IL THE’ VERDE, UN ELISIR DI LUNGA VITA DALLE MOLTEPLICI PROPRIETA’

Il thè verde rappresenta uno degli elisir di lunga vita. Questo tipo di thè è costituito con i germogli delle foglie e dalle foglie giovani della pianta, dotate di una maggiore quantità di antiossidanti.

Gli esperti consigliano di consumarne due tazze al giorno per avere al meglio gli effetti benefici, facendo molta attenzione alla qualità, sono da preferire le foglie oppure, se si è abituati ai filtri, scegliere quelli di marche di ottima qualità.

Il thè verde ha effetti benefici sul cervello, rendendoci più svegli e migliorando, grazie alla sua quantità bilanciata di caffeina, le prestazioni, l’umore, i riflessi e la memoria, quindi è molto adatto a chi studia.

Il thè verde è adatto anche contro l’ansia, contenendo la teanina, aminoacido che ha effetti benefici sul sistema nervoso. Non solo, il thè verde è anche in grado di velocizzare il metabolismo, chi lo beve, secondo una ricerca dell’Università di Ginevra, aumenta del 4 per cento il consumo di calorie.

Sembra anche che il thè verde aiuti nella lotta contro l’obesità, migliorando la salute intestinale.

Questa bevanda ha anche effetti positivi riguardo alle malattie neurodegenerative, proteggendo da Alzheimer e Parkinson, diminuisce il rischio di contrarre forme virali e batteriche e aiuta anche la salute dei denti, abbassando il rischio di carie e l’alito cattivo.

Uno studio cinese ha dimostrato inoltre che il thè verde aiuta contro il diabete, migliorando la sensibilità all’insulina, mentre il The Journal of Nutrition ha dimostrato che bere thè verde abbassa di un terzo il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

In Giappone, dove il consumo di thè verde è molto più diffuso che in Europa, è stato dimostrato che un consumo di cinque tazze al giorno abbassa significativamente il rischio di morire.

Il thè verde a differenza del thè nero e di quello rosso deve essere lasciato poco in infusione, al massimo 2-3 minuti, per il consumo grazie alla nostra dieta mediterranea equilibrata non dobbiamo arrivare alle 5-6 tazze dei giapponesi ma possiamo consumarne un paio inserendo questa bevanda nella nostra dieta, senza aggiungere latte e zucchero che ne altererebbero subito gli effetti, e continuando però a consumare frutta e verdura in quantità abbondanti.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: