LA BIODIVERSITA’ SIGNIFICA SALUTE NOSTRA E DEL PIANETA, IL NUOVO APPELLO DI SLOW FOOD CONTRO LE PRODUZIONI INTENSIVE

La biodiversità, sottolinea ancora una volta Slow Food, è fondamentale per il futuro del pianeta e per la nostra salute. Slow Food parte dal rovescio della medaglia, ovvero l’agricoltura intensiva, il sistema di produzione che sta piano piano azzerando la biodiversità, dai microrganismi nel suolo alle varietà vegetali, dalle razze animali ai saperi millenari che hanno consentito alle comunità di coltivare anche nei terreni più difficili e di conservare le materie prime trasformandole in migliaia di tipologie di formaggi, pani e salumi.

L’industria alimentare ha bisogno di produrre tanto e in modo standardizzato, per fare questo essa punta ovviamente su poche varietà, tutte uguali, e su tre-quattro razze animali commerciali selezionate per la loro alta resa della carne e del latte e adatte all’allevamento in stalla.

Le monocolture e l’allevamento intensivo stanno ormai alla base del nostro cibo quotidiano, un modello di agricoltura che richiede un utilizzo sproporzionato di acqua, fertilizzanti, pesticidi e antibiotici.

In questo modo l’agricoltura si è trasformata, anziché prendersi cura della terra è diventata la sua nemica, con la produzione del cibo che rilascia nell’atmosfera il 30 per cento delle emissioni di CO2 prodotte dalle attività umane.

Ma c’è anche di peggio: la perdita di biodiversità è legata alle diete malsane e, addirittura, al rischio di epidemie. Il primo fattore è legato agli stili di vita scorretti che compromettono la nostra salute: diete basate su un consumo eccessivo di carne e di cibo troppo processato, il secondo sulla distruzione degli habitat naturali che aumenta in modo esponenziale il rischio di epidemie, con il cosiddetto spillover, il passaggio di virus da specie selvatiche a specie allevate fino all’uomo.

Per garantire a tutti un cibo buono, pulito e giusto, conclude Slow Food, bisogna ripartire dalla biodiversità e salvaguardare la vita nel suolo, gli insetti impollinatori, le varietà vegetali e le razze animali che si sono adattate nei secoli ai vari territori, paesaggi e culture. Il tutto è necessario per la salute del pianeta, per la nostra salute e per la nostra felicità.

Slow Food si impegna da anni a salvaguardare la biodiversità agricola, sostenendo le comunità locali e i produttori, facendo educazione ad ogni livello, nelle scuole, nei mercati e con gli eventi.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: