IL TEATRO NELLA STORIA – IL TEATRO NELL’800

Prosegue il viaggio nella storia del teatro con la rubrica Il Teatro nella Storia di Arianna Ilardi che, partita dal teatro greco e romano, racconta la nascita, la trasformazione e l’evoluzione dell’arte più amata e apprezzata nel mondo. Oggi si parla dell’Ottocento, l’epoca del Romanticismo, che ha visto autori e opere fondamentali, con le tragedie storiche e, soprattutto, il melodramma.

IL TEATRO NELL’800:

Il teatro in Italia, durante l’età risorgimentale, non produsse testi significativi capaci di affermarsi sulle scene; anzi il repertorio teatrale era dotato di uno sfondo psicologico-letterario dedito più alla lettura che alla rappresentazione.

Nel periodo che indicativamente coincide con la Restaurazione e il Risorgimento prevalse un nuovo concetto di tragedia: la tragedia storica. Gli eroi non sono più espressione del titanismo alfieriano o del dispotismo illuminato, e sono anche lontani dai canoni della tragedia tradizionale. Abbiamo in scena eroi innocenti, che vivono una profonda solitudine e un profondo dissidio interiore. Tutto si basa su avvenimenti storici e non su una tradizione romanzesca, come accadeva nella tragedia classicistica, basata sui desideri. I tragediografi di questa epoca considerano Shakespeare il loro più grande maestro; ricordiamo che il secondo periodo dell’autore inglese è infatti quello del dramma

storico. Il maggior esponente della tragedia storica in Italia fu Alessandro Manzoni, colui che si oppose alle norme del teatro classico, introducendo un nuovo concetto di “coro lirico”. Anche altri autori come Carlo Marenco e Silvio Pellico si attengono alla nuova idea di tragedia, che si sviluppa durante l’età risorgimentale, e accolgono nelle loro opere i motivi patriottici e le vicende patetiche ambientate nel mondo medioevale.

In questi anni nel teatro romantico italiano neanche la commedia raggiunge risultati degni di nota. Ci si attiene infatti ai canoni della commedia goldoniana e si continuano a rappresentare opere settecentesche e classiche del teatro europeo, tra cui spiccano quelle di Shakespeare. Nel panorama europeo, nel corso del XIX° secolo, si afferma con grande forza il “ dramma romantico”.

Se la tragedia ha quindi più un valore poetico-letterario e la commedia sostanzialmente non cambia, il genere del melodramma avrà, in questo periodo nei più diversi centri italiani, enorme fortuna. Nel secolo precedente Metastasio sosteneva la supremazia del libretto sulla musica, ora il libretto perde la sua egemonia: è subordinato alla musica e ha poco valore se viene isolato da quest’ultima. Certamente abbiamo grandi musicisti come Rossini, Bellini, Donizzetti e Verdi….. Le tematiche sono ora amorose ora comiche, attirano un pubblico molto ampio, che spazia dalla piccola borghesia alla media borghesia fino a coinvolgere i meno abbienti; Verdi è la figura che si distingue in modo particolare e nella sua arte esalta i sentimenti, le passioni amorose, gli amori contrastati, la trasgressione, i valori tradizionali dell’autorità e della famiglia.

Il teatro romantico italiano: dalla tragedia al melodramma: Quadro storico: Restaurazione e Risorgimento (1815-1861), Quadro letterario: Romanticismo- secondo Romanticismo- terzo Romanticismo e Scapigliatura Generi:in campo teatrale la tragedia storica, il melodramma

Europa: Quadro storico:si verifica lo sviluppo della società borghese e industriale, Quadro letterario europeo: si afferma il Romanticismo, genere romanzo storico con W.Scoot

Italia: Quadro storico: si verificano le guerre per l’indipendenza, Quadro letterario italiano: dibattito tra i classici e i romantici. Milano città borghese e capitalista, ebbe come oppositori gli Scapigliati lombardi antiborghesi, genere romanzo storico: I promessi sposi di Manzoni.

Arianna Ilardi

Per le puntate precedenti: in fondo alla home page digitate “Il teatro nella storia”

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: