CHI HA INVENTATO L’APERITIVO?

Dopo il breve stop estivo Limonte News ritorna ad ospitare gli articoli della giovanissima Ginevra Loiacono, studentessa al Liceo Linguistico Amaldi di Novi Ligure e autrice della rubrica Il mondo dei giovani oggi che, per questo primo appuntamento della nuova stagione ci parla degli aperitivi con un viaggio storico in uno dei riti più diffusi al mondo.

Chi ha inventato l’aperitivo?

L’aperitivo è un momento di gioia e di condivisione che si “vive” con gli amici. Si sorseggia un buon vino, un cocktail alcolico o non, mentre si assaporano delizie e stuzzichini di un determinato luogo. Solitamente l’aperitivo si consuma prima della cena, dalle 18 alle 21; ne esiste anche uno più completo che va a sostituire il pasto e si chiama, appunto, apericena.

Ma quali sono le origini dell’aperitivo?

Il termine “aperitivo” deriva dal latino aperitivus che vuol direche apreuna bevanda che pare sia stata inventata da Ippocrate nel V secolo a.C. ed aiutava a superare i disturbi dell’inappetenza. Aveva un gusto piuttosto amaro, dovuto a determinate piante ed era a base di vino.

Arrivano notizie anche dal medioevo dove il vino veniva sempre mescolato con piante e spezie per dargli quel retrogusto amaro. L’inventore, però, dell’aperitivo moderno è Antonio Benedetto Carpano, che nel 1786 a Torino ideò il Vermouth, un raffinato vino aromatizzato con la china.

La bevanda conquistò anche il re d’Italia Vittorio Emanuele II che la rese l’aperitivo ufficiale di corte, tanto da berne sempre un bicchiere prima di cenare. Da quel momento il Vermouth divenne famoso in tutta la città di Torino e veniva accompagnato da prodotti tipici del Piemonte: la bagna cauda, salumi, formaggi, olive e salatini.

Insomma, nel corso dei secoli, l’aperitivo è cambiato, tralasciando un pochino la sua funzione iniziale: un piccolo momento conviviale che doveva aprire la cena. Che sia un semplice aperitivo o, addirittura, apericena, deve essere un momento in cui ci si ritrova, non soltanto a bere e a mangiare, ma anche a condividere, con chi desideriamo (un amico,un parente, un conoscente…), un po’ del nostro “prezioso” tempo.

Ginevra Perla Loiacono

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: