ILARIA BERGAGLIO, CENTO CHILOMETRI STELLARI, GRANDE SUCCESSO PER L’ATLETA NOVESE ALLA 100 KM DEL PASSATORE

Questo racconto viene da lontano. Esattamente dall’inizio dell’inverno scorso quando ricevetti (per una volta concedetemi di scrivere in prima persona….) la telefonata di Fabrizio Lavezzato che mi preannunciava l’intenzione di preparare il campionato italiano dei 100km insieme ad Ilaria Bergaglio. Fabrizio mi chiese di non pubblicizzare il progetto viste le enormi difficoltà che sottintendeva e il rischio evidente di non poterlo portare a termine.

Sono stati mesi di sacrifici per i nostri due atleti: l’impossibilità di gestire gli allenamenti in periodi in cui erano vietati gli spostamenti ha acuito la difficoltà di sedute preparatorie pesantissime. Per un certo periodo Ilaria e Fabrizio si sono allenati portando appresso la certificazione che consentiva la pratica sportiva!!!! In allora era difficile sperare che il circuito automobilistico di Imola avrebbe oggi fatto da cornice ad una delle più straordinarie prestazioni che un’atleta vestita in biancoceleste abbia mai realizzato.

La gara, che sostituiva in calendario la classicissima 100km del Passatore, è stata articolata sul tracciato dell’autodromo “Dino ed Enzo Ferrari” da ripetere per 20 volte. Più di 300 i partenti con al via tutti i migliori interpreti dell’ultra maratona. Per Ilaria e Fabrizio partenza cauta e ritmo regolare.

Analizzando i tempi parziali di ciascun giro (https://live.endu.net/100km-del-passatore/#) si può notare un divario poco pronunciato tra il più lento e il più veloce. Fino ai 40 km la classifica femminile vedeva Ilaria in 10^ posizione: da lì è cominciata una rincorsa fantastica ed emozionante. Tale da portare la nostra atleta al secondo posto dopo 8h28’59’’ di immane fatica: davanti a lei solo la vincitrice Denise Tappatà (Stamura Ancona). Terza posizione per Francesca Bravi che a lungo era stata la capofila della gara.

Per Fabrizio Lavezzato la gara si è complicata intorno al 60° km e il nostro atleta ha dovuto gettare la spugna con il rammarico di non poter proseguire ancora per un po’ad essere lo straordinario pace maker di Ilaria come fatto per lunghi tratti del percorso.

La classifica maschile ha visto primeggiare, con il pettorale numero 1, Marco Menegardi (Atl.Paratico) in 7h22’03’’ davanti a Silvano Beatrici e Massimo Giacopuzzi.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: