VARAZZE HA CELEBRATO SOLENNEMENTE L’ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE

La città di Varazze, malgrado le regole restrittive imposte a livello governativo, ha celebrato solennemente la ricorrenza della Liberazione con una cerimonia piena di appuntamenti toccanti e significativi, che hanno ricalcato, il percorso classico degli anni precedenti.

Il Vicesindaco Luigi Pierfederici e la presidente della Sezione Anpi Berto Ghigliotto, Francesca Agostini, hanno ufficializzato la posizione dell’Amministrazione Comunale e della sezione locale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia riguardo al giorno della Liberazione dall’occupazione nazifascista, che diede riscatto all’Italia dopo tante sofferenze e tanti morti.

Ricordiamo tutti insieme il giorno della Liberazione, riflettendo sul nostro passato senza dimenticare che i valori di libertà, uguaglianza, fratellanza, solidarietà e dignità del lavoro, contenuti nella nostra Costituzione, sono la base per affrontare gli odierni momenti difficili e con orgoglio superarli.

Oggi celebriamo la Lotta di Resistenza, che ha gettato le basi della nostra Repubblica e della nostra Carta Costituzionale, ricordando chi allora diede la vita per permettere a noi di essere cittadini liberi”.

Dopo la collocazione di una corona d’alloro alla lapide che ricorda il sacrificio di Emilio Vecchia, in località Rivà e l’omaggio ai varazzesi periti nei lager nazisti, al cippo del Cimitero Urbano, è seguita la posa di corone d’alloro al monumento dei Marinai d’Italia caduti in mare, sul Viale Paolo Cappa e ai Caduti di tutte le guerre in Piazza Sant’Ambrogio secondo il programma stabilito.

Il clou della manifestazione è si svolta alle ore 11 in Piazza Bovani, dove il Vicesindaco Luigi Pierfederici ha deposto una corona d’alloro alla lapide che ricorda il sacrificio del partigiano Nello Bovani a cui è dedicata la piazza, insieme alla Vicepresidente del Consiglio Comunale, Michela Biggi al suono dell’Inno di Mameli e alla presenza delle autorità e delle rappresentanze cittadine, presenti anche l’ex Sindaco, Alessandro Bozzano, l’assessore alla cultura, Mariangela Calcagno, il consigliere comunale Paola Busso e la presidente della Sezione Anpi Berto Ghigliotto di Varazze, Francesca Agostini.

Varazze fu in assoluto la prima città della Liguria ad essere liberata, così come venne annunciato da Radio Londra. La cerimonia si è conclusa con il garrire del Tricolore e della bandiera dell’Anpi.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: