Novi Pallavolo, finale di stagione amaro

Infortuni e assenza di stimoli le principali cause della sconfitta contro il Sant’Anna Torino

Il finale di campionato del Novi Pallavolo assomiglia ad un calvario nel deserto; i vari infortuni e l’impossibilità di raggiungere i play-off hanno minato i risultati dei biancocelesti, che hanno ceduto al Palabarbagelata per 0-3 (25-18,25-17, 33-31) contro il pericolante S. Anna Torino.

Nei primi due set c’è ben poco da dire, torinesi in cattedra e novesi sempre in affanno, nel terzo set invece la partita è stata equilibrata e Novi, dopo aver annullato due match-point, ha avuto per tre volte la possibilità di riaccendere l’incontro, purtroppo alla fine ha prevalso il S. Anna.

L’infortunio di Scarrone dopo neanche due scambi ha influenzato la gara, Guido comunque ha giocato un bellissima partita nonostante gli acciacchi, Bettucchi in chiaroscuro, Belzer ha tenuto finchè ha potuto, Romagnano ha messo in mostra talento e giocate.

Per Novi cambia poco, attualmente al sesto posto il setsetto di mister Quagliozzi è ora tallonato ad un punto dal Busseto che ha vinto a Parma il derby emiliano, per il S. Anna tre punti che valgono oro.

 

IL DOPOGARA: “DATO IL MASSIMO”- “NOI PIU’ AFFAMATI”

 

Davide Guido esce dal parquet stravolto; entrato a freddo per l’infortunio di Scarrone, il laterale numero dieci ammette:” Noi ci abbiamo provato, abbiamo dato il massimo, purtroppo non è bastato; ora mi opererò al ginocchio, dovrei tornare per la prossima stagione”.

Dario Ceva, vicepresidente Novi: “ Bellissimo il terzo set, si è visto lo spirito di squadra, avere fuori due giocatori come Moro e Scarrone non è facile; la trasferta di Saronno?; siamo in emergenza…”.

Elena Selmi, presidente Novi: “ Una serata non riuscita, l’emotività dei ragazzi non ha espresso la miglior pallavolo ed è stata surclassata dalla voglia di vincere degli avversari”.

Elena Selmi e la trasferta di Saronno: “ Sarà dura, mi aspetto però di uscire con almeno un punto”.

Mister Quagliozzi è sereno, il tecnico novese infatti sa che la sua squadra oggi aveva delle defezioni a cui si è aggiunta quella di Scarrone:” Abbiamo faticato a tenere il loro ritmo, male ricezione e difesa, con Saronno sarà una gara simile a questa, se però giochiamo con la stessa intensità del terzo set possiamo fare bene”.

Lo stesso Quagliozzi poi sottolinea: “ Fateci caso ma nell’ultimo set avevamo in campo la squadra con l’età media piu’ bassa di sempre, eppure hanno costretto il S. Anna ad andare ai vantaggi”.

Ma mister Quagliozzi, in serbo, ha due obiettivi: “ Sarebbe bello vincere ancora una o due gare con i giovani prima della fine di questo campionato, per la prossima stagione (partenza il 13 ottobre) sono sicuro di riuscire a creare un gruppo già affiatato”.

Per il S. Anna Torino parla il presidente Aldo Parola:” Finalmente una vittoria e finalmente non ci hanno rimontato dopo aver vinto i primi due set, dobbiamo continuare su questa strada”.

Venerdì (anticipo) il S. Anna riceverà il Cerealterra, sarà un derby caldo:” Ci servono altri punti, col Cerealterra sarà gara tosta ma sono sicuro che ne usciremo vincenti”.

Lorenzo Simeon, tecnico dei torinesi, commenta: “ Le motivazioni hanno fatto la differenza in questa gara, siamo stati piu’ puliti, bene servizio e ricezione, nel terzo set però non siamo riusciti a gestire la situazione, questo è il nostro tallone d’Achille, comunque tre punti verso la salvezza”.

Simeon e il derby col Cerealterra:” Una gara da sempre sentita, loro cercano i play-off, noi punti salvezza, noi abbiamo il fattore campo dalla nostra”.

52337591_3005671539444781_4801411886581022720_n

QUI PALLAVOLO SARONNO: “ UNA GARA DA VINCERE”

Angelo Monti, presidente della Pallavolo Saronno, non ha dubbi:” Sabato contro Novi abbiamo a disposizione solo un risultato, la vittoria, per noi è una partita importantissima, la giocheremo col sangue agli occhi”.

A tre punti dalla salvezza, la Pallavolo Saronno dopo Novi avrà due derby, con Caronno Pertusella e con la Pro Patria:” Saranno due gare toste, in questa stagione abbiamo vinto gare impossibili sulla carta e perso gare facili, quindi massima concentrazione, il Caronno si sta giocando il secondo posto, la Pro Patria ha vinto la settimana scorsa con il Savigliano; le nostre percentuali di salvezza?; ci vorrebbe la sfera di cristallo”.

Lo stesso Monti poi precisa: “ Comunque vada a finire abbiamo un progetto, Saronno giocherà con i suoi giovani, la nostra filosofia è chiara”.

IPSE DIXIT: “Nella prossima stagione, con i nostri giovani, vedrete una pallavolo innovativa” (Elena Selmi, presidente Novi)

Così in campo: “ Prato, Bettucchi, Zappavigna, Belzer, Romagnano, Scarrone, libero Bassanese: utilizzati Guido, Volpara, Corrozzatto.

Classifica: Volley Parella Torino 58 (play-off), Caronno Pertusella Va 49, Cerealterra 46, Alba 44, Opem Parma 42, Novi Pallavolo 39, Busseto 38, Garlasco 34, Savigliano 31, Cus Genova 28, S. Anna Torino 27, Pallavolo Saronno 24, Pavic 19, Pro Patria Va 4 (retrocesso)

PROSSIMO TURNO (13 APRILE- 24 GIORNATA)

Venerdì 12

21 S. Anna Torino- Cerealterra

Sabato 13

17:30 Busseto- Pro Patria Va

17:30 Pavic- Caronno Pertusella Va

18 Cus Genova- Savigliano

18:30 Pallavolo Saronno- Novi Pallavolo

21 Alba- Volley Parella Torino

Domenica 14

18 Garlasco- Opem Parma

 

L’EDITORIALE: L’ORGOGLIO DI UN GRUPPO

di Mario Bertuccio

10672187_895797740432182_3231233021268862643_n

Ci sono gli infortuni, chi gioca è acciaccato, c’è la poca ricerca di stimoli; tutto vero, c’è anche però la volontà di chiudere una stagione nel migliore dei modi e Novi ha l’obbligo di farlo.

Mister Quagliozzi, rinnovato il contratto, sarà tecnico anche nella stagione 2019/20, è già entrato nella fase futuristica; la sua promessa (Creerò per ottobre un gruppo già affiatato) noi la prendiamo in parola, per adesso però c’è da chiudere almeno con una vittoria l’ultimo spezzone di un campionato che ha visto Novi sempre ai margini della zona play-off senza entrarvi mai.

L’orgoglio di un gruppo saprà arginare la fame di vittoria di Saronno?; questo lo sapremo sabato vero le 21, ma uscire con dei punti ridarebbe morale all’ambiente.

Il quinto posto, ambizione di Quagliozzi, intanto si allontana sempre di piu’ e Busseto è lì, pronta al sorpasso; ecco, forse a Saronno questa potrebbe essere la motivazione giusta per provare a vincere, perché se un sestetto giovane vince si cementifica nello spirito, aspettando la prossima stagione con molta curiosità (e tante incognite).

 

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: