Tartufo bianco, quotazioni alle stelle

Prezzi da record per il tartufo bianco (Tuber magnatum Pico), che ha raggiunto la cifra record dei 300 € all’etto nel borsino di Alba, il punto di riferimento nazionale.

I dati arrivano da un’analisi della Coldiretti, solo il 5 ottobre le quotazioni erano ferme a 250 € l’etto. Prezzi in aumento ma ancora lontani dai record di alcuni anni fa, in particolar modo del 2012 quando si arrivò a 500 € l’etto.

Causa di questo rialzo dei prezzi potrebbe essere la sensibilità del tubero all’andamento climatico. Il tartufo bianco infatti nasce sui terreni che devono rimanere freschi e umidi durante le fasi di germinazione e di maturazione. Il tartufo è un fungo che vive sottoterra ed è costituito in alta percentuale da acqua e sali minerali, assorbiti nel terreno tramite le radici dell’albero con cui vive in simbiosi.

Sono oltre centomila i raccoglitori ufficiali di tartufo che si trovano in Piemonte, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzi e Molise e Calabria. Il business del tartufo, indotto compreso, si aggira sul mezzo miliardo di € all’anno.

4f3a4d2f31c391deeeb62b7e1fafab6b-768x514

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: