TORRIGLIA CHE CUORE, CASELLESE PRIMO STOP – MILICI DECIDE IL DERBY DELLE DUE VALLI

Torriglia e Casellese non si incontravano in gare ufficiali dagli anni novanta; questa nuova edizione del derby tra le due valli, Trebbia e Scrivia, viene vinta dai locali che al “Lovagnini” hanno raccolto sette punti su nove, per la Casellese invece arriva il primo stop stagionale.

Torriglia in campo con un modulo che prevede davanti a Marongiu tre difensori centrali, Ferrera, Incardona e Maiani, a centrocampo Fraterrigo ed Alessio Avanzino agiscono come esterni mentre al centro troviamo Anzillotti e Parodi, Milici fa da suggeritore per la coppia d’ attacco Repetto- Chessa; la prima occasione del match arriva dopo dieci minuti con un bel tiro di Galluzzo dal limite dell’ area che Marongiu respinge in tuffo, la risposta del Torriglia arriva dopo tre minuti con una punizione alta di Milici. Se i padroni di casa tengono più’ palla e sembrano piu’ pericolosi gli ospiti sono piu’ cinici e verso la mezzora passano in vantaggio con un gran tiro di Norrito che, servito da Galluzzo, non lascia scampo a Marongiu con palla imprendibile; esplode il settore ospite con la Curva Capozza al seguito di Marradi e compagni con relativa esultanza. La reazione del Torriglia è veemente e Chessa, servito da un passaggio verticale di Parodi, a tu per tu con Bertone, si fa parare il tiro, poi sempre il numero undici biancoceleste colpisce la traversa.

Nella ripresa il Torriglia trova subito il pareggio: punizione defilata di Milici, Ferrera di testa insacca di forza; è un Torriglia che adesso carica consapevole di poter ottenere l’ intera posta ma la Casellese con Galluzzo impegna Marongiu in una difficile respinta; Maiani, avanzato a centrocampo già nel primo tempo per l’ infortunio di Anzillotti, cerca la via del gol ma Bertone blocca, sull’ altro fronte Andrea Costantino calcia di poco alto una punizione invitante; Marongiu si oppone a Norrito mentre Parodi mette alto su punizione, quando la gara sembra incanalata sul pareggio ecco il rigore per il Torriglia, azione confusa iin area, Gualco allonntana ma trova il mani del suo collega Ratto, dal dischetto Milici realizza il sorpasso. La partita non regalerà piu’ emozioni e alla fine arrivano altri tre punti per il Torriglia, imbattuto in casa, per la Casellese una sconfitta che comunque non compromette la sua classifica.

IL DOPO-GARA: “ TRE PUNTI FONDAMENTALI” – “ SCONFITTA MERITATA”

Il sole è tramontato da poco piu’ di venti minuti ed il freddo pungente di Torriglia preannuncia un mese di novembre come da copione; mister Luca Margari, oggi in tribuna per squalifica, commenta questa vittoria: “ Per noi sono tre punti fondamentali, ora dobbiamo però cercare di fare punti anche in trasferta, con la Corniglianese non sarà facile ma se giochiamo come oggi nella ripresa possiamo tornare a casa con un risultato utile”.

Marco Ferrera, autore del pareggio a inizio ripresa: “Dedico la mia rete a mia mamma Ketty, sulla gara posso dire che è stata equilibrata ma noi abbiamo vinto di cuore”. Lo stesso Ferrera poi non si sbilancia sull’obiettivo del Torriglia: “Solo alla fine del girone di andata ti saprò dire a cosa possiamo ambire”.

Filippo Garbarino, dirigente Torriglia: “ Una gara dura contro un avversario difficile, il fattore campo ed il nostro pubblico però ci hanno sempre supportato, non a caso stiamo costruendo in casa la nostra classifica”.

Andrea Maiani è stato avanzato a centrocampo, un ruolo a cui lo stesso giocatore bianco-celeste non dispiace: “ Anche se sono nato difensore mi sono adattato n questa posizione, se il mister me lo dovesse richiedere…”. Lo stesso Maiani poi continua: “ Tre punti per il morale, siamo una squadra di carattere, a Rossiglione eravamo sotto 3-0 e per poco non pareggiavamo, oggi abbiamo ribaltato lo 0-1”.

Per la Casellese parla il presidente, Matteo Poggi: “ Oggi abbiamo fatto una brutta prestazione, noi non siamo quelli di oggi, la sconfitta è meritata”. Fa una pausa Poggi poi continua: “ Dobbiamo subito voltare pagina, tra una settimana avremo in casa il Campo Ligure, mi aspetto una reazione; il nostro obiettivo?; vogliamo fare un campionato tranquillo, sono presidente da un anno, siamo consapevoli dei nostri mezzi ma sapppiamo anche che ci sono squadre piu’ attrezzate e costruite per il salto di categoria”.

GRAZIE AMICO: Milici: glaciale dal dischetto, capocannoniere della squadra con tre reti, tutte segnate al “Lovagnini”

IPSE DIXIT: “ Desidero elogiare ancora una volta la nostra Curva Capozzi, sempre presente in ogni gara, sono tifosi che amano questi colori” (Matteo Poggi, presidente Casellese)

Torriglia: Marongiu, Fraterrigo, A. Avanzino (Pascucci), Ferrera (Loria), Incardona, Maiani, Repetto (Verduci), Anzillotti (Pareto), Parodi, Milici, Chessa (Giovani)

Casellese: Bertone, D. Costantino, Ratto, Gualco, Roonco, Maggiali, Norrito, Morando (Mereta), Galluzzo, Marradi (G. Casagrande), Verardo (A. Costantino)

arbitro. Ferretti di Novi Ligure

reti. 28 Norrito, 47 Ferrera, 77 (Pen) Milici

note: buona presenza di pubblico, ammoniti Verardoo, Ferrera,, Gualco, Marongiu, Loria, A. Costantino, corner 2-5

IL PAGELLONE: FRATERRIGO UN PENDOLINO, MILICI SINONIMO DI QUALITA’

Marongiu (7): incolpevole sul gol, in tre occasioni respinge i tiri di Galluzzo, due volte, e Norrito.

Fraterrigo (6,5): scava un solco sulla sua fascia, nella ripresa cala leggermente ma rimane un giocatore sempre pericoloso.

Alessio Avanzino (6): svolge bene il suo compito, piu’ cercato nella ripresa.

Ferrera (6,5): gol a parte si fa rispettare nei duelli.

Incardona (6): non incanterà per giocate ma è pratico, un difensore vecchia maniera

Maiani (6,5): spostato a centrocampo garantisce praticità; possiamo ritenerlo un “adattatore” per miser Margari.

Repetto (6,5): specialmente nel primo tempo è una spina nel fianco per la Casellese, nella ripresa si vede di meno come giocate offensive.

Anzillotti (6): esce per un acciacco dopo neanche venti minuti ma aveva cominciato con personalità la sfida.

Parodi (6,5): serve a Chessa un pallone delizionso, per il resto è sempre un pericolo per gli avversari.

Milici (7): palla al piede è sinonimo di qualità; dal dischetto è implacabile.

Chessa (6,5): prima si fa ipnotizzare da Bertone poi trova la traversa; il voto però è positivo perchè si fa sempre trovare pronto.

Utilizzati: Pareto (6); Verduci (6); Pascucci (6); Loria (6); Giovani (sv)

questa la classifica dopo cinque turni: Rossiglionese 15, Campo Ligure Il Borgo, Crocefieschi 2017, Corniglianese 1919 10, Old Boys Rensen, Casellese, San Pietro 8, Torriglia 1977 7, Mele 6, Savignone 5, Granarolo, Begato 2013 4, San Teodoro Ketzmaja 2, Pontecarrega 0

Prossimo turno ( 12 novembre): San Pietro ospita il Savignone

Casellese (8) – Campo Ligure Il Borgo (10)

Corniglianese (10) – Torriglia (7)

Crocefieschi (10) – San Teodoro Ketzmaja (2)

Mele (6) – Old Boys Rensen (8)

Pontecarrega (0) – Begato (4)

Rossiglionese (15) – Granarolo (4)

San Pietro (8) – Savignone (5)

L’ EDITORIALE: LA PROVA DI MATURITA’

di Mario Bertuccio

Torriglia e Casellese, archiviato il derby con animi diversi, devono adesso trovare degli equilibri; il Torriglia in campionato, nelle gare lontano dal “Lovagnini”, è sempre tornata a casa con le pive nel sacco, occorre quindi trovare punti anche in trasferta. Contro la Corniglianese, retrocessa e pronta ad una rapida risalita, mister Margari dovrà trovare i punti per poi colpire; il modulo scelto nel derby delle due valli hà dato buoni frutti, lo si può riproporre con qualche accortezza.

Per la Casellese la sconfitta non complica il bel cammino fatto finora; il presidente Matteo Poggi, ribattezzato il “presidente british” per le sue dichiarazioni sempre composte, chiede alla squadra una pronta reazione già nella prossima gara e anche la Curva Capozzi, che a fine gara hà comunque applaudito i giocatori , sarà un bel supporto.

Le strade di queste due società, che si sono ritrovate in una gara ufficiale dopo piu’ di trentanni, sembrano intrecciarsi come la trama di un film giallo, senza conoscerne l’ esito finale; di una cosa però siamo sicuri, la Val Trebbia e la Valle Scrivia sono degnamente rappresentate, e questo, cari lettori, vale già una vittoria.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: