ELEZIONI AMMINISTRATIVE DI ARQUATA SCRIVIA – LA PAROLA AI CANDIDATI

I tre candidati alle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre ad Arquata Scrivia si presentano in questo articolo a firma di Marisa Pessino che ha intervistato in rigoroso ordine alfabetico Alberto Basso (Viviamo Arquata), Federico Braini (Noi per Arquata) ed Enzo Guerra (Amici di Arquata con Enzo Guerra).

Il programma di Alberto Basso e la sua squadra : Arquata al centro, continuità, esperienza e innovazione. Le proposte del Sindaco in carica sono condensate in 65 pagine per il suo secondo mandato. Gli chiediamo che cosa è politica? “E’ indipendenza di giudizio, conciliazione delle ragioni della crescita, dell’ambiente e non accondiscendenza alle pulsioni dell’elettorato, ricerca del futuro e non rimpianto di un mondo che non c’è più, passione e giustizia e non interesse. Arquata ha bisogno di idee forti, di competenza, di pensiero libero, di visioni capaci di tramutarsi in realtà, di una nuova, onesta ed efficace spinta verso il nuovo futuro” – osserva il Primo Cittadino. Per quanto riguarda il programma grandi spazi ai temi dell’ambiente e cura del dissesto idrogeologico, del lavoro, dei diritti, del rilancio turistico. Basso rivendica il lavoro svolto in questi ultimi cinque anni ,che è stato tantissimo: “Abbiamo gestito con capacità e competenza tutte le emergenze, mediante un impegno continuo, senza sosta. Le prossime amministrative saranno un test molto importante per tutti, quindi fondamentale il risultato che otterremo”.

Gli sfidanti hanno presentato le loro liste e i loro programmi. Confermati i capilista: Federico Braini “ Noi per Arquata”, Enzo Guerra “Amici di Arquata con Enzo Guerra”. Obiettivo elettorale: entrambi pensano di ottenere un bel risultato perché hanno raccolto personalità della società civile, tante persone convinte con voglia di correre.

Il programma di Federico Braini riassume la proposta nella frase ”Politica della quotidianità. Tra i punti chiave del programma è posta particolare attenzione al tema della gestione del territorio, della valorizzazione delle realtà commerciali e produttive, del valore dei giovani e delle realtà associative, del ruolo della cultura, dell ‘istruzione e dello sport, nonché dell’aiuto e sostegno alle fasce più deboli della cittadinanza. Rilancio globale – sottolinea Braini – siamo pronti perché il nostro è un progetto ambizioso e impegnativo”.

Per Enzo Guerra: “La nostra comunità ha bisogno di un’amministrazione più dinamica, che coinvolga energie nuove, grazie a un autentico ricambio generazionale. In questi ultimi cinque anni molto desiderio di innovazione è svanito. Ci attendono sfide importanti, a cominciare dalla ricostruzione post Covid 19. Desideriamo più verde pubblico, infrastrutture efficienti, maggiore pulizia. Immaginiamo un paese vivibile, trasparente nei suoi atti amministrativi, sicuro, in cui si realizzino nuovi spazi per il tempo libero, si implementino i servizi, in cui non si alzino steccati tra amministrazione e comunità”.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: