Quando Arenzano era “Una città giardino”

Nei primi anni dell’Ottocento, appena terminata l’occupazione napoleonica, Arenzano era un piccolo villaggio di poche case agricole, situate nella frazione di Terralba. A partire dal 1807 però iniziò un importante cambiamento, grazie anche alla mitezza del clima, venne scelta per farne una sorta di “città giardino”, in cui l’edilizia era in grado di convivere in armonia con la natura.

Questo il tema del libro “Una città giardino – Arenzano 1807/1956” a cura di Marco Franzone e Gerolamo Patrone che sarà presentato domani pomeriggio alle ore 17:30 presso la Sala degli Arazzi di Villa Figoli des Geneys alla presenza degli autori. L’evento, con ingresso libero, è patrocinato dal Comune di Arenzano e vedrà la presenza del Sindaco, Luigi Gambino.

Il libro, edito da Sagep, ripercorre le testimonianze di un passato lungo ben cinque generazioni, in cui la cittadinanza dimostrò piena consapevolezza del valore del paesaggio quale bene comune, la cui tutela era ed è fondamentale per la prosperità del territorio.

2334_una_citta_giardino_c

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: