CELLE LIGURE HA RICORDATO GIOVANNI VERGA A CENTO ANNI DALLA SCOMPARSA

Cento anni fa scompariva uno dei più grandi scrittori italiani di tutti i tempi, Giovanni Verga, per ricordare questa importante figura della letteratura, venerdì a Celle Ligure si è tenuta una conferenza a tema.

L’incontro, organizzato dal Comune di Celle Ligure, dall’Associazione Italiana Città della Ceramica e da Pelagos presso il Centro Aggregativo Mezzalunga, ha visto intervenire il professor Pier Luigi Ferro, docente del Liceo Classico Chiabrera di Savona e saggista. Nel corso dell’evento, davanti ad un pubblico numeroso e attento, il professor Ferro ha parlato della vita e delle opere dello scrittore catanese, considerato il più importante esponente italiano della corrente del Verismo, che ebbe in Emile Zola il maggiore autore a livello mondiale.

Giovanni Verga nacque a Catania il 2 settembre del 1840, da una famiglia di origini nobili di discendenza spagnola, e di idee liberali, dopo gli studi primari venne invitato alla scuola di Antonino Abate, scrittore e fervente patriota repubblicano in aperto contrasto con la monarchia borbonica dell’epoca, nel 1858 si iscrisse alla facoltà di legge dell’Università di Catania, che abbandonò dopo tre anni per dedicarsi al giornalismo politico, testimoniando in prima persona le violente sommosse popolari per l’abolizione della tassa sul macinato, nel 1862 pubblicò la sua prima novella verista, “Casa da thè”, stabilendosi poi a Firenze, maggior centro culturale dell’epoca, avendo compreso che la realtà provinciale siciliana gli impediva di portare avanti la sua carriera come scrittore. Dal 1866 in poi scrisse alcuni romanzi tra i più celebri della corrente verista, parlando apertamente delle classi umili, tra cui “I Malavoglia” nel 1881, “Mastro Don Gesualdo” nel 1889 e “La Duchessa di Leyra” nonché numerose novelle tra cui “Rosso Malpelo”, “Vita nei campi” e “Novelle rusticane”.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: