LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A MEZZANOTTE IN SCENA AL TEATRO CHIABRERA DI SAVONA

Per tre serate, da martedì a giovedì, al Teatro Chiabrera di Savona, andrà in scena la rappresentazione teatrale di uno dei romanzi più letti degli ultimi anni, diventato un vero e proprio cult specialmente tra i più giovani, ovvero “Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte” di Mark Haddon.

In scena ci saranno Corinna Augustoni, Cristina Crippa, Debora Zuin, Nicola Stravalci, Marco Bonadei e Alessandro Mor con la regia di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani. Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte è uscito per la prima volta nel Regno Unito nel 2003 e da lì, è diventato un vero e proprio caso letterario, con milioni di copie vendute in tutto il mondo, grazie allo stile narrativo che racconta la vicenda di un adolescente con la Sindrome di Asperger, dotato di un’intelligenza incredibile ma, allo stesso tempo, di una serie di manie e fissazioni ai limiti dell’assurdo che gli rendono la vita impossibile.

Il libro è diventato anche un’opera teatrale, grazie alla riscrittura di Simon Stephens, che l’ha portata per la prima volta in scena a Londra nel 2013 e che ha vinto la bellezza di sette Laurence Oliver Awards, tra cui quello per la migliore opera teatrale e quattro Tony Awards a Broadway. La versione italiana di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani si differenzia da quella britannica e statunitense, caratterizzata da un palco ipertecnologico e segue maggiormente la trama del libro di Mark Haddon.

Nel ruolo di Christoper, il protagonista del romanzo, c’è Daniele Fedeli, giovane attore nato a Tivoli nel 1994 e considerato uno dei più promettenti della nuova generazione di attori teatrali, ad interpretare il ruolo del padre Davide Lorino, quello della madre Ginestra Paladino e quello di Siobhan, la sua fedele insegnante, personaggio fondamentale nel romanzo, Elena Russo Arman.

La commedia in scena per tre sere alle ore 21 al Teatro Chiabrera segue molto fedelmente la trama originale del libro, in una sera come tante, nella cittadina di Swindon, nel sud dell’Inghilterra, Christopher Boone, quindici anni, inizia ad indagare sulla morte del cane della vicina di casa. Da subito capisce di trovarsi di fronte ad uno dei misteri dei racconti di Sherlock Holmes, il suo eroe e, da lì, grazie alla sua intelligenza e alle sue manie, mette insieme tutti gli indizi del caso, ma, insieme ad esso, inizierà a far luce su una vicenda molto più importante che coinvolge direttamente la sua famiglia.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: