BUSALLA UNA VITTORIA DI SQUADRA, SUPERATO IL CAMPOMORONE NELLO SCONTRO DIRETTO

Busalla e Campomorone S. Olcese hanno una data in comune, il 24 ottobre 2021; risaliva infatti alla penultima domenica di quel mese l’ ultima vittoria casalinga dell’ undici di mister Cannistrà (3-1 al Cadimare) come nello stesso giorno arrivava l’ unica sconfitta esterna stagionale del Campomorone ad opera dell’ Athletic Albaro; ebbene, quasi tre mesi dopo le due squadre hanno rinnovato le statistiche, con il Busalla che, dopo tre sconfitte interne consecutive, hà ritrovato tra le proprie mura i tre punti mentre il Campomorone che “macchia” il suo curriculum esterno perdendo anche una posizione di classifica.

Quella tra Busalla e Campomorone S. Olcese è stata una partita dove i biancoblu‘ locali (domenica in maglia gialla) hanno controllato il primo tempo per poi colpire i biancoblu’ ospiti e superarli anche in classifica (ricordiamo però che il Campomorone deve recuperare la gara casalinga contro il Cadimare).

Busalla schierato con una difesa a quattro dove Siani e Piccardo sono i terzini esterni e Zunino ed Erroi i centrali, a centrocampo ecco il trio Fasan- Cotellessa- Compagnone, in attacco Boggiano e Minutoli sostengono Raiola centrale; nel primo tempo il Busalla tiene un maggior possesso palla e ci prova con Minutoli sopo undici minuti ma il tiro dell’attaccante viene respinto da Canciani; le due squadre, separate da appena due punti in classifica, si studiano e cercano l’ azione improvvisa ma di occasioni se ne vedono ben poche; ci prova Fasan da fuori ma la palla termina sul fondo,, poi ecco l’ unica azione pericolosa del Campomorone; De Martini serve Galluccio ma il tiro del numero otto ospite termina alto.

Nella ripresa il Busalla ci prova subito con Minutoli ma Canciani respinge di piede, poi ecco il vantaggio; Minutoli viene atterrato in area, dal dischetto si porta Compagnone che insacca; la partita si accende, Galluccio cerca subito il pareggio ma il suo tiro termina di poco sul fondo, un minuto dopo e il diagonale di Raiola termina viciino al palo ospite; lo stesso numero nove busallese viene atterrato ed ecco ancora Compagnone dal dischetto, Canciani devia la palla che tocca il palo e termina in rete.

Il doppio vantaggio sembra rassicurante ma diventa certezza quando Bagon, fino ad allora ppoco impegnato, devia da campione un tiro dai venticinque metri di Chiriaco impedendo così agli ospiti di ritornare in gioco; l’espulsione di Lamonica per fallo su Raiola vicino all’area di rigore è il segnale della resa del Campomorone, che potrebbe soccombere ancora se i tiri di Boggiano (86) e Compagnone (93) non finissero alti sulla traversa; il Busalla non subiva gol in casa dalla sfida con il Molassana, aver ritrovato sicurezza ed essere a due lunghezze dai play-off con tutti i problemi avuti in questi mesi dovuti ai tanti infortuni è una iniezione di fiducia per cercare di inserirsi tra le prime cinque del campionato, per il Campomorone, che finora aveva costruito la sua classifica soprattutto con le prestazioni esterne (solo 5 punti su 19 in casa) è un brusco stop che deve far riflettere.

IL DOPOGARA: “PARTITA STRADOMINATA”

Mister Gianni Cannistrà è raggiante in volto, la sua squadra hà dimostrato di poter ancora lottare per i play-off ma soprattutto hà superato in classifica il Campomorone S. Olcese: “Una partita stradominata, strameritata, e ci mancavano tanti giocatori; abbiamo sempre tenuto il pallino del gioco, aspettavamo solo il momento giusto per colpire”. Lo stesso Cannistrà guarda poi alla trasferta di La Spezia con il Cadimare, ultimo in classifica: “Mi aspetto la stessa grinta dimostrata oggi, dobbiamo tornare a vincere in trasferta, abbiamo tutti i mezzi per poter tornare a casa con i tre punti”. Cannistrà e i play-off : “Non so se riusciremo ad essere tra le prime cinque, una cosa però ti posso dire, che se giochiamo le ultime quattro gare che ci restano come oggi niente è impossibile anche se avremo da osservare un turno di riposo e magari chi ci è davanti avrà una gara in piu’ da giocare”.

Nucci Claudio, team manager, commenta questo 2-0 finale: “Gara meritata, abbiamo giocato con intelligenza, volevamo a tutti i costi vincere questa sfida, per i play-off ci siamo anche noi ma non so dirti oggi come oggi la percentuale di poterli centrare”.

GRAZIE AMICO: Minutoli: si procura il rigore ed è sempre pericoloso, cerca la via del gol senza successo.

GRAZIE AMICO (2): Curva Indipendenza: dal primo all’ ultimo minuto la Curva hà sostenuto e creduto in questa vittoria; è il classico dodicesimo uomo in campo.

IPSE DIXIT: “Quelli contro il Campomorone non sono tre punti, per me sono il doppio, complimenti ai ragazzi”

Busalla: Bagon, Erroi, Piccardo, Siani (Maugeri), Zunino, Fasan (Ottoboni), Boggiano, Cotellessa (L. Spano), Raiola, Compagnone, Minutoli

Campomorone S. Olcese: Canciani, Arcidiacono (Konate), Lamonica, Bottino (Calcagno, Damonte, Chiriaco, Provenzano, Galluccio, Agostini, Fassone, De Martini (D’ Amoia)

arbitro: Laganaro di Genova, coadiuvato dai segnalinee Trusendi- Troina di Genova

reti: 52 (pen), 70 (pen) Compagnone

note: ammoniti Chiriaco, Compagnone, Damonte, Konate, Calcagno, espulso all’ 85 Lamonica, corner 0-3

IL PAGELLONE: BOGGIANO ONNIPRESENTE, COTELLESSA ORDINATO

Bagon (7): inoperoso fino alla gran parata che vale la certezza dei tre punti.

Erroi (7): dalle sue parti non si passa, si fa valere.

Piccardo (7): sulla fascia corre e non hà paura dell’ uno contro uno.

Siani (6,5): forse è un po’ troppo lezioso e qualche volta rischia di perdere palla in zone del campo fatali, ritrova subito la compattezza.

Zunino (7): come Erroi, al centro non si passa.

Fasan (6,5): sempre attento anche se perde qualche pallone, comunque dimostra qualità.

Boggiano (7): svaria da una parte all’ altra, trova anche tre avversari ma sa farsi valere.

Cotellessa (7): ordinato e preciso, dà i tempi giusti alla squadra.

Raiola (7): si procura il secondo rigore, per fermarlo poi Lamonica trova il rosso diretto.

Compagnone (8): la stella polare da seguire per cercare un posto nella griglia magica; freddo dal dichetto in entrambe le occasioni.

Minutoli (7,5): una costante spina nel fianco della difesa ospite.

Utilizzati: Ottoboni (6); Maugeri (sv); L. Spano (sv)

Classifica: Fezzanese* 31, Angelo Baiardo* 29, Rapallo Rivarolese 28, Rivasamba*, Canaletto Sepor* 22, Athletic Albaro 21, Busalla 20, Campomorone S. Olcese* 19, Sestrese**, Molassana* 10, Cadimare** 8

*: 1 gara da recuperare; ** : 2 gare da recuperare

prossimo turno (23 gennaio)

Angelo Baiardo (29) – Sestrese (10) and: 3-0

Cadimare (8) – Busalla (20) and: 1-3

Campomorone S. O. (19) – Athletic Albaro (21) and: 1-3

Canaletto (22) – Fezzanese (31) and: 1-5

Molassana (10) – Rapallo Rivarolese (28) and: 2-3

BUSALLA JUNIORES, BUON PUNTO E PODIO

Nel recupero del nono turno del campionato juniores interprovinciale “Under 19”il Busalla di mister Giorgio Lanzarone hà ottenuto un pareggio (1-1) contro i savonesi del Priamar Liguria; i biancoblu, miglior difesa del torneo, si attestano così al terzo posto in coabitazione con l Sampierdarenese “B” a quota diciannove, a sei lunghezze dalla Praese capolista; il 5 febbraio sarà proprio la Praese a giocare al comunale di Busalla una sfida d’alta classifica per entrambe: “ Sarà una bella sfida, commenta mister Lanzarone, il nostro obiettivo resta però quello di formare piu’ ragazzi possibili da introdurre nella prima squadra”.

Contro il Priamar Liguria hà segnato Federico Maugeri, per lui è il terzo gol stagionale in questo campionato.

L’EDITORIALE: UN MESE, QUATTRO FINALI

di Mario Bertuccio

Cadimare, Athletic Albaro, Fezzanese, Sestrese; da queste sfide passa il treno play-off del Busalla, chiamato in un mese a quattro finali per coronare un sogno che fino a poche settimane fa sembrava una pia illusione.

Il Busalla visto domenica può benissimo vincerle tutte, certo, occorrerebbe anche il rallentamento di chi è davanti, di certo adesso il futuro è incentrato sull’ ottimismo; due trasferte spezzine, due gare casalinghe contro squadre che hanno obiettivi differenti; l’ Athletic Albaro, spodestato dai play-off domenica, vorrà ritrovare i tre punti, la Sestrese invece cercherà di evitare l’ ultimo pposto che significherebbe retrocessione diretta; stessa cosa per il Cadimare, per la Fezzanese il discorso è diverso; primi in classifica gli spezzini cercheranno di non farselo scippare da Angelo Baiardo e Rapallo.

Cari lettori, ci attendono quattro gare tutte da vivere sapendo però una cosa, che con il Busalla di domenica sarà dura per tutti.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: