FINALE, POKER FATALE AL VARAZZE, RIDOTTE AL MINIMO LE SPERANZE PLAY-OFF PER I NEROAZZURRI

Ci sono giorni, cari lettori, che è meglio dimenticare perchè ogni cosa va storta; nel caso del Varazze Don Bosco “quel” giorno è stato domenica scorsa.

I neroazzurri ospitano il Finale e serve un risultato utile per cercare di entrare nei play-off; mister Mazzocchi schiera il suo classico 4-4-2 con la coppia centrale difensiva Andreoni-Severi, Rossi e Cavallone agiscono da terzini, a centrocampo troviamo al centro il duo Buffo-Bottino mentre sulle fasce ecco Perasso e Filippone, in attacco Tracanna e Iardella.

Alla vigilia il Finale era dato per favorito ma, visto le prestazioni casalinghe del Varazze negli ultimi due mesi, si pensava ad una gara piu’ equilibrata; la realtà, purtroppo, è risultata ben diversa.

I giallorossi ospiti cominciano forte e già dopo sette minuti potrebbero portarsi in vantaggio con Debenedetti, la traversa salva Faggiano dalla capitolazione; il Varazze non sembra accennare reazione, Andreoni blocca in extremis Debenedetti al tiro, poi ecco la doppia occasione ospite; Debenedetti tira, Faggiano respinge, sulla palla piomba come un falco Faedo ma ancora il numero uno neroazzurro devia in corner; l’ unica occasione del Varazze nel primo tempo capita sui piedi di Tracanna che, dopo una galoppata, anticipa con un tocco di fino l’uscita di Porta, palla che rotola pian piano verso il fondo sfiorando il palo. Il Finale riprende il gioco in mano, ci prova Ponzo ma Faggiano alza in corner, poi ecco il vantaggio ospite: Faedo si invola sulla fascia e serve Debenedetti, tocco rapido e lo 0-1 è servito.

A centrocampo il Varazze fa molta fatica, il Finale infatti non permette ai neroazzurri un fraseggio comodo, il raddoppio di Debenedetti arriva undici minuti dopo, per il bomber giallorosso doppietta personale e nove reti stagionali.

Nella ripresa il ritmo cala leggermente, il Finale ci prova subito con Pare, tiro alto, poi cala il tris con Vierci su assist di Ponzo; lo stesso Ponzo poi cerca la rete ma Faggiano devia in corner, per il Varazze ci prova Cavallone senza esito.

Il poker arriva con Fabbri, bravo nel concludere a rete in mischia; prima della fine Debenedetti vuole portarsi a casa il pallone del match ma il suo tiro prima viene smanacciato da Faggiano e poi tolto dalla linea fatale da Andreoni, l’ultima occasione capita sui piedi di Tracanna ma il suo tiro viene respinto da Porta in uscita.

A nove lunghezze di ritardo dai play-off e con il turno di riposo ancora da osservare solo la matematica non condanna il Varazze ai play-out, per il Finale invece quarto posto in classifica in coabitazione con il Pietra Ligure e una condizione fisica invidiabile, e domenica c’è la gara interna con la Cairese, c’è da vendicare lo 0-4 dell’ andata ma, soprattutto, la semifinale della scorsa stagione.

IL DOPOGARA: “ APPROCCIO SBAGLIATO” – “ RAGAZZI FORMIDABILI”

A fine gara spazio ai commenti, a cominciare da Paolo Mazzocchi, tecnico del Varazze Don Bosco: “Una sconfitta che ci sta tutta, abbiamo praticamente sbagliato l ‘approccio, eravamo lenti, prevedibili; i play-off?; era già difficile prima, ora dobbiamo cercare di arrivare sesti, domenica c’è una trasferta molto importante per noi, a Ventimiglia serve avere da subito la giusta mentalità”.

Capitan Edoardo Severi è, come sempre, molto diretto: “Complimenti al Finale, hanno vinto meritatamente, detto questo però noi non dobbiamo buttar via quanto di buono fatto finora; a Ventimiglia sarà uno scontro diretto per la sesta piazza”.

Stefano Faggiano hà evitato un passivo piu’ pesante: “Partita sbagliata nell’ approccio, loro ci hanno messo subito sotto dal primo minuto, me li vedevo arrivare da ogni parte; ripartiremo dalla sfida con il Ventimiglia, consapevoli di potercela giocare con i nostri mezzi e di ppotercela giocare fino alla fine”.

Fabrizio Pongilione, vicepresidente, è telegrafico: “La piu’ brutta gara interna stagionale, con la sconfitta odierna diciamo addio ai play-off”.

In casa Finale ecco le parole del presidente Cappa Candido: “Bella vittoria, siamo contenti per il gioco espresso, possiamo fare bene anche nei play-off”.

Mister Pietro Buttu elogia la squadra: “Complimenti ai ragazzi, gara strepitosa, il Varazze era in un buon momento di forma e in casa aveva fatto risultati importanti, siamo in un buon momento di forma”.

Pietro Buttu e la promozione in serie “D”: “Per carità, per noi andare ai play-off è come aver vinto il campionato”.

GRAZIE AMICO: Faggiano: se fino al ventesimo minuto lo 0-0 resiste è merito suo.

IPSE DIXIT: “Nella seconda fase del campionato le mie sensazioni sono positive, questo Varazze merita di rimanere in questa categoria” (Edoardo Severi, capitano Varazze)

Varazze Don Bosco: Faggiano, Rossi, Cavallone, Buffo, Andreoni, Severi, Perasso (Brini), Bottino, Tracanna (Tedesco ) , Iardella (Zeggio), Filippone

Finale: Porta, Scalia, Pare, Gagliano (Garibbo), De Benedetti, Fazio (Valle), Ponzo (Tripodi), Debenedetti, Faedo (Talka), Vierci (Fabbri)

arbitro: Del Panta di Imperia, coadiuvato dai signori Troina di Genova e Grossi di Imperia.

Reti: 20, 31 Debenedetti, 51 Vierci, 72 fabbri

note: buona cornice di pubblico, ammoniti Faedo, Ponzo, Tracanna, corner 2-4

IL PAGELLONE: ANDREONI BALUARDO, IL CENTROCAMPO NON GIRA

Faggiano (6,5): si oppone come può, subisce quattro treti ma ne evita altrettante.

Rossi (5): si propone in avanti quando può ma è spesso in difficoltà

Cavallone (5): sulla sua fascia gli avversari lo surclassano.

Buffo (5): perde contrasti e propone poco.

Andreoni (6,5): un baluardo, contrasta come può gli attaccanti giallorossi, nel finale evita lo 0-5

Severi (6): capitano in tutti i sensi; lotta senza paura e mantiene sangue freddo nei momenti difficili.

Perasso (5): prova qualche incursione ma senza esito.

Bottino (5): passaggi sbagliati, poche idee, finisce nel gorgo della confusione.

Tracanna (5,5): sfortunato nel primo tempo, nella ripresa ci prova ma non trova la rete della bandiera.

Iardella (5): gira a vuoto, poche palloni giocati, nessun tiro in porta.

Filippone (5,5): è vivace sulla sua fascia anche se poi non trova spunti vincenti.

Utilizzati: Zeggio (6); Brini (sv); Tedesco (sv)

classifica: Albenga* 30, Cairese** 29, Genova Calcio** 28, Finale*, Pietra Ligure* 27, Taggia, Ventimiglia* 20, Varazze Don Bosco* 18, Ospedaletti 17, Arenzano* 14, Alassio(-1) 2

Prossimo turno (30 gennaio)

Genova Calcio (28) – Alassio (2) and: 0-0

Arenzano (14) – Albenga (30) and: 2-2

Finale (27) – Cairese (29) and: 0-4

Ospedaletti (17) – Taggia (26) and: 1-2

Ventimiglia (20) – Varazze (18) and: 0-1

riposa: Pietra Ligure (27)

IL TEMA: VARAZZE “B”, BILANCIO POSITIVO

A febbraio riparte il campionato di seconda categoria e nel girone “B” è inserito il Varazze” B” allenato da mister Stefano Granone.

Interpellato telefonicamente lo stesso Granone traccia il bialncio del girone di andata: “ Il bilancio è positivo, abbiamo una squadra giovane, ci sono ragazzi in età Juniores (2002-03) a cui si aggiungono i ragazzi della leva 2000-01; questo è un progetto che darà nel tempo buoni frutti”.

Il Varazze “B” hà concluso il girone di andata a quota 10 punti, al sesto posto: “ L’ inizio è stato difficile – ammette lo stesso Granone- poi però siamo migliorati, siamo a cinque lunghezze dai play-off, il nostro obiettivo stagionale”.

Per la prima giornata del girone di ritorno i ragazzi di mister Granone saranno opsiti del Priamar Savona, attualmente quarto con diciotto punti: “ Il loro obiettivo dichiarato è la promozione diretta, commenta ancora mister Granone, è una squadra esperta ma possiamo dire la nostra, ci aspettano nove finali, confidiamo nelle reti di Alessio Valle, attualmente il nostro miglior marcatore, possiamo giocarci benissimo le nostre carte contro chiunque”.

Ecco la classifica della seconda categoria.

S. Francesco Loano 22, Spotornese 20, Borgio Verezzi 19, Priamar Savona 18, Cisano 15, Varazze “B” 10, Nolese 9, White Rabbit 8, Quiliano 5, Yepp Albenga 0

Ecco le partite della prima giornata di ritorno.

Cisano (15) – Spotornese (20)

Quiliano (5) – Nolese (9)

Priamar (18) – Varazze “B” (10)

White Rabbit (8) – Borgio Verezzi (19)

Yepp Albenga (0) – S. Francesco Loano (22)

L’ EDITORIALE: IL CAMBIO DI ROTTA

di Mario Bertuccio

Uscito con un pesante 0-4 il Varazze Don Bosco deve pensare alle prossime quattro partite per cercare di ottenere il miglior piazzamento finale mnella prima fase.

Dato per certo l’ addio alle speranze di play-off mister Mazzocchi e i suoi ragazzi partono alla ricerca di un diverso obiettivo, praticamente un cambio di rotta in corso d’ opera.

Vincere a Ventimiglia significherebbe settimo posto e buone chances di giocare piu’ gare casalinghe all’ Olmo-Ferro; prorpio in casa il Varazze hà costruito la sua classifica, basti pensare che tra le mura amiche non perdeva da tre mesi; era il 17 ottobre, 1-3 contro il Genova Calcio.

Ma cambio di rotta significa anche un cambio di mentalità, avere una certezza diversa, ecco perchè la trasferta di Ventimiglia troverà un Varazze piu’ consapevole e concentrato fin dall’ inizio; capitan Severi e compagni sono chiamati a terminare con onore la prima fase per poi cercare di rimanere in Eccellenza, cosa che attualmente è alla loro portata.

Se guardiamo i due gironi ci sono squadre nobili che rischiano, ad esempio la Sestrese, l’ anno scorso eliminata nei quarti di finale; adattarsi e sopravvivere, questo è il motto per conservare la categoria.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: