PRO PONTEDECIMO, RIMONTA DI CARATTERE

Prima vittoria dell’anno per i granata

Una doppietta di Bruno Fravega consente al Pro Pontedecimo di rimontare il Cella e di portarsi al di fuori dalla zona play-out; i granata arrivavano alla sfida contro i giallo-neri in un momento difficile, con tre sconfitte consecutive di cui due al “Grondona”.

Mister Danovaro schiera davanti a Corsini una difesa a tre con Raganini- Dellepiane- Barabino, a centrocampo troviamo Pastorino, Balestrero, Caselli e Bassi, Bruzzone fa da collante al duo d’ attacco Fravega- Montecucco Alessandro. Sin dalle prime battute la gara è equilibrata, si gioca prevalentemente a centrocampo e le difese sembrano prendere le giuste misure agli attacchi avversari; i granata hanno un miglior possesso palla e Fravega ha due occasioni ma nella prima un suo diagonale viene messo in corner da Launi, nel secondo una sua punizione finisce alta sulla traversa. Barabino e compagni sembrano decisi a conquistare l ‘intera posta, Bruzzone su punizione manda la palla sul fondo ma nel giro di un minuto il Cella si rende pericoloso, prima con un tiro di Lerza che termina alto, poi con Casanova che solo davanti a Corsini manda sul fondo.

La ripresa si apre con il gol ospite, a siglarlo è Lenza con un diagonale vincente ma l’ azione è il frutto di una incredibile occasione sprecata da Pasti, entrato dopo l’ intervallo; sarà proprio il numero diciassette a cambiare la partita; il contropiede da cui nasce il gol è comunque di ottima fattura.

Il Pro Pontedecimo sembra stordito dal gol subito, il Cella cerca il gol della sicurezza ma quando l’ assist di Lerza per l’ accorrente Casanova sembra cosa fatta ecco il balzo felino di Corsini a sventare la seconda marcatura a tenere in piedi i granata. Quella superparata è come una molla che scatta nell’ undici di mister Danovaro; Pasti, viene atterrato in area,l’ arbitro indica il rigore, Fravega va sul dischetto e spiazza Launi con un pallone che bacia il palo alla sinistra dell’ estremo difensore giallo-nero per poi depositarsi dolcemente in rete. Il pubblico del “Grondona” sprona un Pro Pontedecimo rinvigorito nell’anima, il Cella si fa vedere con una punizione di Celano parata da Corsini, sull’ altro fronte una punizione di Pasti trova Fravega che di testa manda sul fondo; lo stesso Pasti prova la zampata che però viene deviata in corner; il gol del sorpasso granata è da playstation; numero di Prestia sulla fascia, cross per Pasti che mette al centro, Fravega è come un falco e deposita in rete.

Fravega con la doppietta odierna si porta a quota otto reti, Corsini ha salvato i suoi dalla sconfitta ma è stato l ‘ingresso di Pasti a inizio ripresa a cambiare la partita, per il Cella una sconfitta difficile da digerire anche perchè adesso i giallo-neri sono in zona play-out e la prossima sfida interna con la Bolzanetese sa tanto di spareggio salvezza.

IL DOPOGARA: “OGGI GRANDE CUORE” – “ ENNESIMA PARTITA REGALATA”

Il primo a presentarsi ai microfoni è il difensore Gabriele Raganini, una gara, la sua, da vero combattente: “ Venivamo da un periodo molto difficile, con tre sconfitte sul groppone, e non avevamo ancora raccolto punti nel nuovo anno, oggi però ci abbiamo messo il cuore per vincere una sfida che sembrava darci per sconfitti”. Lo stesso Raganini poi ci confessa: “In settimana ci siamo riuniti e ci siamo guardati negli occhi, ci siamo chiesti cosa volevamo fare e come cambiare la stagione, ecco forse la risposta è in questa vittoria ma deve essere solo l ‘inizio”.

Davide Barabino è molto felice per questa vittoria: “ Abbiamo meritato per costanza, dichiara l’ highlander granata, i nostri sforzi sono stati premiati, se lavoriamo nelle prossime settimane come abbiamo fatto in questa possiamo salvarci e anche toglierci qualche soddisfazione”.

Mister Carlo Danovaro è soddisfatto per questo 2-1 finale: “ Una gara combattuta, equilibrata, con occasioni per noi nel primo tempo; nella ripresa, sono sincero, dopo lo svantaggio ho temuto ma Corsini ci ha tenuto in vita e poi siamo stati noi bravi a crederci”. Mister Danovaro e la difesa a tre: “Dipende da chi ho a disposizione, in altre gare ho utilizzato quella a quattro, ripeto, dipende sempre dai ragazzi”.

Per il Cella parla mister Danilo Pagano: “ Ennesima partita regalata, dopo il vantaggio abbiamo avuto la palla per il 2-0 invece…; la classifica?; adesso si complica la nostra stagione e la gara interna contro la Bolzanetese è solo da vincere, questa nostra classifica comunque è solo demerito nostro”.

GRAZIE AMICO: Pasti Davide: il suo ingresso nella partita è come un toccasana, in entrambe le reti c’è il suo zampino.

IPSE DIXIT: “ Il mio ruolo è quello di terzino ma agli inizi ero un centrale “ (Gabriele Raganini)

Pro Pontedecimo: Corsini, Raganini, Barabino, Pastorino, Dellepiane, Caselli (Prestia), Bassi, Fravega, Bruzzone (Bui), Balestrero (Ferretti), A. Montecucco (Pasti)

Cella 1956: Launi, Pizzorno (Dovenna), Panarello, D. Profumo, Pittaluga, Rogai, Lerza, Savaia (Spadaro), Casanova, Pagano, Celano

arbitro: Cazacu di Albenga

reti: 50 Lerza, 68 (pen), 88 Fravega

note: buona presenza di pubblico, ammoniti Rogai, Balestrero, Barabino, Pagano, Pastorino, corner 10-8

IL PAGELLONE: CORSINI E’ SUPER, CASELLI DA’ SOSTANZA

Corsini (8): come Batman vola a deviare un gol già fatto, per il resto è sempre attento.

Raganini (7): nella ripresa rimarrà impressa al pubblico del “Grondona” quel coast to coast di sessanta metri; un difensore granitico.

Barabino (7,5): l’ highlander non teme rivali, infatti contrasta gli avversari senza paura.

Pastorino (7): una partita dove gioca con autorità

Dellepiane (7): non al meglio della condizione si sacrifica per la causa.

Caselli (7): in mezzo al campo dà qualità e fa vedere di che tecnica è dotato.

Bassi (7): sulla fascia scava il solco, arriva a fine gara in riserva ma contribuisce alla vittoria.

Fravega (8): due gol per respirare e prepararsi alla prossima sfida con piu’ serenità; sul rigore è perfetto, nel 2-1 è un falco.

Bruzzone (6,5): buona prova anche se ha poche occasioni per tirare.

Balestrero (7): tanta volontà e grande lotta a centrocampo; non trova mai il tiro ma crea spazi per le incursioni.

Alessandro Montecucco (6): un primo tempo difficile dove però si danna l’ anima contro i difensori giallo-neri.

Utilizzati: Pasti (8,5); Ferretti (6); Prestia (7); Bui (6)

IL TEMA: RAGANINI E IL PROGETTO A LUNGO RAGGIO

Paolo Raganini è felice di questa vittoria: “ Gara combattuta ma direi che il risultato è giusto, bravo mister Danovaro a far entrare Pasti ad inizio ripresa, praticamente ha cambiato la partita”. Ma, al di là di questa vittoria, preziosa perchè consente ai granata di uscire dalla zona calda della classifica, con il presidente parliamo del progetto a lungo raggio del Pro Pontedecimo: “ Abbiamo in programmazione per la primavera il rifacimento del campo, poi c’è la crescita della società che, dopo la vittoria con la Superba, si era avvicinata alle parti alte della classifica; adesso l’ obiettivo cambia, è la salvezza ma se giochiamo sempre con la grinta di oggi possiamo non solo salvarci in anticipo ma fare punti anche con le prime della classe e poi non dimentichiamo la crescita del nostro settore giovanile”.

Il presidente Paolo Raganini poi ci parla anche di Beqiri, attualmente fermo ai box: “Per noi Beqiri è importante e sono sicuro che nella prossima stagione farà un gran campionato”. Anche su Corsini e Caselli il presidente è chiaro: “Sono due giocatori già blindati, li avete visti oggi all’ opera, Corsini ha evitato il raddoppio, Caselli è un giocatore dalla tecnica sopraffina”. Raganini e i colori granata: “ La nostra società ha una filosofia sana, l’ attaccamento alla maglia garanata è per noi motivo di orgoglio e sono sicuro che chi veste questa maglia da sempre il massimo”.

Questa la classifica dopo sedici turni: San Cipriano 39, A.N.P.I. Casassa 35, Superba Calcio, San Quirico Burlando, San Bernardino Solferino 27, Bargagli S. Siro 25, Ca De Rissi, Goliardica 1967 20, Pro Pontedecimo 18, Cella 1956 17, Bolzanetese, Vecchiaudace 15, Mura Angeli 12, Via Acciaio 11

Prossimo turno (28- 29 gennaio) c’è S. Cipriano- S. Quirico

Mura Angeli (12) – Superba (27) and: ( 1-4)

Cella 1956 (17) – Bolzanetese (15) and: (0-0)

Bargagli S. Siro (25) – Via Acciaio (11) and: (1-0)

Ca De Rissi (20) – Pro Pontedecimo (18) and: (2-0)

domenica 29 gennaio:

S Bernardino Solf. (27) – Casassa (35) and: (3-5)

S. Cipriano (39) – S. Quirico B. (27) and: (0-1)

Vecchiaudace (15) – Goliardica (20) and: (2-1)

L’ EDITORIALE: IL DIGIUNO INTERROTTO

di Mario Bertuccio

Dalla vittoria del 20 novembre (contro il Superba) alla vittoria con il Cella sono passati due mesi; nel frattempo il “Grondona” è diventato terra di conquista per Casassa (0-2), San Cipriano (0-4) e Mura Angeli (1-2). La vittoria sul Cella ha il sapore di chi scala una vetta e, una volta in cima, esclama tutta la sua gioia; adesso però non bisogna troppo gioire ma pensare alla trasferta con il Ca De Rissi e vendicare lo 0-2 subito all’ andata, di fatto la prima sconfitta interna stagionale.

Ma il digiuno interrotto ci permette anche di parlare con il presidente Paolo Raganini e di mettere sul tavolo il progetto futuro dei granata, ossia la permanenza nella categoria per questa stagione per poi tentare il grande salto nel 2023/24; i granata hanno tutte le carte in mano per poter dire la loro anche grazie ad una politica molto semplice, l ‘amore per questa maglia e questo sport.

Lasciatemi un ultima considerazione per Davide Pasti, entrato a inizio ripresa: è un giocatore che può fare la differenza perchè sa leggere i limiti delle difese avversarie, e questo, cari lettori, è già un gran vantaggio.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: