IL RESTYLING DI PIAZZA GARIBALDI ANCORA A META’ DELL’OPERA, LO SCONCERTO DEL COMUNE DI OVADA

Il Comune di Ovada punta il dito sulle aziende che stanno realizzando i lavori di riqualificazione di Piazza Garibaldi, iniziati lo scorso novembre e che, attualmente, si trovano solamente a metà del cronoprogramma previsto.

I lavori hanno preso il via a novembre grazie ad un impegno del Comune di Ovada e al finanziamento della Regione Piemonte. In questi mesi il cantiere ha visto fasi alterne, caratterizzate da una serie di problemi, dalla difficoltà dell’approvvigionamento del materiale pietroso al ritrovamento di reperti ossei, che si sono successivamente rivelati di natura non archeologica, nell’ultimo mese, quando grazie anche alle condizioni atmosferiche favorevoli, le cose sembrava andassero meglio, sono iniziate nuovamente una serie di difficoltà definite inaspettate e intollerabili.

L’Amministrazione Comunale di Ovada esprime sconcerto per un comportamento che non era mai accaduto in tutte le opere pubbliche della città. Nel frattempo si sono seguite anche voci e illazioni, causate dalla sfiducia dovuta alle lungaggini dei lavori. Il Comune fa presente con forza che queste dicerie sono completamente infondate e che il Comune di Ovada ha rispettato tassativamente ogni scadenza contrattuale. La ditta che gestisce i lavori ha assicurato che da oggi la squadra di posatori sarà sul posto e ricomincerà la posa delle pietre di pavimentazione della piazza.

L’Assessore del Comune di Ovada, Sergio Capello, ha detto: “Siamo sconcertati dai ritardi e dalle inefficienze di cantiere, siamo davvero stufi di essere bersaglio di critiche e illazioni per colpe altrui, dobbiamo chiudere velocemente i lavori e restituire la piazza alla Città, un progetto importante per tutti sta diventando una difficoltà e questo ci lascia davvero amareggiati” mentre il Sindaco di Ovada, Paolo Lantero, ha aggiunto: “Le interlocuzioni continue con il direttore dei lavori, le chiamate alle ditte, l’impegno straordinario dell’Assessore Capello non sono bastate per evitare questi gravi disagi, speriamo di poter chiudere presto quest’opera soprattutto per i tanti fruitori della Piazza e in generale del Centro Storico, ci scusiamo per i disguidi e i ritardi che in questo caso ribadisco non costituiscono una nostra responsabilità”.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: