LA BIENNALE PELLIZZIANA SI CHIUDE NEL SEGNO DEL “QUARTO STATO”

Ultimo fine settimana per la Biennale Pellizziana di Volpedo, che si conclude nel segno del “Quarto Stato”, il dipinto più celebre del pittore locale, con la presentazione di un libro ed un convegno dedicati al capolavoro di Giuseppe Pellizza.

Questo sabato alle ore 14 in Piazza Quarto Stato a Volpedo si terrà il seminario di studio dal titolo “Elogio della complessità: nuovi sguardi su un’icona del Novecento” coordinato da Arturo Scotti dell’Associazione Pellizza e Musei di Pellizza e vedrà gli interventi di Maurizio Antonioli dell’Università Statale di Milano e storico del movimento operaio e sindacale, Danka Giacon, conservatrice del Museo del Novecento di Milano, Marco Martini dell’Università degli Studi di Milano Bicocca e Antonello Negri, storico dell’arte contemporanea.

Nel corso dell’incontro verrà presentato il libro di Anna Galli e Gregorio Taccola dal titolo “Nel Quarto Stato, indagine interdisciplinare sull’opera di Giuseppe Pellizza da Volpedo” pubblicato da Nomos Edizioni.

Fino a domenica sarà inoltre visitabile la mostra “Visioni di Volpedo” all’interno dello Studio-Museo del pittore dalle ore 15 alle ore 18, è necessaria la presentazione del Green Pass mentre non serve la prenotazione.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: