Novi Pallavolo, una sinfonia vincente

Romagnano trascina i biancocelesti, Garlasco al tappeto

Vincere giocando bene, divertendosi e facendo esaltare il proprio pubblico; questo, in sostanza, quello che ha fatto il sestetto del Novi Pallavolo sabato scorso battendo 3-1 (25-15,25-22, 19-25, 25-16) il Garlasco; sul merito della vittoria e dei tre punti non c’è dubbio, novesi trascinati da un super Romagnano, sugli scudi anche i centrali Belzer e Capettini con Semino che, quando è entrato dalla panchina, hà dato il suo contributo; in palleggio Prato dimostra che l’età non conta e sfodera una prestazione maiuscola, capitan Moro passa da tutte le parti.

Era dalla stagione 2014/15 che Novi non otteneva due vittorie nelle prime due sfide, un bel segnale per far capire alle altre formazione che una squadra costruita sulla propria territorialità può dare frutti.

IMG-20191019-WA0005

Nel primo set Novi fa quello che vuole, passa sia dai centrali che dalle bande, nella seconda frazione la gara è piu’ equilibrata ma, sul 20 pari, ecco l’allungo decisivo; rifiatano i biancocelesti nel terzo e Garlasco, ferito nell’orgoglio, tenta di allungare un match che però nel quarto set non ha storia; 11-4, poi addirittura 20-11, si chiude con il boato del numeroso pubblico giunto al “Palabarbagelata” per ammirare i suoi beniamini al debutto casalingo.

Nel dopogara spazio ai commenti a cominciare dal protagonista di questa serata, Francesco Romagnano, banda: ” Abbiamo indubbiamente giocato bene, c’è stato un calo nel terzo set ma poi siamo ritornati sull’incontro e abbiamo così raccolto questi tre punti; in tutti i fondamentali abbiamo avuto statistiche positive, ora pensiamo alla trasferta di Brugherio con l’Allianz Milano, sfruttiamo questo momento positivo”.

Matteo Repetto junior (Repettino), banda: ” Una gara giocata bene, giocata con intelligenza, noi però dobbiamo pensare gara dopo gara, credo che solo dopo il girone d’andata potremo sapere dove possiamo arrivare ma direi che l’inizio è molto incoraggiante”.

Stefano Moro, opposto e capitano: ” Le partite come quelle di questa sera non sono mai facili da decifrare, noi siamo stati però bravi a essere concentrati, anche dopo quel terzo set perso; abbiamo giocato da squadra e posso solo dirti che sono orgoglioso dei miei compagni, nei fondamentali siamo andati bene”.

Angelo Prato, palleggio: ” Bella partita e bella vittoria, rispetto a una settimana fa abbiamo forse faticato di piu’ ma c’è anche piu’ gioia finale; in tutte le gare dovremmo giocare come stasera, molto bravi in attacco, difesa e muro; l’Allianz Milano?; dobbiamo confermare il trend positivo, sempre però con la giusta umiltà”.

IMG-20191019-WA0007

Per il Garlasco parla il Marco Maranesi, il mister del club pavese: ” Difficoltà nel cambio palla, discreti invece nella fase break; Novi ha meritato la vittoria, ha difeso meglio di noi e ha attaccato bene; mi aspetto un pronto riscatto contro l’Alto Canavese Volley, quello che non mi è piaciuto dai miei ragazzi è stata la gestione del cambio palla e questo glielo dirò in settimana”.

ED ELENA SELMI INCORONO’ MISTER QUAGLIOZZI..

Mister Salvatore Quagliozzi ha la faccia di chi ha appena fatto una quaterna al lotto: al suo quarto anno, per la prima volta, trova due vittorie e una classifica quasi solitaria, solo Savigliano e Caronno Pertusella tengono il doppio passo dei biancocelesti.

Per questo, appena ci vede, si toglie subito un sassolino dalla scarpa: ” Anche gli scettici hanno visto stasera la vera Novi, io ve l’avevo detto già dopo la gara contro il S. Anna Torino dello scorso marzo, hò mantenuto la promessa”.

In effetti in quella serata quasi primaverile lo stesso Quagliozzi aveva detto che sarebbe riuscito a plasmare già a ottobre un gruppo ed a far funzionare i meccanismi di gioco; poi lo stesso mister Quagliozzi ci parla di questa vittoria: ” Primi due set dove abbiamo giocato tutti al meglio, nel terzo bravi gli avversari a cambiare metodo di gioco, l’anno scorso queste partite le avremmo perse; una nota di merito per la difesa, stasera insuperabile”.

FB_IMG_1570468626871

All’orizzonte la sfida di Brugherio contro l’Allianz Milano, giovane formazione ancora a quota zero in classifica: ” Essendo una formazione giovane sarà anche discontinua, mi aspetto quindi un cambio-palla regolare”.

Elena Selmi, presidente del club biancoceleste, è molto soddisfatta di questa vittoria: ” Bella gara, difesa e ricezione hanno funzionato a meraviglia, il “made in Novi” è una realtà bellissima”.

Poi la stessa Selmi elogia mister Quagliozzi :” Allena questa squadra da quattro anni, dal punto di vista organizzativo direi che non potevamo trovare miglior allenatore; il suo contratto è annuale ma se mi chiedesse di modificarlo in un biennale..”

Così contro il Garlasco: Prato, Moro, Belzer, Capettini, Repettino, Romagnano, libero Bassanese: utilizzati Semino, Volpara, Quaglieri (2°libero)

IPSE DIXIT: “Nella vittoria di questa sera la panchina ha contribuito, e non poco; questa è una rosa di qualità” (mister Quagliozzi)

Classifica: Novi Pallavolo, Caronno Pertusella Va, Savigliano 6, Cus Genova, S. Anna Torino, Garlasco, Malnate Va*, Cerealterra, Alto Canavese Volley 3, Pallavolo Saronno, Allianz Mi, Bresso, Casalpusterlengo* 0

PROSSIMO TURNO – 3 GIORNATA (2- 3 NOVEMBRE)

18 Savigliano (6) – Casalpusterlengo (0)

18 Cus Genova (3) – Bresso (0)

18:30 Caronno Pertusella Va (6) – S. Anna Torino (3)

20:45 Cerealterra (3) – Malnate Va (3)

21 Allianz Mi (0) – Novi Pallavolo (6)

Domenica 3 novembre

18 Garlasco (3) – Alto Canavese Volley (3)

Riposa: Pallavolo Saronno (0)

L’EDITORIALE: L’OSSESSIONE E LA DOTTRINA DI UN TECNICO

di Mario Bertuccio

10672187_895797740432182_3231233021268862643_n

Mister Quagliozzi è uno dei tecnici piu’ preparato che hò conosciuto negli ultimi cinque anni; quando giocava per Novi già si capiva che sarebbe diventato un condottiero ma forse non pensavamo crescesse tatticamente fino a questo punto.

Mister Quagliozzi, oltre ad essere un tecnico preparato, è un motivatore; questa parola forse può non dire niente ma nello sport è tutto; senza la voglia di vincere non si arriva a certi livelli e questa Novi Pallavolo, grazie al “Quagliozzismo”, è cresciuta negli anni in maniera esponenziale; non si arriva ai play-off per caso, lo stesso Quagliozzi però è riuscito a motivare un gruppo e a vincere nove gare di fila andando poi a contendere il primo turno della post-season agli emiliani dell’Ongina, perdendo due gare a testa altissima.

Questo accadeva nel maggio 2018, dopo il quinto posto del suo primo anno da tecnico; adesso, alla sua quarta stagione sulla panchina novese, mister Quagliozzi cerca la griglia magica e di cercare di afferrare la sua magnifica e bellissima ossessione, il salto di categoria in “A3”.

Novi meriterebbe questo palcoscenico, il progetto è appena partito ma si vede già la mentalità positiva per una stagione da protagonisti; niente è impossibile se si vuole, e questa squadra lo sta dimostrando, supportata da un pubblico delle grandi occasioni.

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: