CRISI DELLE TERME DI ACQUI, IL SINDACO LUCCHINI CHIEDE UN TAVOLO POLITICO

Il Sindaco di Acqui Terme, Lorenzo Lucchini, è intervenuto dopo il presidio convocato dalle Organizzazioni Sindacali per protestare contro la decisione di licenziamento collettivo dei dipendenti delle Terme di Acqui Spa.

Il Sindaco Lucchini ha espresso il suo più profondo ringraziamento a tutti i partecipanti al presidio, ai rappresentati politici locali e nazionali e alle Scuole Elementari Saracco, in una giornata che ha dimostrato, ha ricordato il Sindaco Lorenzo Lucchini, alla proprietà delle Terme di Acqui, che la comunità acquese è presente e vicina ai lavoratori. Da parte di Lorenzo Lucchini un ringraziamento anche ai Sindaci del territorio che hanno risposto con una folta rappresentanza al presidio, perché la crisi delle Terme di Acqui colpisce l’intero territorio acquese e, per questo, la comunità pretende che venga riaperto il dialogo e siano presi in considerazione i bisogni e le esigenze dei lavoratori.

Il Comune di Acqui Terme ha chiesto la convocazione di un tavolo con i rappresentanti locali e nazionali, per individuare insieme una proposta politica alla crisi delle Terme di Acqui e valutare di comune accordo un’azione per superare l’attuale monopolio privato che sta creando uno stallo economico in città. Questo venerdì il Sindaco, le Organizzazioni Sindacali e i rappresentanti dei lavoratori saranno dal Prefetto di Alessandria, Francesco Zito, per discutere delle prospettive di sviluppo del sistema termale.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: