DAL 1° GENNAIO ENTRANO IN VIGORE LE NUOVE REGOLE SULLE PISTE DA SCI

Ha appena preso il via la stagione sciistica 21-22 ma, le nuove norme approvate nei giorni scorsi dal Governo hanno creato inevitabili malumori, soprattutto per un settore che si sta piano piano riprendendo dopo tutti gli stop dello scorso anno.

Le norme, stabilite dal recente decreto n.40/21, avente come titolo “Norme di comportamento degli utenti delle aree sciabili” stabilisce una serie di paletti, che potrebbero far aumentare il costo di questo sport per gli appassionati. Innanzi tutto all’interno delle piste da sci ci sarà un vero e proprio codice comportamentale, con regole da seguire, sarà obbligatoria una polizza assicurativa per gli sciatori contro gli incidenti, il casco, i divieti di sosta e anche il test dell’alcool. Le norme entreranno in vigore a partire dal 1°gennaio del 2022.

Gli sciatori dovranno, obbligatoriamente, stipulare una polizza assicurativa, per la responsabilità civile dei danni provocati alle persone o alle cose. In caso di mancato possesso dell’assicurazione agli sciatori sarà commisurata una multa di 100 o 150 Euro ed il ritiro dello skipass. Un’altra regola che entrerà in vigore è il casco per i minori di diciotto anni che dovranno indossarlo obbligatoriamente una volta messi gli sci ai piedi. A partire dal 1°gennaio entreranno anche in vigore i test alcolemici e tossicologici nelle piste da sci, non si potrà infatti accedere se si è bevuto o si è sotto l’effetto di droghe. Nel caso di uno sciatore trovato positivo all’alcool o alle sostanze stupefacenti le sanzioni andranno dai 250 fino ai 1000 Euro.

Altro punto controverso è l’entrata in vigore del limite di velocità sulle piste da sci, dovranno inoltre essere rispettate le segnaletiche e le prescrizioni di sicurezza esistenti, prestando attenzione alla visibilità, alle condizioni meteorologiche e al traffico, adeguando la propria andatura alle condizioni dell’attrezzatura utilizzata.

In caso di incidente sulle piste con uno o con altri sciatori scatterà il concorso di colpa, le persone coinvolte, non esistendo sulle piste da sci il diritto di precedenza, saranno considerate parimenti colpevoli per eventuali danni ad altre persone. Ci sarà infine il divieto di sosta sulle piste, in presenza dei dossi o dei passaggi obbligati, lo sciatore potrà ovviamente fermarsi ma la sosta dovrà avvenire ai bordi della pista, in modo da non recare intralcio o pericolo per gli altri sciatori.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: