui Terme, di Acqui Terme Pro, Acqui Terme Baby e S.P.A.T.

Il programma della manifestazione vedrà l’apertura ufficiale del Carnevale alle ore 11:30 in piazza della Bollente con la cerimonia della scottatura del re e della regina del Carnevale.

Alle ore 14:00 ci sarà il ritrovo presso piazzale Don Dolermo (presso l’ex caserma Battisti) mentre la sfilata vera e propria partirà alle ore 14:30 con i carri allegorici ed i gruppi mascherati. Parteciperanno alla sfilata il Corpo Bandistico Acquese, l’Associazione Piemonteisa di Torino con le maschere Gianduia e Giacometta, il Gruppo Storico Novara con re Biscottino e la regina Cunetta, il Gruppo Storico Ciciaron e Ciciaretta di Biella, gli sbandieratori e i musici A.S.T.A del Palio di Asti, la Banda Folkloristica Rumpe e Streppa di Finale Ligure ed i gruppo di animazione e ballo autentico Pura Murga Argentina.

Alle ore 17:00 il corteo arriverà in piazza Italia dove verrà consegnato il Trofeo Beppe Domenici al carro più artistico. Mentre tra piazza Italia, corso Bagni e corso Dante si svolgerà il mercatino di Carnevale, il parco giochi gonfiabile e lo street food con pizza e farinata non stop.

Per qualunque informazione il sito ufficiale è www.carnevaleacqui.it

Carnevale acquese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: