“Valli all’Opera” al Teatro Carlo Felice con gli autobus dell’ATP

La Città Metropolitana di Genova ha lanciato il progetto “Valli all’Opera” insieme al Teatro Carlo Felice, all’ATP Esercizio (Azienda Trasporto Provinciale), ANCI Liguria, agli Enti Parco del Beigua e dell’Antola e delle Pro Loco dell’area metropolitana di Genova.

La nuova iniziativa della Città Metropolitana per i cittadini dell’entroterra genovese

L’idea nasce per portare al Teatro Carlo Felice l’utenza dell’entroterra avvalendosi del servizio pubblico.

Un solo biglietto è comprensivo di: viaggio andata e ritorno in autobus, visita guidata alle strutture del Teatro e spettacolo teatrale pomeridiano delle ore 15:30.

I biglietti sono acquistabili entro le ore 18:00 del giovedì antecedente la data prescelta dello spettacolo. Al momento della prenotazione è possibile scegliere la fermata di salita, mentre per quanto riguarda il ritorno è possibile scendere anche ad una fermata differente da quella dell’andata.

Il servizio verrà attivato al raggiungimento di quindici prenotazioni per ogni singola linea. Sono previsti quattro itinerari diversi che avranno come capolinea ovviamente Piazza De Ferrari ed il Teatro Carlo Felice.

A tutti gli usufruitori di “Valli all’Opera” sarà offerto anche uno sconto al Caffè del Teatro su ogni tipo di consumazione.

Dopo l’esperienza de “La bella addormentata” balletto andato in scena domenica scorsa, il prossimo appuntamento sarà con il “Simon Boccanegra” domenica 17 febbraio.

Il prezzo del biglietto comprensivo di tutto è di 49 Euro.

Claudio Garbarino, consigliere della Città Metropolitana delegato ai trasporti spiega «Si tratta di un’iniziativa che vuole aiutare due realtà. Il Teatro Carlo Felice ma soprattutto l’ATP – fa presente Garbarino – in particolar modo per tutti coloro che amano l’opera, la lirica e il balletto e che risiedono nell’entroterra, territorio in cui gli abitanti troppo spesso si sentono cittadini di serie B. Faccio un appello da questo giornale perché vi sia una buona adesione a questa iniziativa, la scorsa domenica purtroppo non sono stati moltissimi gli aderenti anche se sono arrivate a seguire “La bella addormentata” persone fin dall’alta Val Trebbia. Con questa iniziativa aiuteranno l’ATP e si da una mano anche all’ambiente, scegliendo il mezzo pubblico anziché l’automobile».

Pubblicato da limontenews

Il magazine di informazione, cultura, eventi e sport dalla Liguria e dal Basso Piemonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: